Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

mercoledì 31 luglio 2013

PAURA IN VIA CESARE BATTISTI. INVESTITI MAMMA E FIGLIO

L’incidente si è verificato all’altezza dell’angolo con via Fratelli Mellone, poco dopo le dieci. Mamma e figlioletto stavano tranquillamente camminando in strada. Ad un certo punto sono scesi dal marciapiede per attraversare la carreggiata.
In quel momento è sopraggiunta una ford Fiesta che ha falciato la coppia. Ad avere la peggio proprio la mamma. La donna è stata sbalzata per aria e ricadendo ha battuto violentemente il capo sull’asfalto. Anche il piccolo è ruzzolato a terra. I passanti hanno subito soccorso le due vittime, insieme allo stesso conducente della Ford. Sul posto, nel giro di pochi minuti, è arrivata un’ambulanza del 118 e una squadra dei vigili urbani.
-->
La quarantaduenne, che non ha mai perso conoscenza, è stata rianimata. Poi i sanitari l’hanno caricata in ambulanza con il figlio e l’hanno condotta al Santissima Annunziata. Al pronto soccorso, le è stato riscontrato un trauma cranico oltre a numerose escoriazioni. I medici l’hanno ricoverata nel reparto di neurochirurgia. Si sono prudenzialmente riservati la prognosi perché fortunatamente la tarantina non corre pericolo di vita. Più leggere le conseguenze dell’incidente per il piccolo. È stato visitato e sottoposto alla Tac, che ha dato esito negativo. Per questo è stato subito dimesso.
Sul luogo dell’incidente i vigili urbani hanno effettuato una serie di rilievi per ricostruire la dinamica dell’incidente. Gli agenti della polizia urbana hanno anche raccolto una serie di deposizioni. Tra le persone ascoltate, ovviamente, anche il giovane che era alla guida della macchina che ha travolto mamma e figlio.

LA HERMES ACADEMY E LO STAGE CON IL MAESTRO ANTONELLO PARISI

-->

ESTORSIONE A DUE CAMIONISTI. ARRESTATO

 Ha tentato una estorsione nei confronti di due camionisti e li ha anche picchiati, procurandogli lesioni al volto ed agli arti giudicate guaribili in 5 e 10 giorni. E' successo nella tarda serata di domenica a Palagiano, in provincia di Taranto, dove i carabinieri hanno poi arrestato Giuseppe Carriero, 25 anni, gia' noto alle forze dell'ordine. Le accuse sono di tentata estorsione e lesioni personali. Il giovane ha incontrato le due vittime in un distributore carburanti e, con atteggiamento prepotente ed arrogante, ha detto loro che dovevano ''pagarlo''. La richiesta ha assunto chiaramente i contorni di un tentativo di estorsione, visto anche che tra Carriero e i due uomini non vi era alcun rapporto lavorativo o di altro genere. Il giovane ha tentato di far valere il suo potere intimidatorio nonostante la giovane eta'.
-->
Di fronte al rifiuto delle vittime di aderire alla sua intimazione, Carriero li ha prima minacciati di morte e di altre conseguenze e poi e' passato alle vie di fatto, aggredendoli fisicamente. Ne e' scaturita una colluttazione, durante la quale le vittime, nonostante fossero in due, hanno riportato le conseguenze peggiori. A conferma della pericolosita' delle minacce formulate da Carriero, il fatto che gia' nel maggio del 2012 era stato arrestato dai carabinieri di Palagiano in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Taranto, poiche' ritenuto responsabile, in concorso con un'altra persona, di vari reati tra cui l'incendio di due auto di proprieta' di una delle due vittime. Fatti per i quali era ancora sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di dimora. Carriero, dopo la rissa, e' fuggito e cosi' gli autotrasportatori hanno allertato i militari che si sono posti alla sua ricerca, rintracciandolo vicino alla sua abitazione e lo hanno infine arrestato.

domenica 28 luglio 2013

GIANROBERTO CASALEGGIO (M5S) "A BREVE IN ITALIA SCOPPIERA' UNA RIVOLTA"

La rivolta è imminente. E sarà causata da uno shock economico. Parola del coodondatore del Movimento 5 Stelle Gianroberto Casaleggio che sul blog di Beppe Grillo, in una lunga intervista spiega: “Il Paese avrà nei prossimi mesi uno shock economico che potrebbe portare” a “disordini, rivolte. Qualcosa che non può essere dominato dalla politica”.
Casaleggio che prevede “non una guerra civile”, ma “situazioni difficilmente controllabili dal punto di vista dell’ordine pubblico”.
‘Io penso che il Paese avrà nei prossimi mesi, non so quanti, uno shock economico. Uno shock che potrebbe portare a una ridefinizione della rappresentanza politica, cioè non quella attuale, oppure a uno spostamento della politica da problemi politici a problemi di carattere sociale: disordini, rivolte. Quindi qualcosa che non può essere dominato dalla politica”, dice Gianroberto Casaleggio in un’intervista a Gianluigi Nuzzi per la rassegna letteraria Ponza d’autore, pubblicata sul blog di Beppe Grillo.
-->
”Il Paese ha bisogno di una svolta e questa svolta tarda a venire mentre l’economia continua a peggiorare sensibilmente”, aggiunge il fondatore del Movimento 5 Stelle.
“M5s e Pd insieme? Me ne vado io”.  Se Giorgio Napolitano chiedesse al M5S, di entrare in un nuovo governo con il Partito Democratico? ‘Uscirei dal movimento’. Risposta tranchant di Gianroberto Casaleggio, fondatore del Movimento 5 Stelle, al giornalista Gianluigi Nuzzi, che lo intervista per la rassegna letteraria Ponza d’autore. Nell’intervista, pubblicata sul blog di Grillo, Casaleggio definisce un governo Pd-M5S ”impraticabile”.
Fonte: Bliz Quotidiano

TARANTO F.C. IL CALENDARIO DELLE AMICHEVOLI

Il lavoro prestabilito per il ritiro prosegue secondo i piani e, al lavoro atletico e tattico, come di consueto andrà ad aggiungersi una serie di amichevoli. La S.S.D. Taranto F.C. 1927 ha provveduto, tramite nota ufficiale, a comunicare il calendario completo delle amichevoli. Calendario dall’aria nostalgica dato che quasi certamente saranno disputati due remake benauguranti: Taranto-Crotone e Taranto-Rende. Il primo incontro è dato per assodato mentre per il match contro i biancorossi manca solo l’ufficialità.
01.08 Taranto – Rappresentativa calciatori juniores di Cosenza (ore 16:30) a Camigliatello Silano;
04.08 Taranto – Rappresentativa disoccupati della Calabria (ore 16:30) a Camigliatello Silano;
08.08 Taranto – Crotone (ore 17:00) o a Camigliatello Silano o a Moccone;
10.08 Taranto-Rende (in attesa di conferma).

TARANTO F.C. ABBONAMENTI CON PREZZI ACCESSIBILI A TUTTI

di Alfredo Ghionna

Prezzi abbordabili, quelli stabiliti dalla società ionica, per rendere accessibile a tutti l’ingresso allo stadio. Sono previste, inoltre, riduzioni a coloro i quali sottoscriveranno la propria tessera nei primi 10 giorni della campagna abbonamenti, e particolare attenzione è stata riservata ai nuclei familiari, ai quali verranno applicati dei prezzi agevolati. In particolare nel momento in cui un altro componente del nucleo familiare di un sottoscrittore di abbonamento standard volesse fare altrettanto, potrà usufruire di un prezzo ridotto a patto che il settore scelto di livello uguale o inferiore a quello del congiunto, previa presentazione dello stato di famiglia.
Non sono stati trascurati i fuorisede, ai quali è stato riservata una tipologia di abbonamento che va incontro alle esigenze di chi risiede lontano dalla città dei due mari, ma che spesso la domenica si concede una «trasferta» allo Iacovone.
-->
ECCO I PREZZI - Questi nel dettaglio i prezzi: Dal 29 luglio al 8 agosto Curva 76 euro, ridotto famiglia 38, Gradinata 110 euro, ridotto famiglia 55; Tribuna laterale 170 euro, ridotto famiglia 85; Tribuna sostenitori 500 euro. Dal 10 al 24 agosto i prezzi varieranno come segue: Curva 100 euro, ridotto famiglia 50; Gradinata 136 euro, ridotto famiglia 68; Tribuna laterale 226 euro, ridotto famiglia 113; Tribuna sostenitori 500 euro. L’abbonamento riservato ai fuorisede avrà il costo di 50 euro e consentirà l’ingresso in gradinata per 8 gare...

sabato 27 luglio 2013

QUESTA SERA LA TARANTA PARTE DALLA ROTONDA DEL LUNGOMARE DI TARANTO

GORAN BREGOVIC PER LA TARANTA
Si ricomincia da dove era finita. Lo scorso anno in centomila ballarono sulle note del maestro concertatore Goran Bregovic e stasera, per l'anteprima della Notte della Taranta, è ancora il compositore bosniaco il protagonista assoluto. Del resto, Bregovic sembra aver creato un'empatia particolare con Taranto, che lo ha già ospitato l'1 luglio scorso per una delle poche tappe italiane del suo "Champagne for Gypsies". Oggi torna nella città dei due mari, scelta simbolicamente per rilanciarne l'immagine turistica, in abbinata con un appuntamento culturale che rappresenta uno dei principali biglietti da visita della Puglia. Non sarà l'Ilva (come provocatoriamente richiesto nei giorni scorsi), ma la rotonda del Lungomare, dalle 21, a ospitare uno spettacolo che intreccia la cultura pugliese a quella balcanica, tra tamburelli e ottoni insieme, di nuovo, per rinnovare l'importanza del dialogo e lo scambio dei linguaggi musicali con Bregovi? accompagnato, come da tradizione, dalla sua "Wedding and funeral band". Ingresso libero. 
-->

"IL MARE DEVE VIVERE" MARINA MILITARE E WWF INSIEME

Riparte da Taranto la campagna di sensibilizzazione ''Il mare deve vivere'' promossa dal Wwf e dalla Marina Militare. La nave scuola Palinuro risalirà la penisola insieme al Wwf toccando, dopo Taranto, i porti di Crotone, Trieste e infine Venezia.

''L'obiettivo - è stato spiegato oggi nel corso di una conferenza stampa dal Comandante di Nave Palinuro, Capitano di Fregata Mauro Panarello, e da Giuseppe Caramia, consigliere Regionale e vicepresidente del Wwf Puglia - è svelare a migliaia di visitatori e agli allievi della Scuola Sottufficiali di Taranto, le meraviglie del nostro mare e le azioni necessarie per viverlo nel rispetto delle sue straordinarie ricchezze naturali, garantendo un Mediterraneo di qualità oggi e per le generazioni future''.

Un'attenzione particolare, in questa nuova fase della campagna, è riservata al mare Adriatico, ''dove pescatori e turisti convivono con lo sviluppo economico, dove nonostante gli impatti e la concentrazione delle attività umane, la natura - hanno sottolineato gli organizzatori - conserva ancora preziosi tesori da tutelare e da scoprire, come le Aree Marine Protette di Torre del Cerrano, Miramare, Torre Guaceto e il Promontorio del Conero, e specie come il tonno, le tartarughe e la foca monaca, lungo le coste croate, come riconosciuto anche dall'Unione Europea che proprio in Adriatico vuole sperimentare una nuova modalità di gestione del mare: il Marine Spatial Planning (Msp)''.

-->
Per tutto il mese di agosto, la Nave Scuola Palinuro porterà la campagna ''Il mare deve vivere'' in importanti porti del Mar Jonio e dell'Adriatico: dopo la tappa di Taranto (26-28 luglio), sarà la volta di Crotone (2-4 agosto), e poi Trieste (23-27 agosto), Venezia (29 agosto-2 settembre). Tra le attività a bordo, lezioni interattive di biologia marina e fruizione sostenibile del mare con i visitatori e gli allievi della Marina impegnati nella campagna di istruzione, avvistamento cetacei in navigazione e in porto. (ANSA).

ANTONELLO PARISI. DA NEW YORK A PALAZZO DI CITTA'

Per il ciclo "Taranto – Il Nuovo Volto" (XXIX Capitolo), martedì 30 luglio, con il Patrocinio Morale del Comune e della Provincia di Taranto, l’Hermes Academy, nella suggestiva cornice del SALONE DEGLI SPECCHI c/o PALAZZO DI CITTÀ, dalle ore 17.30 alle ore 19.30, organizza lo stage tenuto dal maestro ANTONELLO PARISI, dal titolo “IL JAZZ MODALE: MODALITA’ D’USO”, e, a partire dalle 20.30, il concerto Jazz, in cui il maestro sarà affiancato da Roberto Inciardi (contrabbasso) e Vito Pesole (batteria).

Durante il concerto, alcune letture e monologhi teatrali intervalleranno i pezzi eseguiti dal maestro Parisi. Verrà inoltre allestita una collettiva di arti visive.
Per iscrizioni, info e prenotazioni contattare il +39 346 6226998.

-->
Breve Biografia del Maestro Antonello Parisi 
ANTONELLO PARISI, pianista, compositore è attualmente considerato uno dei musicisti più attivi dello scenario jazz newyorkese. Dopo gli studi classici e una intensa attività in Europa come pianista jazz, band leader e direttore di importanti progetti formativi decide di trasferirsi a New York dove attualmente risiede. Durante gli anni trascorsi nella “Grande Mela” persegue una carriera accademica di eccezionale prestigio. Supportato da sei borse di studio, ottiene la laurea con Summa Cum Laude in Jazz Piano Performance presso City College of New York sotto la guida del Grammy award-winning John Patitucci. Attualmente, oltre ad un’intensa attività di insegnamento nel Carnegie Hall Royal Conservatory Achievement Program, sta conseguendo il Master in Composizione presso il prestigioso Queens College di New York sotto la guida del Grammy award-winning Michael Mossman.
Come performer suona nei migliori locali e festival di New York come CCNY jazz festival 2010-2011-2012, Rock Wood Music-Hall, Puppets jazz club, Shrine World Music Venue, Greenwich Village Bitro’, Somethin’ Jazz, Tomi Jazz, Pianos, Zirzamin e molti altri, dividendo il palco con artisti del calibro di Steve Wilson, Bob Franceschini, Scott Reaves, Ze Luis e molti altri. A Maggio Parisi ha vinto, presso il Queens College di New York, il premio "Michael Feinstein Award". 

“THIRD PERSON” IL FILM GIRATO A TARANTO AL "TORONTO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL"

Nella settimana di riprese del film “The Third Person”, realizzate a novembre scorso in una settimana nella città vecchia di Taranto, il regista Premio Oscar Paul Haggis venne letteralmente stregato dalla gente e dalla bellezza del capoluogo ionico, tanto da esprimere pubblicamente la propria vicinanza nei confronti dei tarantini costretti a vivere l’emergenza Ilva. “È una vergogna – affermò il regista, riferendosi ai danni ambientali e alla crisi sociale e occupazionale - che queste persone debbano soffrire tanto”.

A meno di un anno dalla straordinaria presenza di Haggis in terra tarantina, “The Third Person” sarà presentato in anteprima mondiale in Canada al Toronto International Film Festival, in programma dal 5 al 15 settembre 2013, uno dei festival cinematografici più importanti al mondo diretto da Piers Handling. Il TIFF è un festival non competitivo, con la missione di far conoscere in dieci giorni all’immensa platea nordamericana e non solo, pellicole meno commerciali (circa 400 in varie categorie) provenienti da una cinquantina di Paesi. 
-->
L’Apulia Film Commission è particolarmente orgogliosa di avere contribuito alla realizzazione del nuovo lavoro di Haggis. Il film, infatti, è stato finanziato con l’innovativo fondo Apulia International Film Fund, presentato l’anno scorso al Marché du film a Cannes, che garantisce il sostegno economico a produzioni audiovisive, cinematografiche e televisive internazionali.

Il film del regista e sceneggiatore inglese, ha vinto il Premio Oscar per il miglior film con “Crash - contatto fisico” ed è sceneggiatore di capolavori quali “Million Dollar Baby” o “Flags of hour fathers” diretti e interpretati da Clint Eastwood o degli 007 “Casino Royale” e “Quantum of Solace”, sviluppa tre storie per raccontare l’inizio, il percorso e la fine di un amore. Sullo sfondo ci sono tre città metropolitane, New York, Parigi e Roma, ma anche i vicoli della città vecchia di Taranto. 

“The Third Person”, prodotto dalla Corsan Film con il sostegno di Apulia Film Commission, si avvale di un cast di attori di straordinaria bravura come Liam Neeson (candidato all’Oscar per “Schindler’s List” di Steven Spielberg), Olivia Wilde, Mila Kunis, James Franco (noto per il personaggio di Harry Osborn nella trilogia di Spider-Man di Sam Raimi, candidato all’Oscar per il film “127 ore” di Danny Boyle), Adrien Brody (Premio Oscar come miglior attore per il film “Il pianista” di Roman Polański), Moran Atias, Kim Basinger (tra le tante pellicole si ricorda “9 settimane e ½” di Adrian Lyne), Maria Bello e, tra gli interpreti, anche gli italiani Riccardo Scamarcio e Vinicio Marchioni.

HAI VOGLIA DI UN PIATTO GUSTOSO E LEGGERO??

SIAMO TUTTI UN PO CHEF. LE TARTARE

giovedì 25 luglio 2013

A MEZZANOTTE EMILIO RIVA TORNA IN LIBERTA'

Mentre al Senato si sta decidendo se varare il decreto “salva Ilva bis” come legge definitiva, la famiglia Riva vede all’orizzonte la possibilità di scarcerazione. Queste ore potrebbero essere le ultime che, padre e figlio (Emilio e Nicola Riva) trascorrono agli arresti domiciliari. Lo stesso varrebbe per l’ex direttore Ilva, Luigi Capogrosso. Entro la mezzanotte scadranno i termini per la custodia cautelare ma potrebbe esser imposto l’obbligo di dimora.  
-->

mercoledì 24 luglio 2013

REALIZZA I TUOI DESIDERI CON SILK-EPIL DI BRAUN

"SIAMO TUTTI UN PO CHEF" LE PAPPARDELLE

Chef Leggera è un prodotto a base di panna, di cui conserva tutta la cremosità, con solo l’11% di grassi. E’ perfetta per condire e arricchire il gusto di ogni piatto senza appesantire, assicurando cremosità, condibilità e gusto come solo Chef sa fare.
Chef leggera: Stimola la tua creatività in cucina e ogni piatto diventa speciale
Chef, leader del mercato della Panna UHT e Besciamella, da sempre guida l’innovazione e anticipa le tendenze alimentari. Anche in fatto di leggerezza, attenzione e controllo del peso Chef è presente e offre un prodotto con un basso contenuto di grassi e ricco di gusto. Nella gamma Chef Leggera sono disponibili anche Chef Leggera al Basilico, perfetta per esaltare il sapore dei piatti estivi, e Chef Leggera ai carciofi, per dare un tocco di personalità ai tuoi piatti.
Altro vantaggio, la praticità: Chef Leggera è disponibile nel comodo formato da due vasetti da 100 g, pratico e distintivo perché porzionabile.
-->
Con Chef Leggera puoi stimolare la tua fantasia in cucina preparando ricette con pochi grassi e ricche di gusto.
Sulla pagina Facebook Siamo tutti un po’ Chef si possono già trovare tre gustosissime videoricette: Cocotte di Uova e Verdure con Chef Leggera ai Carciofi, Pappardelle agli Agrumi con Chef Leggera e Tartare di Pesce con Chef Leggera al Basilico.
Cosa aspetti a provarle e inventarne di nuove?
Forza! Tutti in cucina con Chef! E non dimenticare il primo passo fondamentale: raggiungere subito la fanpage Siamo tutti un po’ Chef!

martedì 23 luglio 2013

VIGILE URBANO UCCISO NELLA NOTTE. IL CONDUCENTE AVEVA ASSUNTO SOSTANZE OPPIACEE

VIGILE URBANO MUORE NELLA NOTTE A TARANTO IN UN INCIDENTE STRADALE: L'AUTO DI SERVIZIO CON CUI EMANUELE VENNERI DI 62 ANNI ASSISTEVA LE OPERAZIONI DI PULIZIA DELLE STRADE E' STATA TRAVOLTA DA UNA OPEL CORSA ALL'INCROCIO TRA VIA ANCONA E VIA LAGO DI COMO AL QUARTIERE SALINELLA. NELL'IMPATTO L'AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE HA PERSO LA VITA SUL COLPO. DALLE PRIME NOTIZIE PARE CHE A BORDO DELLA VETTURA INVESTITRICE CI FOSSE UN GRUPPO DI GIOVANI E IL CONDUCENTE E' STATO TROVATO POSITIVO AL TEST ANTI-DROGA. GUIDAVA DOPO AVER ASSUNTO SOSTANZE OPPIACEE.
-->

QUANDO LA SANITA' FUNZIONA

CI E' GIUNTA IN REDAZIONE UNA LETTERA DI UNA NOSTRA LETTRICE CHE CI PREGA DI PUBBLICARE....
NOI LO FACCIAMO VOLENTIERI.

-->


CLICCA SULLA LETTERA PER INGRANDIRLA

lunedì 22 luglio 2013

VENDONO TELECAMERE PER STRADA. TRUFFATI DUE ANZIANI

Hanno venduto a due anziani nel centro di Taranto telecamere il cui valore commerciale e' di gran lunga inferiore a quello reale. Si tratta dell'ennesima truffa di questo genere. Sui due episodi indagano gli agenti della Questura del capoluogo jonico. L'espediente ha consentito a due distinti truffatori di raggirare due anziani, a distanza di mezz'ora l'uno dall'altro. Le due vittime, sono state avvicinate, la prima in via Caravaggio e la seconda in via Cesare Battisti, da due persone dall'apparente eta' di 35 anni circa, i quali, dopo aver finto di accordarsi telefonicamente con i figli dei malcapitati, hanno rifilato ai due anziani una videocamera, riuscendo ad ottenere sul posto il pagamento in contanti per la cessione
-->
 In via Caravaggio un sessantacinquenne ha sborsato 300 euro, mentre in via Cesare Battisti l'ottantunenne signore ha consegnato ai due malviventi la somma di 450 euro. Ovviamente i rispettivi figli erano all'oscuro di tutto. Il valore di ciascuna videocamera non supera le 100 euro. Sono in corso indagini per individuare i due truffatori.

VIA ANFITEATRO. SFONDANO VETRINE E RUBANO CELLULARI

Furto ai danni di un negozio di telefonia la scorsa notte in via Anfiteatro a Taranto.
Dopo aver infranto la vetrina dell’esercizio, due ladri hanno portato via alcuni smartphone in esposizione.
A dare l’allarme, un passante che ha chiamato subito il 112. Immediato l’intervento dei carabinieri, che hanno messo in fuga i malviventi, dileguatisi successivamente per le vie vicine.
-->
Il personale della Sezione Investigazioni Scientifiche ha effettuato i rilievi dattiloscopici e sta esaminando l’impianto di videosorveglianza del negozio e di quelli circostanti.

RAPINA CON SEQUESTRO A SAVA

Hanno minacciato con un'arma la proprietaria ed una commessa di una gioielleria, costringendole a spostarsi nel locale retrostante, legandole con fascette in plastica a due sedie e, dopo aver trafugato numerosi orologi, oggetti preziosi e diamanti contenuti nella cassaforte, si sono impadroniti anche dell'apparato di videosorveglianza per poi fuggire a piedi nelle vie circostanti. E' accaduto ieri sera a Sava, in provincia di Taranto. I due rapinatori, entrambi uomini, dell'eta' di 40-45 anni, hanno agito a volto scoperto ai danni della 'Vanity gioielli'.
-->
Solo uno di loro era armato di pistola. Poco dopo le vittime sono riuscite a liberarsi e a dare l'allarme. Il valore della refurtiva e' in via di quantificazione. Dai primi accertamenti condotti dai carabinieri e' emerso che uno dei malviventi, pochi giorni prima, accompagnato da una donna, aveva ordinato nella gioielleria un regalo, dicendo che lo avrebbe prelevato nei giorni successivi, circostanza che ha agevolato l'accesso al momento della rapina. Sono in corso indagini da parte dell'Arma di Sava e della Compagnia di Manduria che ha eseguito i rilievi tecnici.

CASE A LUCI ROSSE IN CITTA'. DUE ARRESTI

Due persone sono state arrestate da agenti del Commissariato 'Borgo' a Taranto per sfruttamento della prostituzione. Si tratta di Luigi Stramaglia, 35 anni, e Tiziano Nardelli, 40. Nel quartiere recentemente si e' registrata una crescente presenza di case 'a luci rosse', con la presenza di donne provenienti in gran parte dal Sud America. Venerdi' i poliziotti si sono presentati in un appartamento di uno stabile di via Pupino. All'interno, in abiti succinti, hanno trovato due donne di origine colombiana rispettivamente di 46 e 35 anni, che hanno ammesso di essere li' per prostituirsi. Le due donne, munite di permesso di soggiorno, hanno raccontato agli agenti di essere arrivate a Taranto da alcuni giorni e che avevano come referente un uomo di circa 30 anni, che puntualmente ogni due giorni passava da loro per riscuotere la somma di 50 euro pro capite per ogni giorno di permanenza in quell'appartamento.
-->
Gli agenti hanno preparato per il giorno successivo hanno aspettato la visita dell'uomo, provvedendo anche a fotocopiare le banconote che le donne avrebbero dovuto consegnargli. Ieri mattina si e' presentato Stramaglia, gia' noto alle Forze dell'ordine e denunciato alcuni giorni fa. Era in compagnia di un amico nei pressi della casa di via Pupino. Nardelli e' salito nell'appartamento per la riscossione. Dopo pochi minuti i due uomini sono stati fermati dagli agenti, uno dei quali nascosto nel bagno dell'appartamento, e successivamente condotti negli Uffici del Commissariato. Dai primi controlli, nelle tasche di Nardelli sono state trovate le banconote fotocopiate in precedenza dagli agenti. I due uomini, su disposizione dell'autorita' giudiziaria, sono stati arrestati. I poliziotti hanno sequestrato l'appartamento.

VIAGGIO TRA STORIA E LETTERATURA ALLA HERMES ACADEMY

Martedì 23 Luglio per il ciclo “Taranto – Il Nuovo Volto” (XXVIII Capitolo), c/o la bottega “Pianeta Arte” curata da Alba Restivo e Franco Lupoli, sita in piazza San Francesco #15, l’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus, alle ore 20.30 propone, attraverso cortometraggi, reading, pillole di teatro e musica, un viaggio tra storia e letteratura, teatro, tradizioni e leggende della nostra amata città. A chiudere la serata, il recital teatral/musicale “Figlie & Figli di Falanto ed Ethra”diretto da Luigi Pignatelli, scritto ed interpretato dagli allievi del laboratorio di recitazione “Sulla rotta i Artaud”. Il recital prende le mosse dalla profezia dell’oracolo “Quando vedrai piovere dal ciel sereno, conquisterai territorio e città.” L’ingresso è libero.
-->

domenica 21 luglio 2013

MINACCE E LESIONI. ARRESTATO STALKER

Ieri pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Taranto hanno arrestato per stalking, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale un pregiudicato di 30 anni. L'uomo e' stato colto sul fatto e bloccato mentre, verso le 18, stava aggredendo fisicamente la sua ex convivente. I poliziotti, a seguito dei ripetuti episodi di violenza denunciati dalla sua ex convivente fin dallo scorso mese di maggio, da alcuni giorni lo tenevano sotto controllo. L'uomo ha aggredito la malcapitata nell'androne di uno stabile. A quel punto i poliziotti sono intervenuti e hanno bloccato lo stalker con non poche difficolta'.
-->

FURTO DI PREZIOSI IN APPARTAMENTO. NEI GUAI LA COLLABORATRICE DOMESTICA

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto hanno tratto in arresto P. M., 58enne tarantina, collaboratrice domestica, sorpresa in flagranza di furto ai danni della datrice di lavoro.
La donna svolgeva la professione di collaboratrice domestica presso una famiglia di Taranto, che di recente aveva subito piccoli furti, l’ultimo due giorni fa, in cui furono rubati diversi preziosi di ingente valore.
Ieri l’ennesima sparizione, quando la padrona di casa si è accorta della sparizione di alcuni oggetti in oro, mentre la domestica si trovava ancora nella sua abitazione intenta nelle operazioni di “pulizia”.
Immediatamente e con discrezione, ha allertato i carabinieri che hanno bloccato la colf.
La 58enne, vistasi scoperta, simulando uno svenimento, ha tentato di disfarsi della refurtiva, abilmente occultata in un fazzoletto di carta celato nel reggiseno, gettandola dalla finestra.
-->
Nel corso delle successive indagini, si è accertato inoltre che tutti i precedenti furti erano stati sempre commessi dalla ladra, che in più date aveva rivenduto parte di quanto asportato ad un “ComproOro” della città, dichiarandone la proprietà.
Nel corso della perquisizione domiciliare nel suo appartamento, sono stati rinvenuti altri oggetti della vittima.
P.M. è stata quindi dichiarata in stato di arresto e messa a disposizione della locale Procura della Repubblica. Al termine del giudizio direttissimo, la donna è stata condannata e scarcerata.

LA CAMERA DI COMMERCIO DI TARANTO FA PARTIRE IL PROGETTO "START UP IMPRENDITORIA SOCIALE"

La Camera di Commercio di Taranto presenta il progetto “Start Up Imprenditoria Sociale” per sostenere la costituzione di nuove imprese sociali

Illustrati anche i dati del 9° Censimento Istat su Industria e servizi, Istituzioni pubbliche e Non Profit: 301.191 società no profit, 4,7 milioni di volontari, 681.000 dipendenti, 271.000 lavoratori esterni e 5.000 lavoratori temporanei.


Accompagnare lo sviluppo di progetti imprenditoriali e lo start-up di iniziative imprenditoriali sociali attraverso l’erogazione di servizi gratuiti. È lo scopo di “Start Up Imprenditoria Sociale”, il nuovo progetto di servizi che la Camera di Commercio di Taranto mette a disposizione di quanti vogliano avviare una nuova impresa sociale sul nostro territorio.
Fino al 30 settembre gli aspiranti imprenditori possono presentare all’Ente camerale idee e progetti rispetto ai quali, dopo la selezione, la Camera di Commercio avvierà, con tutor e consulenti, un periodo di affiancamento per lo sviluppo del progetto, la definizione del business plan, l’accesso al credito e, infine, l’avvio delle nuove imprese nel prossimo anno.
I settori maggiormente interessati sono relativi all’assistenza sociale, assistenza sanitaria, assistenza socio sanitaria, educazione, istruzione e formazione, tutela ambientale e dell’ecosistema, tutela dei beni culturali, turismo sociale, formazione post-universitaria, ricerca ed erogazione di servizi culturali, formazione extrascolastica.
Per presentare a tutti gli interessati il progetto “Start Up Imprenditoria Sociale”, il Comitato Imprenditorialità Sociale della Camera di Commercio di Taranto organizza, in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Taranto, un pubblico incontro cui parteciperanno Francesco de Giorgio, Segretario generale della CCIAA Taranto, Francesca Sanesi, responsabile dell’Aerea promozione della CCIAA di Taranto, e Carlo Martello, presidente del Comitato Imprenditorialità Sociale della CCIAA di Taranto; l’incontro si terrà martedì prossimo, 23 luglio, alle ore 16.30 presso la Sala “Resta” della Camera di Commercio, a Taranto in viale Virgilio.
-->
Nell’occasione saranno illustrati anche i dati, relativi al Terzo settore, del 9° Censimento Istat su Industria e servizi, Istituzioni pubbliche e Non Profit: sono 301.191 le società no profit attive in Italia, con un aumento del 28% rispetto al 2001. Movimentano una massa impressionante di italiani: 4,7 milioni di volontari, 681.000 dipendenti, 271.000 lavoratori esterni e 5.000 lavoratori temporanei.
Presentando l’iniziativa Carlo Martello, presidente del Comitato Imprenditorialità Sociale della CCIAA di Taranto, ha spiegato che “nel sociale operano tradizionalmente le organizzazioni di volontariato che, grazie alla azione di prossimità svolta tra i soggetti più bisognosi, rilevano subito i disagi riuscendo a intervenire con grande efficacia. L’auspicio è che coloro che hanno acquisito una straordinaria esperienza operando nel volontariato, grazie a “Start Up Imprenditoria Sociale” possano costituire una nuova impresa sociale che opererà sul nostro territorio”.
La Camera di Commercio di Taranto è una delle trentotto che hanno aderito al progetto “Start Up Imprenditoria Sociale”, promosso e sostenuto da Unioncamere in collaborazione con UniversitasMercatorum, l’ Ateneo Telematico del Sistema delle Camere di Commercio.

"ITALIA AMICA" L'INTERVENTO TELEFONICO DI ROSSANA BARBAROSSA (DIRETTORE ARTISTICO DI RCMUSICLAB) PARTNER DI TARAStv

-->

"VAJONT. TANTA TERRA, TANTA ACQUA" LUNEDI 22 LUGLIO LA PROIEZIONE AL CANTIERE MAGGESE (BORGO ANTICO)

VAJONT - Tanta terra, tanta acqua (ITA 2013) è un documentario dedicato al disastro del Vajont, ideato da Vittorio Vespucci e Monica Nitti e diretto da Vittorio Vespucci. 

Regia di Vittorio Vespucci; direttore di produzione Monica Nitti; consulente artistico Tommaso Vetrugno; musiche di Stefano Gagliarducci; voce narrante di Cinzia Laterza; fotografie d'epoca di Lorenzo Manigrasso.

Nel documentario Vajont - Tanta terra, tanta acqua si traccia un quadro della Tragedia del Vajont. Si narra in maniera discorsiva e a più voci delle cause, delle responsabilità e della prevedibilità del disastro, dell'impatto mediatico che lo stesso ha avuto all'epoca e di come la ricostruzione abbia provocato sconvolgimenti urbanistici, economici e sociali nei territori interessati. 

Si parla del dopo Vajont, delle speculazioni che ci sono state sulla tragedia e si dà voce ai sopravvissuti, i veri protagonisti, quelli che il Disastro del Vajont, lo hanno subito e che, ancora oggi, lanciano un grido di dolore per le violenze perpretate ai loro danni e per l'indifferenza che per anni ha avvolto la loro vicenda. Il Vajont non è solotanta terra, tanta acqua.
-->
Nel documentario vengono analizzati gli eventi tramite una serie di interviste ad esperti, studiosi, testimoni e sopravvissuti: Lorenzo Manigrasso (giornalista, fotocine operatore del 2° Reparto Celere della Pubblica Sicurezza di Padova); Toni Sirena (giornalista e scrittore, figlio della giornalista Tina Merlin de L'Unità); Adriana Lotto(Presidente dell'Associazione culturale Tina Merlin); Ivan Pollazzon (esperto, informatore della Memoria); Tiziano dal Farra (ricercatore, studioso del Vajont); Micaela Coletti e Gino Mazzorana (presidente e vicepresidente delComitato per i Sopravvissuti del Vajont, entrambi sopravvissuti alla tragedia).

"CE STE RID..... STUE' " LA FOTOGALLERY DI COSIMO FRASCELLA

CLICCA SULL'IMMAGINE ED ACCEDI ALLA FOTOGALLERY
-->

mercoledì 17 luglio 2013

LA BONIFICA DI TARANTO INIZIA DALLE SCUOLE DEI TAMBURI

Oggi è stato firmato il protocollo d’intesa con cui si dà l’avvio concreto ai lavori per risanare il quartiere Tamburi. La cifra messa a disposizione è di 8,5 milioni di euro. Si partirà dalle cinque scuole, tra cui, quella più vicina alla zona industriale, Grazia Deledda.
A stringere l’accordo con il sindaco Stefàno, c’erano il commissario straordinario per gli interventi sulla città, Alfio Pini, e il soggetto attuatore, Antonio Strambaci. Si tratta di due figure istituite dal Ministero dell’Ambiente con il decreto legge “salva Taranto” n.129 del 2012, che prevede interventi mirati al risanamento della zona urbana.
Le azioni di disinquinamento dei complessi scolastici, punteranno alla riqualificazione strutturale con il rinnovo degli impianti ed infissi. Ma si parla anche di riqualificazione energetica, al cui termine, le scuole saranno edifici a impatto zero.
COSMOPOLISMEDIA
-->

NOTTE DELLA TARANTA. LA TAPPA TARANTINA IL 27 LUGLIO ALLA ROTONDA

Chiuso l’accordo tra Puglia Promozione e la Notte della Taranta per la tappa tarantina. Confermata la data del 27 luglio, ora c’è l’ufficialità per la location che sarà la Rotonda del lungomare. In un albergo leccese, venerdì, si sono incontrati gli organizzatori del festival musicale di cultura popolare più conosciuto in tutta Europa, e i dirigenti dell’agenzia regionale del Turismo. Sarà, infatti, Puglia Promozione a finanziare la tappa tarantina. L’investimento è molto sostanzioso: palco e carrozzone degli artisti ad esempio, sarà tutto a carico dell’agenzia regionale. Agli enti locali spetterà la gestione del suolo pubblico e della sicurezza per l’intera nottata. Nei prossimi giorni sarà convocata una conferenza stampa per spiegare i dettagli dell’evento che catapulterà a Taranto centinaia di turisti.
-->
Puglia Promozione, è la stessa agenzia che ha progettato, finanziato e realizzato la campagna di “Questa è Taranto”, che ha portato nelle più grandi città italiane un messaggio diverso da quello diffuso dal web e dal digitale nell’ultimo anno. L’agenzia del turismo è in pratica, il braccio operativo di una politica regionale dedicata al rilancio d’immagine della Puglia. Nell’edizione 2013 della “Notte della Taranta”, il maestro Concertatore sarà Giovanni Sollima. Il festival si svolgerà dal 6 al 21 agosto e girerà, come sempre, il Salento.

Alessandra Cavallaro
468x60_Banners Classici

STEFANO & CO. A BONDI. "LE SUE AFFERMAZIONI SONO UN ATTACCO AL MINISTERO DELLA SANITA'"

''Bondi non poteva non rendersi conto dell'incompatibilità tra la sua funzione di commissario nominato per l'interesse pubblico dal Governo Italiano e un documento che costituisce un attacco frontale contro il Ministero della Salute''. Lo affermano il sindaco di Taranto Ippazio Stefano, il direttore di Arpa Puglia Giorgio Assennato, e il direttore dell'Asl di Taranto Fabrizio Scattaglia in una nota di risposta al documento inviato dal commissario dell'Ilva, Enrico Bondi, al presidente della Regione Puglia Nichi Vendola con allegata la relazione dei consulenti del Siderurgico che contestano la valutazione di danno sanitario.

''Tali rilievi formali - aggiungono - sono ben più gravi delle risibili conclusioni a cui pervengono i tecnici, nel tentativo di convincere una inesistente giuria popolare della innocenza di Ilva rispetto agli effetti sanitari che un ben consolidato corpo di evidenza scientifica (e non solo) consente di attribuire specificamente alle emissioni (anche recenti) di tali impianti''.
-->
Facendo proprio il contenuto della consulenza tecnica, secondo i firmatari della nota, ''Bondi se ne è assunta personalmente la responsabilità, tanto da consentirgli di evidenziare 'numerosi profili critici, sia sotto il profilo dell'attendibilità scientifica, sia sotto il profilo delle conclusioni raggiunté.

''Non ha quindi alcun significato - osservano Stefano, Assennato e Scattaglia - il fatto che lo stesso Bondi neghi di aver personalmente affermato il ruolo primario del fumo di sigaretta nell'eccesso di tumori polmonari che ancor oggi si riscontra nella città di Taranto. Se Bondi si fosse limitato a trasmettere la consulenza senza alcun commento, forse la sua responsabilità (comunque oggettiva) sarebbe stata minore''. La sua esplicita condivisione del documento, tanto da indurlo ad una critica irrituale del lavoro di tre enti pubblici, puntualizzano, ''non ammette ripensamenti, a meno che non ci sia un esplicito ritiro del documento tecnico allegato''.
ANSA
468x60_Banners Classici

SOLO PER OGGI E DOMANI IL 5% DI SCONTO CON PIXMANIA

RICHIEDI LO SCONTO SCRIVENDO A:  redazione@tarastv.com

--> 120x300_Saldi_Pixmania

GLI ITALIANI HANNO IN MENTE UNA SOLA COSA......

-->

lunedì 15 luglio 2013

"SEMPLICEMENTE INSIEME" LO SHOW RADIOFONICO DELLA RCMUSICLAB

-->

IL SINDACO STEFANO ALZA I TACCHI AL GRIDO DI TARANTO LIBERA

VIDEO 1 VIDEO 2 VIDEO 3 -->

PER TE CHE HAI TALENTO....C'E' TARAStv

-->

ILVA. IL MINISTRO ORLANDO CONVOCA BONDI

Dimissioni o revoca dell’incarico. E’ la richiesta che arriva da più parti a Enrico Bondi in seguito alla divulgazione della lettera inviata al presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, in cui il commissario straordinario dell’Ilva esclude una connessione tra i veleni emessi dallo stabilimento industriale e l’alta percentuale di tumori a Taranto, attribuendo le cause di quest’ultima a “tabacco e alcol”. Parole che non potevano non scatenare nuove polemiche sulla questione e confermare le critiche di chi aveva espresso dubbi sulla nomina di Bondi a commissario, in quanto troppo vicino alla proprietà dei Riva.
Al punto che il ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, ha deciso di convocare Bondi nelle prossime ore, per approfondire i risultati della consulenza tecnica chiesta dal commissario secondo cui la diffusione del cancro non dipende dall’inquinamento. Mentre Anna Finocchiaro, senatore del Pd, ha avvertito: “E’ necessario fare chiarezza sulla lettera inviata da Bondi, perché non credo possano essere sottovalutate le gravissime responsabilità dell’Ilva nell’aver determinato gli altissimi livelli di inquinamento a Taranto. E chi ricopre l’incarico di Commissario del Governo, con il dovere di attuare le procedure AIA, dovrebbe limitarsi al proprio compito, vista anche la posizione assunta in precedenza dalla stessa proprietà dell’azienda”.
-->
Il primo a reagire è stato proprio il destinatario della nota, il Governatore della Puglia, Nichi Vendola: ”Gli argomenti di Bondi sono inaccettabili. I dati Arpa sui danni alla salute sono chiari e precisi. Si confermano tutti i miei dubbi sull’affidare il ruolo di commissario dell’Ilva all’amministratore delegato dell’azienda”, ha scritto il leader di Sel su Twitter, aggiungendo poi in una nota ufficiale che “le osservazioni di Bondi commissario non sembrano molto diverse da quelle di Bondi amministratore delegato”. Vendola spiega di essere rimasto “estremamente colpito” dalle argomentazioni utilizzate dal commissario Bondi che “sembrano smentire del tutto i rilievi dell’Arpa e della Asl ma, prima ancora, i risultati della perizia epidemiologica acquisita in sede di incidente probatorio, dati che non sono mai stati contestati in sede processuale”.
Ancor più dura la posizione di Angelo Bonelli, presidente dei Verdi: “Dopo la lettera in cui collega l’elevata incidenza di tumori al fatto che, essendo Taranto una città portuale, c’è stato un maggior consumo di sigarette e quindi un maggior ricorso al fumo, Bondi deve dimettersi immediatamente: non può restare un giorno in più nel ruolo di commissario dell’Ilva perché è più interessato all’azienda – di cui, prima di essere nominato commissario, era amministratore delegato – che non alla salute dei cittadini di Taranto”, scrive Bonelli in una nota. E prosegue:  “Le parole di Bondi sono un’offesa gravissima ai cittadini di Taranto che sono costretti a convivere con un’inquinamento che, come si legge nelle perizie dei magistrati tarantini, provoca ‘malattia e morte’; sono uno schiaffo a chi si è ammalato e a quanti hanno perso i propri cari a causa dell’inquinamento”. 
Sulla stessa linea d’onda i deputati del Movimento 5 Stelle, che tramite una nota ufficiale definiscono “vergognose e incredibili le affermazioni di Bondi”: parole “non da censurare bensì da diffondere in tutte le tv e giornali”, perché “ribadiscono come esista un palese caso di conflitto di interessi per quanto riguarda Enrico Bondi. Temevamo che Bondi fosse incapace di rappresentare gli interessi dello Stato e dei cittadini ed il nostro timore si sta palesando anche troppo presto. Non può essere lui, come abbiamo sostenuto nel dibattito alla Camera, la persona idonea a svolgere questo delicatissimo ruolo”.  “Chiediamo – si legge ancora nella nota – la revocadell’incarico a Bondi e che il ministro della Salute venga immediatamente a riferire in Parlamentosu queste aberranti affermazioni. Taranto non può più sopportare queste prese in giro da parte di chi ha invece il compito di guidare un’azienda con gravi criticità ambientali che portano gravissime conseguenze sanitarie per i cittadini”.
E, mentre piovono critiche per l’ultima uscita dell’onorevole leghista, il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando ha scelto i tre esperti che contribuiranno a redigere il piano di risanamento e riqualificazione dello stabilimento: Marco Lupo, commissario all’emergenza rifiuti della regione siciliana e già dirigente del Ministero dell’Ambiente; Giuseppe Genon, docente di ingegneria dell’ambiente al Politecnico di Torino; e Lucia Bisceglia, medico epidemiologo, dirigente dell’Arpa (Agenzia Regionale Protezione Ambiente) Puglia. La nomina degli esperti potrebbe essere formalizzata lunedì con un decreto ministeriale in base al decreto legge di commissariamento dell’Ilva che è in fase di conversione, passato venerdì scorso alla Camera sarà ora all’esame del Senato. I tre esperti collaboreranno con Bondi e con il subcommissario Edo Ronchi.
IL FATTO QUOTIOìDIANO

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv