Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

martedì 27 dicembre 2011

I GIARDINI DELLA SCUOLA G.B. VICO AL RIONE TAMBURI DI TARANTO


Un amico di TARAStv ci invia queste immagini (elaborate e montate da TARAStv) in cui ci fa notare i bei giardini della scuola ai tamburi, e ,nello stesso tempo si chiede (e ci chiediamo): DOVE SONO I DIVIETI A NON TOCCARE LA TERRA INQUINATA?

lunedì 26 dicembre 2011

TORNA RADIOTARAs

TORNA LA RADIO DEI TARANTINI NEL MONDO..........

DAL 9 GENNAIO 2012



VENEZIA? NO.. TALSANO

Il video in questione ci e' stato segnalato e realizzato da un nostro affezionato.
Cristian Lupo ha ripreso il lago che si forma davanti alla sua abitazione nella borgata di Talsano.



PER INVIARE I VOSTRI VIDEO DI DENUNCIA, OPPURE SOLTANTO SEGNALARCELI INVIATELI A taranto73@gmail.com OPPURE CONTATTATE : GIOVANNI MAIMONE 3381488022.

TORTURATO E STRANGOLATO UN CANE A PULSANO

Torturata e strangolata: e' la fine che sconosciuti teppisti hanno riservato ad una cagnetta randagia di razza spinona a Pulsano. A segnalarlo e' una cittadina residente nella zona che aveva cura della cagnetta, regolarmente microchippata e sterilizzata e assolutamente inoffensiva. La cagnetta veniva curata dalla donna insieme a pochi altri cani superstiti di un avvelenamento nel 2009 a Marina di Pulsano. E' stata di certo torturata (ha un buco sul dorso), e poi e' stata strangolata e incaprettata con piccole corde proprio vicino alle vaschette del cibo.

BREMEC ALLA NOCERINA...... SARA' VERO?

Con l'arrivo imminente di Pier Graziano Gori a Benevento, viaNocerina, proprio i rossoneri molossi hanno già individuato il suo sostituto. Si tratta del portiereNicolas Bremec, che lascerà quindi la capolista Taranto per affrontare il torneo di Serie B. Il suo ruolo in rossoblù se lo contenderanno i giovani Maraglino e Faraon.


FONTE TUTTOLEGAPRO

domenica 25 dicembre 2011

JOVANOTTI A TARANTO: RINVIATA A FEBBRAIO 2012 LA SERATA AL PALAMAZZOLA


La data di Jovanotti del 30/12/2011 presso il Palamazzola di Taranto ore 21:00, verrà recuperata il 06/02/2012 stesso posto stessa ora. I biglietti acquistati rimarranno validi per la nuova data. Per la data a TARANTO PALAMAZZOLA i biglietti sono disponibili in prevendita nel circuito BOOKINGSHOW, UNICREDIT E LOTTOMATICA. Questo il costo e la tipologia dei posti:
I e II ANELLO NUMERATO € 57,50
I e II ANELLO NUMERATO SCARSA VISIBILITA’ € 51,75 PARTERRE POSTO UNICO IN PIEDI € 40,25 n.b.
Sono detti “a scarsa visibilità” i posti situati in posizione laterale rispetto al palco, dunque, unicamente, per distinguerli da quelli in posizione centrale.
Tuttavia, essendo il palco tutto aperto la visuale risulta completa e adeguata da ogni tipologia di posto e da ogni angolazione. Info: Delta Concerti 899130383

VENEZIA? NO.. TALSANO


Questo e' lo spettacolo che si presenta davanti all'abitazione di un amico di TARAStv.
Cristian Lupo ci invia questo video per rendere pubblico il disagio che questa situazione crea a lui e la sua famiglia con l'acqua che a volte gli arriva fino dentro casa.



PER INVIARE I VOSTRI VIDEO DI DENUNCIA, OPPURE SOLTANTO SEGNALARCELI INVIATELI A taranto73@gmail.com OPPURE CONTATTATE : GIOVANNI MAIMONE 3381488022.

TUTTA LA DIRETTA DI TARANTO - AVELLINO DEL 16 Dicembre riproposta per gli amici di TARAStv

Riproponiamo la diretta dell'ultima partita di andata del Taranto nella diretta di SPORTITALIA.

venerdì 23 dicembre 2011

CRONACA : MORTO IN UN INCIDENTE 19ENNE


Morire a 19 anni sulla strada è un evento inaccettabile per chiunque. Ma perdere la vita in questo modo a pochi giorni dalle festività natalizie è un dolore ancora più straziante. Perchè non ci sarà festa per tutti coloro che volevano bene o conoscevano chi è volato via improvvisamente.
Così sarà purtroppo per parenti ed amici di Cosimo Spineto deceduto ieri pomeriggio mentre guidava una Lancia Y sulla Taranto-Massafra. Parenti ed amici, oltre a dover vivere questo grande dolore, sono in ansia per le condizioni di salute della sorella 24enne rimasta gravemente ferita nello stesso sinistro.
Una manovra azzardata potrebbe essere tra le cause dell’incidente mortale verificatosi intorno alle 17.45 sulla statale 7 “Appia” davanti alla portineria A dell’Ilva.
Il 19enne tarantino era alla guida della Lancia, in compagnia della sorella Anna Maria di 24 anni, seduta dietro di lui, e della ragazza Lucia S. di 19 anni che viaggiava davanti. L’auto, per cause in corso di verifica da parte degli agenti della Polizia Stradale diretti dal comandante Gianfranco Martorano, è stata travolta da una Audi A4 con a bordo due albanesi residenti a Massafra, si tratta di padre e figlio rispettivamente di 69 anni e 37 anni. Questi ultimi avrebbero riportato lesioni non gravi.
Non così invece per la 24enne sorella di Cosimo. La giovane è stata ricoverata in gravissime condizioni al “Ss. Annunziata”, tanto che poche ore dopo il ricovero è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. Alla ragazza del 19enne, trasportata sempre nell’ospedale di via Bruno, non sarebbero stati riscontrati gravi traumi.
Terribile la scena presentatasi sotto gli occhi dei soccorritori giunti pochi minuti dopo le segnalazioni di numerosi automobilisti di passaggio che hanno assistito al terribile incidente. Sul posto sono quindi piombate alcune ambulanze del 118, pattuglie della Polizia Stradale e dei Carabinieri e mezzi dei Vigili del fuoco. A questi ultimi è toccato il compito di liberare dalle lamiere contorte i tre rimasti incastrati sulla Lancia, nonchè di mettere in sicurezza i mezzi distrutti. Quindi l’intervento dei medici del 118. Per il 19enne non ci sarebbe stato nulla da fare se non constatarne il decesso. Mentre è subito apparsa in condizioni quasi disperate la sorella.
A causa del drammatico scontro, sebbene i due mezzi, siano finiti fuori strada, il traffico ha subìto forti rallentamenti per diverse ore. Sul posto sono quindi dovuti intervenire anche tecnici ed operai dell’Anas che hanno imposto la circolazione a senso unico alternato sino a quando la sede stradale non è stata liberata dai vari pezzi di carrozzeria e dai vetri infranti sparsi sull’asfalto e che costituivano un pericolo.
Gli agenti della PolStrada subito dopo i rilievi hanno posto sotto sequestro i due mezzi in modo da poterli sottoporre ad ulteriori verifiche utili a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Al vaglio, al momento, una serie di ipotesi tra le quali una manovra azzardata.

FURTO SU UN AUTOMBULANZA. ARRESTATO

Ha rubato un navigatore satellitare dall'interno di un'ambulanza ferma nel parcheggio dell'ospedale civile 'Giannuzzi' di Manduria, in provincia d Taranto: protagonista un giovane pregiudicato di 21 anni, nato a Manduria ma residente a Nardo', in provincia di Lecce. E' successo questo pomeriggio verso le 15,30. I carabinieri della Compagnia di Manduria lo hanno sorpreso e arrestato in flagranza. Il navigatore satellitare e' stato restituito all'ospedale.

CRONACA : OPERAZIONE PER GUARIRE DALL'OBESITA'. MORTO

Alcuni medici sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Taranto per omicidio colposo in relazione alla morte di Giandomenico Caramia, di 42 anni, originario di Villa Castelli (Brindisi), organettista e percussionista, impegnato piu' volte nell'Orchestra di musica popolare de 'la Notte della Taranta', deceduto il 15 dicembre scorso, a poco piu' di un mese di distanza da un intervento di gastroplastica verticale con bendaggio gastrico al quale era stato sottoposto nell'ospedale di Chieti. L'autopsia sara' eseguita il 28 dicembre

SPORT : CASTALDO AL TARANTO?



Il Taranto sta seriamente pensando di regalare a mister Dionigi la ciliegina sulla torta: Gigi Castaldo, che rappresenterebbe il terminale offensivo ideale per il suo 3-4-3. Ma per la punta della Nocerina, autore di 9 reti (di cui 6 su rigore) nelle diciannove partite di questa prima parte della stagione, le pretendenti non sono poche. Almeno a giudicare dalle parole di Ivano Pastore, ex rossoblu e diesse dei molossi: "Ci sono almeno 10 società su Castaldo, di cui quattro/cinque di Serie B. Volevo chiarire, però, che il calciatore non è mai stato messo sul mercato, anche se la Nocerina ha l´obbligo di valutare, ed eventualmente prendere in considerazione ogni tipo di richiesta. Posso assicurare che da Taranto non ho ricevuto alcuna chiamata. Mi hanno riferito che il calciatore piace molto a Dionigi, ma, ribadisco, non ho avuto alcun tipo di contatto con i dirigenti rossoblu. Se interessa davvero si faranno vivi più in là, ma è logico che la Nocerina deve guadagnarci da una eventuale cessione, e le voci che raccogliamo sulla crisi societaria del Taranto non sono molto confortanti...".

Al di là della concorrenza, arrivare a Castaldo sarà molto difficile. Anche perchè il bomber dei molossi guadagnerebbe sui 140 mila euro a stagione: che non sono tantissimi, considerando lo spessore del calciatore, ma potrebbero rappresentare un ostacolo non di poco conto per le casse, attualmente non floride, del club di via Martellotta.

Fonte: blunote 
La Redazione
(redazione@calciofoggia.it)

LA LETTERA ALLA VEDOVA DI FRANCESCO

SI PUO' LEGGERE INTEGRALMENTE LA LETTERA ALLA VEDOVA VISITANDO IL SITO DI MANDURIA OGGI RAGGIUNGIBILE DAL LINK SOTTOSTANTE.

http://www.manduriaoggi.it/notizia.asp?idnews=12933


GLI AUGURI DEL CRAS BASKET TARANTO


BUON NATALE DAL CRAS BASKET TARANTO! BOLLICINE E SOGNI SUL PARQUET
IL PRIMO APPUNTAMENTO IL 5 GENNAIO AL PALAMAZZOLA CONTRO POZZUOLI SARA’ CACCIA ALLA FINAL FOUR DI COPPA ITALIA


Taranto (23-12-2011)
 Sorrisi, bollicine e sogni covati attraverso gli occhi brillanti, da realizzare sul parquet nel 2012. Il Cras Basket si è riunito in questi giorni presso il locale cool Piazza Roma di San Vito a Taranto per la cena di Natale: squadra, staff tecnico e dirigenti stretti allo stesso tavolo dopo una prima parte di stagione vissuta con l’adrenalina che solo la pallacanestro sa regalare.
Scambio di doni tra le giocatrici ed i due proprietari del club, il presidente Angelo Basile ed il vicepresidente Mino D’Antona. L’intesa tra il gruppo e la società ha avuto il suo culmine nel brindisi di Natale e del buon anno nuovo, “quando sono sicuro – dichiara Basile – che questa squadra ci regalerà soddisfazioni importanti. Sono fiducioso perché il gruppo in questo mese di dicembre, vincendo sei partite sulle sette giocate, ha dimostrato di essere in crescita. L’importante è che il Cras continui ad esistere in questo momento di enorme difficoltà, nel quale una società di sport di alto livello è diventata un bene di lusso da mantenere”.
Ottimismo anche da parte di coach Ricchini, che dal 27 al 29 dicembre sarà in raduno a Roma con la Nazionale di basket femminile come commissario tecnico: “Diamo alla squadra il meritato riposo dopo un avvio di stagione serrato. Ci ritroveremo al PalaMazzola il 31 dicembre per tornare a lavorare. In testa avremo la caccia alla final four di Coppa Italia, da conquistare ai danni di Pozzuoli. Siamo in vantaggio di due punti. Sarà un match difficile, ma da parte nostra avremo le certezze accumulate nelle ultime partite ed il calore del pubblico”. Alla tifoseria rossoblù, che nella sfida di andata dei quarti tenutasi in Campania è voluta essere presente al fianco della squadra, “la società e la squadra del Cras augurano un sereno Natale ed un prospero anno nuovo” dichiara il capitano del gruppo Valentina Siccardi. La sua gioia, unitamente a quella delle compagne sotto l’Albero, è la cartolina più bella della festa di casa rossoblù.
Per i regali dell’agonismo, bisogna ridarsi appuntamento al 2012: la final four di Coppa Italia, il primato in campionato da difendere e la caccia ai playoff di Eurolega: questi i tre obiettivi del Cras.


L’ADDETTO STAMPA DEL CRAS ALESSANDRO SALVATORE

AS TARANTO. I CALCIATORI ATTENDONO ANCORA LO STIPENDIO


Aspettare. Ci fosse una graduatoria dei verbi utilizzati in questi giorni sarebbe al primo posto, viaggiando all’interno della crisi del Taranto. L’alternativa è “vedere”, perché ormai il rapporto di fiducia tra giocatori e presidente non è più quello di una volta (in alcuni casi c’è chi ha smesso quasi totalmente di credere). Quindi: se non si vede, non si crede.
Ciò che si vede, in questo momento, è che sono stati pagati tre giocatori: Rantier, Sciaudone e Chiaretti. La novità è che la somma stabilita per il primo incontro nello spogliatoio è stata distribuita in modo diverso: non due stipendi da contratto e le altre spese, ma gli stipendi da luglio a settembre e un acconto pari a quasi metà della mensilità di ottobre. Cosa che alle tasche dei giocatori cambia poco, ma tecnicamente riduce il “gap” da recuperare entro febbraio (il 15 è la deadline per il pagamento degli stipendi fino a dicembre.
Ci sono, però, ancora troppe voci che si incrociano e che finiscono per non fare bene al Taranto. Ma è una scelta della società quella di agire senza alcuna comunicazione ufficiale (del resto, anche il colloquio interno funziona a suon di sms) e quindi alimentando suo malgrado le indiscrezioni. Dunque: i giocatori sono rimasti in contatto e si stanno affidando al passaparola. Conoscono il rischio dello scaglionamento dei pagamenti: quello di ritrovarsi il 28 – giorno fissato per il rientro, ma anche per una «rivalutazione della situazione», secondo quanto da loro stesso comunicato – con posizioni radicalmente diverse, con un pugno di compagni pagati e gli altri ancora in attesa. Sanno, intanto, che ieri non ci sono stati passi avanti nei pagamenti (ma qui il gioco delle voci dice che forse ce ne saranno altri oggi, grazie all’utilizzo anche delle ultime entrate dal botteghino). Una cosa è certa: tra loro si sono parlati e continueranno a decidere insieme ogni azione da seguire. Ecco perché continuano a tenersi in contatto, per capire chi è stato pagato e qual è lo scadenzario del presidente (del quale loro non sono a conoscenza). E’ l’unica strada che hanno scelto di seguire: quella di non farsi bastare altre parole. Non vogliono dividersi né vogliono essere divisi. Hanno fatto gruppo finora e non permetteranno eccezioni. Anzi, il concetto di gruppo, ha già più volte fatto prevalere il senso di responsabilità posticipando la protesta da tempo in animo, per attuarla a campionato fermo, in modo che il messaggio venisse comunque recapitato senza danni al cammino nel torneo. Ed in questo caso è anche un concetto allargato agli “ex”. Perché se la squadra attuale ha un motivo per cercare di rimanere tranquilla (legato al campo, soprattutto), c’è anche chi, non avendo più legami con il Taranto, potrebbe non avere la stessa pazienza, ma è comunque rispettoso dei propri ex compagni di squadra: nel “blocco” dei giocatori in attesa dello stipendio di luglio e agosto ci sono infatti – fino al giorno in cui hanno rescisso – gente come Corona, Ferraro, Scarpa, Migliaccio e tutti quelli che erano sotto contratto nella primissima parte della stagione.
La crisi del Taranto ha nel frattempo scatenato gli operatori di mercato, che prontamente si sono catapultati sui giocatori rossoblù. In molti, in questi giorni, stanno ricevendo offerte da altri club. E non si stanno negando, non sapendo quali sviluppi attendere. Rimandano, semplicemente. Chi sembra ad un passo dal cambiare maglia è Guido Di Deo: la Nocerina ha perso Sacilotto, che si è rotto un crociato e quindi ha finito la stagione, e sta facendo la corte al centrocampista rossoblù, vecchio pallino del diesse molosso Ivano Pastore. L’accordo è possibile. Ma prima i rossoblù vogliono capire le intenzioni di D’Addario. Bonifici alla mano, ne parleranno. Ora non possono che aspettare. Aspettare, appunto.

80° MINUTO - SPECIALE NATALE



Puntata speciale di 80° MINUTO.
Tanti auguri a tutti gli affezionati della nostra trasmissione.
GIOVANNI MAIMONE
FABIO ANCONA
MATTEO SCHINAIA.

ARRIVEDERCI A MARTEDI 10 GENNAIO 2012.

martedì 20 dicembre 2011

FERROVIE: NUOVI COLLEGAMENTI CON IL PORTO DI TARANTO


La Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) investe nel porto di Taranto. Frutto di un accordo tra la società e la Regione Puglia, è stato istituito un protocollo che prevede investimenti su nodi e reti ferroviarie pari al 56% di un fondo di investimenti di 1,7 miliardi di euro. Un’intesa che, come ha affermato l’assessore regionale alla Mobilità, Guglielmo Minervini, rompe «una consuetudine radicata nel nostro paese che investe oltre il 70% delle sue risorse in favore di strade e autostrade». Degli 1,7 miliardi, le risorse per il ferro sono pari a 944 milioni, «tra fondi strutturali impegnati – aggiunge Minervini - e quelli che arriveranno dal Piano Sud».
Sei i nodi: San Severo, Foggia, Barletta, Bari, Lecce e Taranto. «Stiamo lavorando nella prospettiva di concepire un unico sistema regionale – continua l’assessore pugliese - con orari integrati e un’unica bigliettazione. Il punto di approdo sarà Ferrovie di Puglia, un'unica rete con un unico gestore. Intanto stiamo lavorando sui binari per far correre meglio i treni». Il protocollo è il primo passo per velocizzare e incrementare la capacità di trasporto della linea Adriatica, preparando l'arrivo dell'alta capacità Bari-Napoli e realizzando la migliore connessione di tutte le province alla rete dell'alta velocità. I cinque nodi dovrebbero essere pronto entro il 2015. Per rispettare i tempi è stato istituito un gruppo tecnico Rfi-aziende ferroviarie pugliesi che “sorveglierà” sui lavori. Alcuni degli interventi che potranno essere favoriti dall'adozione di questo strumento operativo - ha concluso l'assessore - sono: il potenziamento dell'intermodalità e dell'interoperabilità RFI-Ferrovie del Gargano nella stazione di San Severo, il terminal intermodale ferro-gomma passeggeri nella stazione di Foggia, il treno-tram sulla linea Lucera-Foggia, il piano del ferro del nodo ferroviario di Bari, il potenziamento dell'intermodalità e dell'interoperabilità RFI/Ferrovie Sud Est nella stazione di Lecce, il sistema di piastre logistiche Taranto-Interporto di Bari-Foggia Incoronata.

FILIALI UNICREDIT DI TARANTO E ROMA PRESE D'ASSALTO DAI RAPINATORI. A TARANTO RIMASTO UCCISO IL VIGILANTE. IL VIDEO


Flash Required

Flash is required to view this media. Download Here.

giovedì 15 dicembre 2011

TESSERA DEL TIFOSO: VERSO L'ESTINZIONE?


La tessera del tifoso, nelle forme in cui e' ora previsto il rilascio, e' illegittima in quanto puo' rappresentare una pratica commerciale scorretta. Lo indica il Consiglio di Stato - secondo quanto fa sapere il Codacons - che ha accolto l'appello presentato dalla stessa associazione e da Federsupporter contro una decisione del Tar del Lazio.
"Il Consiglio di Stato - fa sapere l'associazione - ha accolto l'appello presentato da Codacons e Federsupporter contro la decisione del Tar del Lazio che nelle scorse settimane aveva respinto il ricorso avverso la tessera del tifoso presentato dalle due organizzazioni. Codacons e Federsupporter contestavano in particolare il fatto che per ottenere la tessera e, di conseguenza, abbonamenti e biglietti, i tifosi fossero costretti ad acquisire una carta di credito ricaricabile, circostanza che rischia di condizionare le scelte economiche dei tifosi/consumatori". Il Consiglio di Stato, prosegue il Codacons, accogliendo l'appello, ha motivato sostenendo che "l'abbinamento inscindibile (e quindi non declinabile dall'utente) tra il rilascio della tessera di tifoso e la sottoscrizione di un contratto con un partner bancario per il rilascio di una carta di credito prepagata potrebbe condizionare indebitamente la libertà di scelta del tifoso-utente e potrebbe pertanto assumere i tratti di una pratica commerciale scorretta ai sensi del Codice del consumò". Sulla base di queste motivazioni, conclude l'associazione, "i giudici del Consiglio di Stato ordinano al Tar del Lazio di fissare una nuova udienza e discutere nel merito il ricorso presentato da Codacons e Federsupporter, valutando quindi la sussistenza delle illegittimità denunciate dai due enti".

TOTTI LASCIA LA ROMA?


23:57 14 DIC 2011 
(AGI) - Roma, 14 dic. - Alex Del Piero lascera' la Juve a fine stagione e probabilmente anche l'Italia. Francesco Totti ci ha mai pensato? "Si', soprattutto ultimamente e se le cose continuano cosi' continuero' a pensarci ancora". Cosi' il capitano della Roma ai microfoni di Sky Sport 24. Parole che faranno rumore e che il numero 10 giallorosso approfondisce.
"Se il problema della Roma sono io, come ho sentito, ci pensero'. Non parlo ne' della societa', ne' del mister, ne' dei compagni. Non e' che non senta la tifoseria piu' vicina, ma mi dispiace sentire certe cose dai tifosi romanisti". L'amarezza del capitano e' tanta e il rigore fallito lunedi' sera contro la Juventus non fa che aumentarla.
"E' stato un piccolo passo falso perche' se avessi segnato avremmo vinto, sarebbe cambiata la partita, eravamo riusciti ad affrontare quella che in questo momento e' la squadra piu' forte del campionato a viso aperto - ha proseguito Totti  -. Mi dispiace aver sbagliato per me, per i tifosi e per tutto quello che ho sentito in giro, ma io continuero' a dare il massimo come ho sempre fatto".
Bravo Buffon a volare e a respingere un rigore che per un attimo Tottiha pensato di calciare... alla sua maniera. "Il cucchiaio? Si', ci avevo pensato, ma per rispetto di Gigi non l'ho potuto fare, a pensarci bene se l'avessi fatto sarebbe stato meglio". Totti comunque sente che la squadra e' avviata verso la giusta direzione. "Remiamo tutti dalla stessa parte, poi vediamo cosa ci dara' il futuro.La squadra e' compatta, unita, ha un unico obiettivo fare bene per i tifosi.
 
E' normale che quando i risultati non vengono le cose cambiano, ma l'obiettivo e' restare uniti verso l'allenatore e la societa', cercheremo di dare il massimo come tutte le domeniche". E mentre la Roma festeggia il Natale, la Lazio ha superato il turno di Europa League. "Hanno vinto? Sono contento per loro", taglia corto un Totti che sente il peso dell'assenza del gol. "E' normale che giocando piu' vicino alla porta posso avere piu' occasioni per far gol, spero di poter iniziare gia' da domenica, perche' e' tanto tempo che non segno e mi sono dimenticato come si esulta".
E' tempo di regali, di letterine a Babbo Natale, Francesco Totti ci scherza su volentieri e spiega di aver scritto, come i suoi figli, a "Santa Claus". "La leterina l'ho scritta, speriamo che mi accontenti veramente.
  Cosa ho chiesto? Spero che presto lo vedrete. I gol? Quello sicuramente, e' una delle cose che ho scritto nella letterina" .

giovedì 8 dicembre 2011

SPAGHETTI A MEZZANOTTE

Nuova iniziativa di TARAStv. In questi giorni di festa, dove un po tutti siamo a riposo, la nostra webtv regala agli affezionati film che non si ripeteranno mai piu'.
Questa sera vi segnaliamo SPAGHETTI A MEZZANOTTE con Lino Banfi e Barbara Bouchet.
Buona visione.



RITROVATA LA SALMA DI MIKE BONGIORNO


ROMA - La bara e la salma di Mike Bongiorno, trafugate nella notte tra il 24 e il 25 gennaio scorso dal cimitero di Dagnente di Arona, sarebbero state ritrovate a Vittuone, un paese della provincia di Milano: la certezza che il corpo sia proprio il suo, pero', si avra' solo dopo gli accertamenti scientifici.
La bara, ancora sigillata e con la targa con incisi il nome e le date di nascita, e' stata trovata in una zona periferica senza case, ne' costruzioni, solo campi e campagne verso le 14 da un passante.
Nei mesi scorsi sono giunte varie segnalazioni e due persone, poi risultate del tutto estranee al furto, sono state arrestate per aver tentato di contattare la famiglia per ottenere denaro.
A Vittuone sono arrivati da Parma i carabinieri del Ris, il Reparto investigazioni scientifiche dell'Arma, per l'identificazione scientifica della salma.
''Adesso stiamo decisamente meglio, siamo felicissimi che sia stato ritrovato il corpo, anche perche' e' sempre stata l'unica cosa che ci interessava davvero'' ha detto Michele Bongiorno, figlio primogenito di Mike. Al momento sia Michele che Niccolo' stanno rientrando a Milano dalle vacanze.
La vedova del presentatore, Daniela Zuccoli, e' in casa a Milano ma non ha voluto rispondere al telefono, dato che la certezza che il corpo custodito nella bara sia proprio quello del celebre conduttore si avra' infatti solo dopo gli accertamenti scientifici.

RACCONTI IONICI

Un'altra iniziativa di TARAStv  



METTETEVI IN CONTATTO CON NOI:
3381488022
E-MAIL
taranto73@gmail.com

LORENZO JOVANOTTI A TARANTO IL 30 DICEMBRE


"Ora Tour 2011" approda giovedì 30 dicembre al PalaMazzola di Taranto: "È lo spettacolo che sognavo quando ero bambino. Un'esperienza meravigliosa: non avevo mai avuto così tanta gente a lavorare con me, così tante luci, così tanto spazio, così tanta tecnologia. Sono felice e orgoglioso". E i suoi fan sono pronti ad accoglierlo: c'è già il tutto esaurito per uno show dove tecnologia e piacere di far musica si integrano".

"Ora Tour" è uno spettacolo, arricchito da una scenografia curata e particolare, con tanti effetti speciali, giochi di luce e cambi d'abito, che è partito lo scorso 16 aprile da Rimini, fino a dicembre in cui il tour viene concluso a Roma.

Il tema presentato dallo stesso artista si pone come un viaggio nel cosmo, percorso attraverso le sue canzoni ed un insieme di video e giochi di luce. L'introduzione comincia proprio con un video in cui si vedono delle stelle muoversi secondo l'effetto cinematografico di una navicella in viaggio ed è presentato da un breve asporto di video registrato da Piero Angela. La famosa barca, rappresentata nella copertina dell'album Ora disegnata sulla faccia di Jovanotti, e posta nel video all'inizio del concerto formatasi con delle linee che univano varie stelle, come affermato dallo stesso cantante rappresenta il simbolo del viaggio per eccellenza. Questo album presentato dal cantante romano presenta un elevato contenuto di "visione spirituale" del mondo attraverso la musica, data dal tranquillo, profondo e antico rapporto dell'uomo con il sole, la luna, le stelle e gli elementi della terra. Lo stesso Jovanotti durante il concerto ne espone il messaggio al pubblico.

Per il concerto a Taranto i biglietti in prevendita nel circuito Bookingshow, Unicredit e Lottomatica. Info: Delta Concerti 899130383.

Quando: 30-12-2011
Dove: Concerto PalaMazzola di Taranto

Biglietti
I e II Anello Numerato 57,50€
Parterre Posti Unico In Piedi 51,75€
I e II Anello Numerato 40,25€


mercoledì 7 dicembre 2011

BACKSTAGE "A TUTTO SPORT" - 14° PUNTATA

Alcune fasi della trasmissione in onda ogni Lunedi alle 21, su TBM/SUPER7.
CON UNA DICHIARAZIONE FINALE DI DAMIANO MARGHERITA SULLA CRISI MONDIALE.


martedì 6 dicembre 2011

80° MINUTO 10° PUNTATA

6 Dicembre 2011.
Il decimo appuntamento con il programma piu' amato dai giovani calciatori tarantini.
Fabio Ancona e Giovanni Maimone vi portano anche questa settimana a scoprire i risultati, i video, le classifiche della domenica tarantina.
UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE A PAOLO WILSON.


TARAStvproduzioni

FOTOGALLERY DUE MARI - TARANTO (GIOVANISSIMI REGIONALI) Paolo Wilson

Diamo il benvenuto ad un nuovo amico di TARAStv e tuttosporttaranto.
Paolo Wilson e' andato per 80° MINUTO al campo di Tramontone a seguire la partita DUE MARI - TARANTO.
Ecco alcuni dei suoi scatti.

CLICCA SULLE FOTO PER INGRANDIRLE
















TOUCH RUGBY. IL "CABRINI" RAPPRESENTERÀ TARANTO


Grande entusiasmo, partecipazione e voglia di mettersi in evidenza da parte degli studenti dell'Ist."Cabrini" di Taranto nella mattinata di sabato 3 dicembre, in occasione della presentazione del Progetto Scuola nazionale legato alla pratica del Touch rugby

Gli studenti scelti e convocati sul terreno del campo sportivo dell'Ist. "Don Bosco" per un training di riscaldamento cui ha fatto seguito una touch session pubblica, sono apparsi particolarmente motivati ed orgogliosi di rappresentare la propria scuola e la propria città, prescelta ufficialmente quale sede del Sud nel progetto pilota 2011-2012, proposto dalla LITR (Lega Italiana Touch Rugby) e prontamente accettato, approvato e sostenuto dal Ministero della Gioventù. I ragazzi, come sempre sollecitati e seguiti con grande cura ed attenzione dalla docente Anna Maria Netti, in questo stimolante confronto con altri tre Istituti scolastici italiani (Roma, Milano e Treviso) che sarà dapprima a distanza per diventare poi diretto in un torneo a fine aprile 2012, godranno per tutto il periodo dell'appoggio e del sostegno costante della squadra locale dei Delfini Erranti che offrirà loro con grande piacere risorse tecniche, logistiche ed ogni utile suggerimento per il più veloce apprendimento possibile della disciplina sportiva.
Le caratteristiche e le fasi del programma sono state illustrate agli operatori dell'informazione, ai genitori degli allievi ed a a tutti i presenti convenuti dal referente LITR per il progetto, Daniele Mazziotta, giunto appositamente da Roma, il quale si è poi volentieri intrattenuto brevemente sul campo di gioco con le ragazze ed i ragazzi del "Cabrini", esprimendo al termine viva soddisfazione nel constatarne il serio impegno e la grande applicazione.
Forza ragazzi, Taranto è fiera di voi!



LA DOMENICA DI 80° MINUTO -- CRYOS - ARSENAL TARANTO


4 Dicembre 2011.
Le telecamere di 80° MINUTO sono andate al campo "VIVERE SOLIDALE" al quartiere Paolo Sesto di Taranto.
Quest'oggi  si sfidano CRYOS contro l'ARSENAL TARANTO per la sezione dei GIOVANISSIMI REGIONALI.

TARAStv produzioni.


LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv