Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

sabato 31 maggio 2014

NUBIFRAGIO SU TARANTO. IL VIDEO

Immagini gentilmente concesse da Antonio Attolino
-->
-->

ARCIGAY TARANTO E COMUNE. AI FERRI CORTI?

L'Atteggiamento del Comune di Taranto nei confronti delle richieste di Arcigay


Dal gennaio 2014, Arcigay, grazie al supporto dell’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus, opera anche a Taranto. Il Centro di Ascolto LGBTQI, attivato da Hermes Academy due anni fa (helpline +39 388 874 6670), offre gratuita consulenza legale, psicologica e arte-terapeutica ad omosessuali e alle loro famiglie e organizza quotidianamente incontri socio-culturali. Il sindaco del Comune di Taranto ha concesso di buon grado, lo scorso anno, il Patrocinio Morale alle attività del Centro di Ascolto. Lo scorso marzo l'Associazione Culturale Hermes Academy Onlus è divenuta Arcigay Taranto.

Per sabato 28 giugno, tutti i comitati territoriali Arcigay di Puglia stanno organizzando il Gay Pride presso la Città di Lecce, ultima tappa di una serie di iniziative, nell’ambito del Puglia Pride, che si terranno anche a Foggia, Barletta, Bari e Taranto.

La tappa tarantina è prevista per venerdì 27 giugno, promossa da Hermes Academy Onlus – Arcigay Taranto, TGenus, Il Salotto delle Muse, Strambopoli – La Città degli Artisti, Il Circo della Magna Grecia, Centro di Ascolto LGBTQI di Taranto e Provincia, con il Patrocinio dell’Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Taranto‏, e si svilupperà come segue:
Ore 10.00 vernissage collettiva di arti visive‏ a cura di Strambopoli – La Città degli Artisti
ore 10.30 convegno‏, a cura di Hermes Academy Onlus, Arcigay Taranto, TGenus, Centro di Ascolto LGBTQI, nell’ambito del quale si svilupperanno alcuni dei punti presenti nel documento politico del Puglia Pride‏; si discuterà, inoltre, di diritto nazionale e internazionale in merito alle condizioni della comunità LGBTQI e si farà un breve excursus sulle interpretazioni artistiche inerenti il tema della diversità.
-->
Ore 15.30 workshop di scrittura creativa e drammatizzazione sull’identità di genere‏ a cura di Hermes Academy Onlus e Il Circo della Magna Grecia
ore 18.00 reading e presentazioni di libri‏ a cura de Il Salotto delle Muse
ore 20.00 concerto‏
ore 22.00 flash mob in piazza Maria Immacolata.

Hermes Academy Onlus – Arcigay Taranto, un mese fa, ha fatto formale richiesta al Comune di Taranto di:
  • patrocinio morale e collaborazione del Comune nell’organizzazione dell’iniziativa e autorizzazione ad inserire il logo all’interno del materiale illustrativo;
  • utilizzo gratuito, dalle ore 9.30 alle ore 22.00, degli spazi della Galleria Comunale o del Salone degli Specchi c/o Palazzo di Città o di Palazzo Galeota o di Palazzo Pantaleo, come spazio espositivo per la collettiva di arti visive e come location per gli incontri previsti in rassegna, il cui svolgimento necessita di un proiettore e di un impianto audio;
  • autorizzazione ad organizzare il concerto e il flash mob finale in Piazza Maria Immacolata, con possibilità di montare un palco e una strumentazione audio.

L’iniziativa, fortemente voluta dal direttivo nazionale Arcigay, gode del patrocinio dell’Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Taranto Barbara Gambillara.

Il Comune, dopo sollecito da parte del Presidente Luigi Pignatelli, solo in data 29 maggio ha inoltrato una risposta.

"In riferimento alla richiesta avanzata dalla S.V., si rappresenta che il signor Sindaco concede di buon grado il patrocinio morale del Comune di Taranto e l’utilizzo del Salone degli Specchi (le altre sedi indicate sono occupate e per di più mancanti delle attrezzature richieste) per la tappa tarantina del Puglia Pride, che si svolgerà il prossimo 27 giugno.
In virtù dell’importanza sociale dell’evento, l’utilizzo della Sala viene concesso con il solo versamento di € 150,00 (a fronte degli € 529,00 previsti dal regolamento) da effettuarsi sul c.c. n. 12354742 intestato a Comune di Taranto Servizio di tesoreria – Banca popolare di Puglia e Basilicata, indicando nella causale “Uso Sala Specchi – Manifestazioni varie”. 
Cordialmente.
Il Capo di Gabinetto
(Dott. Giuseppe Licciardello)"

-->
"Io sono un attore e scrittore e da quindici anni regalo la mia professionalità all'amministrazione locale, che da sempre contatta me e la mia compagnia di artisti ogni qual volta si trova in difficoltà organizzative. Abbiamo sempre risposto positivamente alle richieste di aiuto, malgrado non fossero previsti rimborsi spese, anche se, di contro, quando ci sono i fondi, i funzionari e gli assessori di turno convocano sempre i propri raccomandati. Ma non è su un'eventuale gratitudine che voglio focalizzarmi. L'utilizzo delle sedi nominate è gratuito per le Associazioni. La nostra Onlus, così come tante altre, organizza eventi culturali in quelle sedi sin dalla propria fondazione e mai ha dovuto affrontare spese di fitto per l'utilizzo degli spazi su menzionati. Sorge un'interrogativo: il Comune di Taranto ha il diritto di considerare la Comunità LGBTQI una fonte di guadagno? Io ho l'impressione che il sindaco abbia le idee un po' confuse. Forse ha avuto l'impressione che fossimo ragazzini alla ricerca di una sala in cui fare un rave. Mea culpa: avrò formulato male la richiesta. O forse no: da ciò che ho scritto si evince chiaramente la condizione in cui siamo costretti a vivere e si delineano le rivendicazioni che rivolgiamo alla nazione.
Ma il dott. Ippazio Stefano è avvezzo a queste riletture edulcorate di una realtà che, invece, gli viene presentata con tutte le sue contraddizioni.
Mesi addietro, Hermes Academy Onlus – Arcigay Taranto aveva formulato al Comune la richiesta di collaborazione all'organizzazione delle Settimana contro l'Omofobia, con le medesime richieste. Il sindaco, in quell'occasione, concesse solo il Patrocinio Morale. La kermesse si è svolta, con grande successo di pubblico, a Taranto dall'11 al 17 maggio, senza alcun tipo di sostentamento da parte dell'ente. Ma non è tutto.All'interno di quella stessa richiesta, Arcigay Taranto informò il Comune dell’esistenza della rete RE.A.DY., Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere. In questi ultimi anni, diverse amministrazioni locali e regionali hanno avviato politiche per favorire l’inclusione sociale delle persone omosessuali e transessuali, sviluppando buone prassi e promuovendo atti e provvedimenti amministrativi che tutelano dalle discriminazioni. In Italia, infatti, lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e transgender (lgbt) non godono ancora di un pieno e reale diritto di cittadinanza e spesso vivono situazioni di discriminazione nei diversi ambiti della vita familiare, sociale e lavorativa a causa del perdurare di una cultura condizionata dai pregiudizi. Risulta pertanto importante l’azione delle Pubbliche Amministrazioni per promuovere, sul piano locale, politiche che sappiano rispondere ai bisogni delle persone lgbt, contribuendo a migliorarne la qualità della vita e creando un clima sociale di rispetto e di confronto libero da pregiudizi.
Da tre mesi Arcigay Taranto chiede al Sindaco un incontro per interloquire in merito alla possibilità che anche il nostro comune, emulando la vicina Bari, possa aderire alle rete, così come da due anni l'Hermes Academy Onlus chiede l'apertura del registro delle coppie di fatto. Ma a queste richieste, il sindaco fa orecchie da mercante."



Luigi Pignatelli,
Presidente Associazione Culturale Hermes Academy Onlus - Arcigay Taranto

-->

venerdì 30 maggio 2014

"CINEFORUM ALLA HERMES ACADEMY". DOMENICA CON INGMAR BERGMAN

Domenica 1° Giugno, si chiude il ciclo “Cineforum” dedicato ad Ingmar Bergman e promosso dall’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus.
L’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus, a partire dalle ore 16.00, invita i propri soci presso la sede in Via Oberdan #71, alla proiezione de “Il Silenzio”, film diretto da Ingmar Bergman nel 1963, ultimo episodio della “Trilogia del silenzio di Dio”, iniziata nel 1961 con Come in uno specchio e proseguita l’anno seguente con Luci d’inverno.
Seguirà un dibattito. La partecipazione è libera e gratuita. È però necessario prenotare al +39 346 622 6998.
Il film, molto atteso, suscitò reazioni contrastanti. Chi si aspettava alla fine della trilogia un segno di fiducia, un’apertura alla speranza e alla fede, fu deluso; altri parlarono di capolavoro per le immagini sobrie, austere, rigorose.
-->
Del film si occupò, persino, in un dibattito il parlamento svedese, per la fama “pornografica” che lo circondava a causa di alcune scene di amore fisico. La presenza fisica del personaggio di Anna, interpretato dalla trentenne Gunnel Lindblom, fa impallidire l’erotismo istintivo di Harriet Anderson in “Monica e il desiderio”, fino a quel momento il più scandaloso della cinematografia di Ingmar Bergman. È possibile anche considerare “Il silenzio” come una serie di rappresentazioni dello squilibrio mentale che non ha precedenti nella storia del cinema, con i suoi nani da circo, i carri armati intravisti di notte fuori dalla finestra nelle strade deserte, la totale incomunicabilità con gli abitanti del posto, la ferocia quasi incestuosa dell’odio fra le due sorelle; queste possono anche essere viste come due aspetti di una medesima personalità, che non si fatica a individuare in quella del regista stesso: Ester rappresenta l’intellettualità, la lucidità e la malattia; Anna è la superficialità, la materiale sensualità del desiderio, l’insofferenza verso l’autorità. Il film, che abbonda di primissimi piani nella tradizione del regista svedese, è una macchina perfetta che si snoda secondo uno schema semplice, inesorabile, dove nulla è casuale ma viene presentato come se lo fosse. La luce sui volti crea effetti sorprendenti nei piani estremamente ravvicinati. Non è difficile indovinare che Timoka, la città sconosciuta, è la terra sulla quale gli uomini e le donne si aggirano a vuoto, senza riconoscersi e senza comprendere gli altri.

-->

TROVATI PESTICIDI NELLA PASTA. ECCO LE MARCHE

Una notizia che a noi italiani fa male al cuore: sembrerebbe che in moltissime marche produttrici di spaghetti, siano presenti pesticidi letali per la salute.
 
I test sono stati eseguiti dalla Radiotelevisione svizzera RTS, con la collaborazione della rivista 'Bon à savoir' e sono davvero sconcertanti.
 
Nella Svizzera francesce, infatti, ben 7 confezioni di spaghetti sulle 15 analizzate, contengono pesticidi: tra queste marche ce ne sono 4 italiane e 3 svizzere.
 
Come si legge su il 'Fatto Alimentare':
"In cinque confezioni - la svizzera Prix Garantie acquistata alla Coop e le italiane Combino, Reggano, Barilla e La Pasta di Flavio - sono state rilevate tracce di pirimifos metile, un insetticida autorizzato utilizzato durante la conservazione di grano e farina nei silos. Nessuna traccia di pesticidi nei prodotti biologici e in De Cecco, Garofalo e nella confezione di spaghetti Barilla integrali. Nella confezione di spaghetti svizzeri Qualité & Prix venduti alla Coop è stata rilevata anche la cipermetrina, un insetticida-acaricida utilizzato in tutto il mondo in varie coltivazioni, come cereali, cotone e caffè."

FONTE: http://www.iovivoaroma.org/notizie-de-attualita/pasta-trovati-pesticidi-all-interno-ecco-le-marche-coinvolte.htm
-->

BENZOAPIRENE NEL LATTE MATERNO DELLE MAMME DI TARANTO

Questa mattina,alle ore10:30,Fabio Matacchiera,presidente del Fondo Antidiossina, in conferenza stampa:
" Una decina di campioni del latte di mamme di Taranto sono state analizzate da CENTRI ACCREDITATI.Nei campioni sono stati rilevati superamenti dei valori di azione di diossine,su materia grassa,a partire dai 700% fino al 1500% stabilito per latte crudo e prodotti lattieri e caseari.Le sostanze trovate sono policlorodibenzodiossine.policlorodibenzofurani e policlorobifenili."
-->
DI SEGUITO LE IMMAGINI DI PASQUALE REO RIGUARDANTI LA CONFERENZA STAMPA



-->

giovedì 29 maggio 2014

SI GETTA SOTTO IL TRENO, ANCORA DISPERAZIONI ITALIANE

Ancora una vittima della crisi e della disoccupazione. Bloccato il traffico da Firenze a Bologna sulla linea Firenze-Prato-Lucca a causa di un suicidio. Aveva perso il lavoro da alcuni mesi un uomo di 42 anni che questa mattina si è suicidato gettandosi sotto un treno nei pressi della stazione di Il Neto, nel comune di Sesto Fiorentino. Era un dirigente d’azienda che aveva lavorato per alcune societa’ toscane. Dopo aver perso il lavoro, secondo quanto si e’ appreso, soffriva di depressione. Lascia la moglie e una figlia di 13 anni.
FONTE: http://www.imolaoggi.it/2014/05/29/perde-il-lavoro-42enne-si-getta-sotto-un-treno/
-->

FRANCESCO GRECO. LA MUSICA, IL VIOLINO E TARANTO

Violinista diplomato al “G.Paisiello” di Taranto, Francesco ha partecipato a vari concorsi nazionali classificandosi sempre nei primi posti. Oltre al ruolo di solista, svolge concerti con una formazione da camera riscuotendo consensi dalla critica e dal pubblico. Porta avanti un progetto musicale con il gruppo “Francesco Greco Ensemble” proponendo un modo nuovo di conoscere il violino. Con la "Francesco Greco ensemble " ha registrato negli studi della Valentino master recording il disco "Suoni del mediterraneo".


Conosciamo, per cominciare, la tua storia d’amore nel mondo della musica?

Natale 1981: il mio primo regalo fu un violino, un violino ¼ regalato dalla mia mamma, insegnante di violino da ben 46 anni presso il conservatorio Paisiello.
Un amore per questo strumento nato nel tempo. Molto difficile l’approccio all’inizio ma poi con il passare del tempo è stato sempre più bello scoprendone la sua bellezza.

Approfondiamo, per un attimo, lo strumento del violino?
Il violino è da tutti visto come strumento antico,”pesante”,classico, certo che lo è, ma con un pò di fantasia e applicazione lo trasformi in qualcosa di incandescente,.di diverso da tutto. La prassi è sempre però quella di studiare per 10 anni il classico, poi inventi qualcosa di nuovo di originale che fai sbalordire tutti, e il risultato è fantastico. Rimane sempre il fatto che il violino è lo strumento più difficile in assoluto e senza studio non si va da nessuna parte.


Esperienze personali che ti hanno lasciato un bel ricordo, artisticamente parlando, ce ne sono?
Di esperienze e gavetta ne abbiamo fatta tanta, ma i risultati alla fine dopo tanto impegno arrivano. Uno dei ricordi più belli è sicuramente il concerto a Roma in Piazza Navona, dove c’erano 2000 persone in attesa. Al termine del primo brano si sollevò una ovazione che ci fece rimanere a bocca aperta quasi increduli di quello che stava succedendo. E poi tante altre soddisfazioni e situazioni in città bellissime, in teatri e anche in grandi cattedrali, dando sempre il massimo.

Veniamo alla domanda sulla città di Taranto. Com’è il tuo rapporto personale e professionale con la realtà locale?
Taranto è una città molto bella, potenzialmente grande ma purtroppo abitata e governata da gente incapace, o meglio, culturalmente scarsa. Non si suona tanto, ma quelle poche volte che si organizza qualcosa con il mio progetto, fortunatamente si va ben oltre le aspettative.

La musica a Taranto. Un tuo resoconto sulle attività, i progetti e le iniziative future.
Taranto è una città zeppa di musicisti professionisti, grandi gruppi musicali, eccellenze della musica Ci sono associazioni che organizzano le stagioni concertistiche, ma che purtroppo non mettono in risalto i musicisti locali, preferendo sempre a quelli di fuori o dall’estero e purtroppo questo è un motivo di disagio da parte di tutti noi.


-->
E’ possibile fare musica oggi a Taranto, città di Archita, filosofo che ha contribuito a alla costruzioni delle scale musicali?
In questo 2013 la musica live è andata molto di moda. Tanti locali hanno richiesto questo tipo di attività dando ottimi risultati. Si ringraziano anche le chiese che organizzano concerti classici e non classici sfruttando le feste patronali.

Ai giovani tarantini che vogliono avvicinarsi alla musica, magari incominciare a suonare il violino, cosa consiglieresti?
Bisogna creare qualcosa di nuovo, sempre. Create e create fin quando sarete soddisfatti!.

Una tua riflessione conclusiva.
Il mio è un appello a tutti i presidi, insegnanti e a tutti quelli che lavorano nelle scuole. Fate in modo di aprire le vostre porte delle scuole alla Musica perchè è sicuramente una delle ultime cose buone rimaste, serve a ingentilire l’animo dei bambini e dei ragazzi e serve ad unirli e farli stare insieme.

MASSIMILIANO RASO
-->

LEGA PRO. DEFERITO IL FOGGIA

A seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., il Procuratore federale ha deferito alla Commissione Disciplinare Nazionale Davide Pelusi e Francesco Lo Campo, entrambi legali rappresentanti pro-tempore del Foggia “per non aver documentato agli Organi Federali competenti l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef relative agli emolumenti dovuti ai propri tesserati per la mensilità di gennaio 2014, nei termini stabiliti dalla normativa federale”; Michele Marangelli, presidente del Collegio sindacale, e lo stesso Lo Campo “per aver prodotto alla Co.Vi.So.C. in data 16 aprile 2014 la dichiarazione attestante circostanze e dati contabili non veridici”. A titolo di responsabilità diretta ed oggettiva è stata deferita anche la società.
-->

NELLE CASE DEI POVERI ZINGARI

-->
-->

PRIMA DI TUTTO LA PASSIONE. MATTEO SCHINAIA SI RACCONTA


Matteo Schinaia, direttore di Tuttosporttaranto.com, e conduttore del programma sportivo Josport, in onda ogni lunedì sull’emittente Jotv, si racconta in esclusiva. Taranto, progetti, ospiti, staff, ringraziamenti, tutto sempre con garbo e spigliatezza, doti che lo pongono nell’elite giornalistica locale.  Dalle sue parole capiamo meglio come si è svolta l’annata e cosa ci lascia questo 2013/14.

Matteo, lunedì 19 maggio si è conclusa la prima stagione di Jo Sport, autentico programma rivelazione dell’anno: il tuo bilancio.
Sicuramente molto positivo. Dopo tre splendidi anni a Tbm, emittente che non smetterò mai di ringraziare per avermi dato la possibilità di cimentarmi nella conduzione televisiva, quest’anno rappresentava per me una sorta di “anno zero”. Nuova emittente, Jo Tv, nuovo target di spettatori;  così ho strutturato un programma diverso, anche se legato da un filo conduttore imprescindibile con i precedenti:  tanto spazio a tutto lo sport tarantino.
-->
Quest’anno un autentico record di società e discipline sportive ospitate.
Si sono alternati nel nostro studio 1 rappresentanti di ben trenta società sportive differenti: una grande soddisfazione per tutti noi. Per una città come la nostra che ha una visione forse troppo “calcio centrica”, far conoscerà realtà diverse è stata l’impresa meglio riuscita.
Torniamo indietro di quasi un anno: è il luglio 2013 e tu, Aldo Simonetti e l’editore Angelo Candelli v’incontrate nel suo studio.
Angelo è tra le persone migliori che ho conosciuto in quest’ ambito. E’ schietto e professionale come nessuno, è ambizioso, con lui è stato un confronto costruttivo per tutto l’anno. Ha creduto da subito nel nostro progetto, dandoci, di fatto, carta bianca e una struttura importante composta da tecnici preparati e strumenti all’avanguardia. Ad Aldo è stata affidata la conduzione di “Anteprima Jo Sport”, in onda ogni sabato pomeriggio, mentre a me quella di “Jo Sport”.
Lo staff di Jo Sport: un mix di professionalità e personalità che il pubblico ha amato sin dalle prime puntate. Partiamo dai “confermati”.
Un gruppo di persone straordinarie. Personalità forti, ma anche grande attaccamento al progetto e allo sport tarantino. Oltre ad Aldo Simonetti, autentica colonna del mio portale TuttoSportTaranto.com, ho ritrovato Fabio Ancona, che quest’anno ha anche affrontato diverse esperienze nell’ambito del calcio dilettantistico jonico, e il grande artista Stefano Zizzi. Senza nulla togliere agli altri, lui è “quel qualcosa di diverso” che ci contraddistingue dagli altri: si spaccia per scarso conoscitore di sport, invece quest’anno ha alternato le sue imperdibili gag ad un apporto da opinionista attento e preparato,  che ospiti e spettatori  hanno dimostrato di gradire molto.
Tante poi le novità di quest’anno…
Ho avuto la fortuna di lavorare con Martino Chiarappa: elegante ma pungente, esperto di calcio giovanile ma per me anche maestro di vita. Ho imparato tanto grazie a lui e non smetterò mai di ringraziarlo. Poi c’è il grandeMimmo Frusi, alias “Il Pagellone di Mimmo”, tra le icone tarantine di facebook più amate. Immancabili i suoi messaggi il martedì mattina sull’andamento della trasmissione del giorno precedente: un perfezionista, ma soprattutto un grande appassionato del Taranto, rispettato da tutti i tifosi. Roberto Missiani, invece, ha offerto il suo importante contributo sia con servizi interessantissimi che con le sue ospitate ed i suoi pensieri disincantati:  ama la nostra città come pochissimi. Infine, un pensiero va alla coconduttrice del programma, la giovanissimaAlessandra De Gennaro, con noi fino a poche puntate dalla fine: brava, simpatica, spigliata. Sono convinto che la rivedremo presto in ambiti non esclusivamente locali, ha grande talento. Un grazie di cuore, infine, a te, Baldo D’Angelo, il nostro “inviato” a Ginosa, Laterza e Castellaneta.
 Vogliamo ricordare anche chi ha lavorato “dietro le quinte”?
Certo. La regia di Jo Sport è stata curata da Romeo Scarinci, tra i migliori registi di tutta la Regione. Con lui, alla parte tecnica, si sono alternati Giuseppe Gullotta, Angelo Jayakodi, Mariangela Magistro, Armando Solito, coadiuvati da Nicola Carpignano, eccellente fotografo, e Leonardo Renna, autentico “tuttofare” del programma, e Giovanni Maimone, responsabile di Taras Tv determinante nelle prime puntate. Voglio inoltre sottolineare cheAngelo Candelli è stato presente in ogni diretta, mostrandoci vicinanza dall’inizio alla fine.
Gli ospiti più divertenti e le puntate che ricordi con maggiore affetto.
Per non fare torto ad atleti e dirigenti, tra gli ospiti più divertenti cito il superbo vignettista Nico Pillinini, che ha ripercorso con noi gran parte della sua carriera, e gli Extrabit, duo tarantino, che hanno portato in studio un alieno che, per gioco, abbiamo fatto finta di ignorare per tutto il corso della puntata. Le trasmissioni sono tutte ben impresse nella mia mente, ma se penso a quelle che mi hanno emozionato di più, mi vengono in mente quelle con ospite Hernan Molinari, super bomber del Taranto, ma anche ragazzo umile e straordinario.
A proposito di Taranto, ci si augurava un epilogo diverso e invece siamo qui ancora una volta a raccontare un’eliminazione ai playoff.
Sarò sincero, confermando quello che più volte ho anche ribadito nel corso delle puntate: il Taranto ha fatto il massimo con il materiale a disposizione. Ha pagato le scelte scellerate della scorsa estate, ma ha anche saputo finire il torneo a due punti dalla corazzata Matera, strutturata per dominare il campionato: il tutto grazie al sapiente lavoro di mister Papagni, tecnico che andrebbe confermato anche per la prossima stagione. Poi, l’aver superato i primi due turni degli spareggi promozione potrebbe essere determinante al fine del ripescaggio: l’attuale società, con cui mi congratulo per la grande capacità di autoanalisi, ha promesso impegno affinchè i rossoblu l’anno prossimo giochino in Lega Pro. Sono convinto che ci siano ottime possibilità di tornare tra i professionisti.
-->
Progetti per il futuro, Matteo?
Ho appena terminato di scrivere il mio primo libro con l’amico e collega Ivan Scelsa, presidente dell’Associazione Cinemalfa, ma non voglio anticipare nulla perché si tratta di un autentica novità per l’editoria sportiva del nostro territorio. Con Jo Tv, invece, la collaborazione continuerà con mio grande orgoglio: già nelle prossime settimane mi siederò a tavolino per pianificare con Angelo Candelli la stagione 2014/2015, che potrebbe essere piena di sorprese.
BALDASSARRE D'ANGELO

CITTADINO RUMENO RUBA RAME E MUORE FOLGORATO

Un cittadino rumeno di 20 anni e' morto folgorato questa notte, quasi certamente nelle campagne di Massafra, in provincia di Taranto. Il cadavere e' stato trasportato intorno alle 2.30 al pronto soccorso dell'ospedale Di Venere di Bari, da quattro connazionali che hanno riferito di averlo soccorso nelle campagne della cittadina jonica. I medici del pronto soccorso hanno rilevato sulla salma ustioni su punti specifici tanto da avvalorare l'ipotesi della folgorazione. Il pm ha disposto l'autopsia. Sembra che i cinque rumeni avessero tentato di rubare cavi elettrici in rame nella zona. Infatti personale Enel, intervenuto sul luogo, ha trovato in localita' San Basilio, allo svincolo per Castellaneta, un traliccio con un cavo elettrico tranciato ed ulteriori linee elettriche interrotte. I quattro rumeni, con precedenti di polizia, sono stati deferiti per tentato furto aggravato.
FONTE: http://bari.repubblica.it/dettaglio-news/-/4505671
-->

DENUNCIA IL RAPIMENTO MA IN REALTA' SFRUTTAVA LA DONNA

 Ha denunciato falsamente telefonando in Questura a Taranto il rapimento della moglie e del figlio da parte di una coppia. Agenti della Squadra Mobile e delle volanti della Questura della citta' jonica hanno arrestato Y.M., 44 anni, cittadino bulgaro, per favoreggiamento della prostituzione, minacce e lesioni. Dopo la telefonata dell'uomo in Questura si e' presentata la donna bulgara vittima del presunto rapimento in compagnia di una coppia di suoi connazionali. Con l'aiuto di un interprete, gli agenti hanno accertato sia l'insussistenza delle dichiarazioni dell'uomo al telefono che la triste storia della donna. Quest'ultima, dopo le prime resistenze, ha raccontato le violenze e le vessazioni subite. L'uomo, dopo averla conosciuta in un campo rom della provincia di Foggia, l'ha costretta a prostituirsi usando violenze fisiche e psicologiche, 
-->
Anche quando la stessa era in attesa. In maniera violenta, l'ha portata in treno a Taranto sempre con l'intento di trarre profitto facendola prostituire lungo il viale della Stazione. Proprio in questo frangente la vittima ha conosciuto la coppia di connazionali, che le hanno offerto ospitalita' per la notte. Ieri, dopo aver appreso della confessione della donna, i due coniugi bulgari, giunti nel piazzale della Stazione Ferroviaria con un espediente sono riusciti a far scendere dalla loro vettura l'uomo per poi raggiungere rapidamente la Questura di Taranto e denunciare l'accaduto.
FONTE: http://bari.repubblica.it/dettaglio-news/-/4505649
-->

mercoledì 28 maggio 2014

NASCE RADIO CLIC. LA WEB RADIO DEI BAMBINI DEI TAMBURI

I bambini del quartiere Tamburi di Taranto protagonisti di un’innovativa iniziativa. Si chiama Radio Clic ed è la stazione radiofonica in internet interamente ideata e realizzata dagli alunni dell’XI Circolo Didattico di Taranto. 
 Il progetto, che ha coinvolto le classi 4e  dei plessi scolastici “Gian Battista Vico” e “Grazia Deledda”,  è stata realizzata nell’ambito del PON C-1-FSE-2013-251 - “RADIO WEB”. 

L’iniziativa sarà presentata alla stampa venerdì 30 maggio, alle ore 16.30, presso l’Auditorium del 
plesso “Gian Battista Vico”, in via SS. Angeli Custodi s.n., Taranto. 

Prenderanno parte alla conferenza di presentazione: 
Prof.ssa Elisabetta Scalera, Dirigente Scolastico dell’ XI Circolo Didattico di Taranto 
Ins. Lina Buccarello, tutor del progetto 
Giuseppe P. Dimagli, giornalista e consulente in Comunicazione, esperto esterno del progetto.
-->

AL VIA IL 2° "ASPETTANDO IL GAETANO SCIREA"

Anche quest’anno,dopo il successo dell’anno scorso,Pierluigi Lorenzoni organizza il 2°Torneo “ASPETTANDO IL G.SCIREA” che si terra’ il 30-31 maggio e 01 giugno p.v. sul Campo Comunale di Fragagnano.
Intervistato da Noi ,Lorenzoni ha dichiarato:Questo Torneo e’ abbinato al Torneo Internazionale “G.Scirea” che si svolge a Matera,e’ una fantastica “vetrina” per i ragazzi della categoria 2000-2001.Il Torneo si svolgera’ sul Campo Comunale di Fragagnano,le squadre partecipanti sono :Real Grottaglie- Real Boys Carosino-Due Mari-Rappresentativa Giovani Leoni Catania.
Ad ogni squadra si e’ data la possiblita’ della formula dei prestiti ma  con l’obbligo di avere in campo per tutte le partite 5 (cinque) atleti nati nel 2001 o con eta’ inferiore,perche’ il vero fine di questo Torneo e’ di visionare i ragazzi piu’ promettenti.
-->
l’Ellepi Management sta’ facendo un ottimo lavoro proponendo vari ragazzi di tutta Italia e da quest’anno  anche stranieri, a varie societa’ Professionistiche Italiane ed Europee.Le prime tre squadre classificate insieme alla vincitrice  dell’anno scorso “A.s.d.Diavoli Rossi”giocheranno a Matera il 06 giugno le semifinali e l’08 giugno la finale,la cosa importantissima per i giovani atleti e’ che disputeranno le partite, prima delle semifinali e finale del Torneo Internazionale “G. Scirea,”con la presenza di vari Direttori Sportivi di Societa’ Professionistiche Italiane e Straniere e con una presenza di Pubblico che sfiora sempre le 10.000 presenze,avendo la possiblita’ di mettersi in mostra,come gia’ e’ successo l’anno scorso per alcuni giovani calciatori.Un in “”Bocca al Lupo” a tutti i ragazzi partecipanti,e cogliamo l’occasione di ricordare un ragazzo educato,leale,solare,un ottimo atleta WALTER LITTI,che sara’ presente per sempre nel cuore degli sportivi e in tutte le persone che lo hanno conosciuto.
-->

martedì 27 maggio 2014

"DOMANDIAMOLO" VA IN VACANZA. TORNIAMO A SETTEMBRE

La TARASproduzioni e Massimiliano Raso ringraziano tutti i personaggi che hanno  dedicato il loro tempo per la realizzazione del programma.
Torniamo a Settembre con importanti novita'.
Ma sopratutto il ringraziamento va a chi ci segue. 
Grazie a voi la nostra passione e' alimentata, e ci date la possibilita' di darvi sempre il meglio.
GRAZIE.
Giovanni Maimone
Massimiliano Raso
-->
-->

TROVATO A SPASSO UN SORVEGLIATO SPECIALE


Un sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno a Gioia del Colle (Ba), Vittorio Giannico, di 44 anni, e' stato arrestato dai carabinieri a Taranto con l'accusa di violazione degli obblighi cui e' sottoposto. L'uomo e' stato sorpreso la scorsa notte da una pattuglia, e dopo l'arresto e' stato rinchiuso nel carcere di Taranto.(AGI) Ta2/Tib
-->

INCENDIO IN VIA MAZZINI. CARABINIERI SALVANO UNA DONNA

Una donna e' stata tratta in salvo a Taranto dai carabinieri, intervenuti in un appartamento di via Mazzini a seguito di un incendio in un appartamento. Il rogo, causato probabilmente dal corto circuito di elettrodomestico, si e' verificato in un appartamento al 2ˆ piano la cui proprietaria era rimasta intrappolata all'interno della cucina ormai satura di fumo. I militari sono intervenuti con l'estintore in dotazione alla pattuglia e con l'ausilio dei Vigili del fuoco hanno spento le fiamme.(AGI) Ta2/Tib
-->

CGIL. CONTRATTI DISCRIMINATORI ALLA ASL

La Cgil di Taranto ha presentato formale denuncia alla Commissione europea per la presunta discriminazione che l’Asl di Taranto nei confronti di alcuni dipendenti precari. “La Fp Cgil di Taranto – scrivono in una nota – ha avviato molte battaglie per tutelare i diritti del personale precario. Da oltre 3 anni è stata attivata la vertenza precari nei confronti della Asl di Taranto, al fine di veder riconosciuto il diritto alla conversione del contratto e del risarcimento del danno, in seguito all’utilizzo abusivo del contratto a termine così come previsto dalla normativa europea. Attendiamo entro fine anno la pronuncia definitiva della Corte di Giustizia europea”.
-->
Il sindacato si è appellato alla direttiva europea numero 70 del 1999, sottolineando come l’Asl avrebbe violato la clausola numero 4, laddove non sono stati “riconosciuto alcuni istituti contrattuali”. “La denuncia da noi presentata – proseguono - mira a far riconoscere anche al personale con contratto a tempo determinato i permessi studio, i permessi retribuiti per la formazione, i permessi per motivi familiari gravi e per lutto, oltre che lo stesso numero di giorni di ferie spettanti ai colleghi con contratto a tempo indeterminato. Escludere il personale a tempo determinato dalla possibilità di accedere ad alcuni istituti contrattuali, previsti invece solo per il personale con contratto a tempo indeterminato rappresenta una violazione della clausola 4 della Direttiva europea (principio di non discriminazione) e della Carta dei diritti dell’uomo, in assenza di giustificazioni obiettive in grado di giustificare tale disparità di trattamento, così come specificato dalla Corte di Cassazione nella sentenza del 17 febbraio 2011 numero 3871. La Commissione europea ritenendo fondata la nostra denuncia, e quindi riconoscendo un trattamento meno favorevole del personale a tempo determinato, rispetto a quello indeterminato, ha trasmesso – conclude la nota del sindacato – la documentazione al sistema EU-PILOT della stessa Commissione al fine di chiedere chiarimenti allo Stato italiano, fase preliminare per l’avvio di una procedura di infrazione”.
FONTE: http://www.immediato.net/2014/05/26/precari-asl-taranto-la-cgil-si-appella-alla-corte-di-giustizia-europea-discriminazione-nei-contratti/
-->

domenica 25 maggio 2014

"FALANTHRA" GRANDE SUCCESSO A FAVORE DEL PROGETTO ALZHEIMER

DI: Matteo Schinaia


Grande successo dell'associazione "Falanthra" all’evento organizzato dal 22 al 24 maggio presso la sala conferenze della Cittadella della Carità

Una kermesse che ha avuto come finalità la raccolta fondi a favore del progetto Alzheimer (contribuire all’apertura di un centro diurno per i malati di nella città di Taranto). Una grande manifestazione che ha visto l’adesione di oltre cento artisti  tra poeti, pittori, fotografi e musicisti, numerose associazioni e tanti altri ospiti, nonché la baronessa Elisa Silvatici, Accademico dell’ordine dei Cavalieri di Santo Stefano P &M Critico Convegnista, come madrina dell’evento  che ha curato la recensione di tutti i quadri esposti.
La prima serata  è stata aperta da un video scritto e declamato da Cesare Natale e Daniela Lelli, un’introduzione sull’argomento dell’Alzheimer, un vero e proprio inno alla vita: “LA FORZA DELL’AMORE PER AFFRONTARE I DISAGI DELLA VITA”.
Sono intervenuti, presentati dalla dott.ssa Silvana Tarantini, funzionario dell’archivio di Stato di Taranto: la Baronessa Elisa Silvatici, il dott. Saverio Internò, primario della neurologia SS.Annunziata, e Don Filippo Urso.
-->
La seconda serata ci ha immerso in “UN VIAGGIO TRA I SILENZI DELLA VITA PER NON DIMENTICARE MAI”, riflessioni sulla sicurezza del Lavoro attraverso l’opera poetica di Giovanni Monopoli sulle morti bianche, 
Sono intervenuti, sempre presentati dalla dott.ssa Silvana Tarantini, la baronessa Elisa Silvatici, l’on. Giovanni Battafarano,Nunzio Leone(esperto in sicurezze sul lavoro), Giuseppe Gigante(Direttore Inail), Emidio De Andri(presidente dell’Amnil di Taranto).
La terza serata, quella conclusiva, si è tradotta in una riflessione sulle origini della nostra città e sulla SUA RINASCITA ATTRAVERSO LA CULTURA, perché, come ricordato dagli artisti Cesare Natale e Daniale Lelli, "solo attraverso la conoscenza della sua storia potremo guardare avanti fieri di quello che si è stati, ed essere, così, orgogliosi di appartenere alla nostra Taranto".
Sono intervenuti, presentati da Mario Montanaro, il prof.Pasquale Carone, il consigliere comunale Valerio Lessa e il consigliere regionale Annarita Lemma.
Tutte e tre le serate hanno avuto come unico obbiettivo la raccolta fondi a favore del progetto Alzheimer. Grande contributo dalla WELCOM PASSIONE FOTO  che è intervenuta con la terza edizione di mostra fotografica ed i fotografi, proveniente da tutta l’Europa , hanno partecipato con le loro foto artistiche donandole al progetto e quindi sono state vendute ad offerta libera.
Tre serate sono state allietate da momenti musicali a cura di Alessandro Di Donna, Germano Paladino, Loredana Carriero e da un intervento di Gianluca Ferrarese e Francesco Greco, da due sfilate curate dallo stilista Armando Blasi e da Anna Turco, fashion designer.
FALANTHRA NON SI FERMA QUI e si propone di continuare il progetto fino alla sua realizzazione organizzando altri eventi per continuare la raccolta fondi e far si che si raggiunga l’obbiettivo.
-->
HANNO PARTECIPATO ALLE TRE SERATE E ALLA RACCOLTA FONDI :
I poeti che hanno dato un loro grande contributo alle serate con le loro declamazioni:
-ANTONIO TEDESCHI -ANNA GUARINI   -ANNALISA SCIALPI   - ELENA D’ARCANGELO   -FRANCESCO CARLUCCI –FERNANDA MELCHIONNE          -IDA SECONDO   -LILY DE SIATI-MADDALENA COSTA  -MICHELE MASTRONARDI -MARIA ACQUARO               - -MARIA LETIZIA GANGEMI -PASQUINA  FILOMENA  -RINA BELLO-                         -ROSA MARIA VINCI   -ROSSELLA LAGUARDIA  -VITO CARBOTTI  -VITO LEUCCI                        
I pittori con l’esposizione delle loro tele curata dalla pittrice ACLENA PANZETTA 
 ANNA GUARINI -ANGELA ELIA-ANTONIA CALIANNO-ALESSANDRA COLETTA-ANNA STRUSI-ANTONIETTA CANTORE-CATERINA PALMISANO-DANIELA FERRARA-DORA GUIDO-DOMENICO DOMENICO-EGIDIO BITONTO-ELENA DICIOLLA-ENRICO BLASI-ENZA ZIZZI-FRANCESCA MAGGIO-FABIOLA MINETOLA-GABRIELLA RODIA-IMMACOLATA ZABATTI-IDA LUZZI-KATIA OCCHILUPO-LORENZO GRECO-LOREDANA ALFIERI e SILVIA MARIA BIANCHI-LUIGI CHIARELLI -MARIA ACQUARO-NICOLA GIUDETTI-PINA CAROLI-ROSALIA FERRERI-RUGGERO DI GIORGIO-SALVATORE GRANO-SILVIA MARIA BIANCHI-TINA QUARANTA-KATIA SANPIETRO(fotartista KH designe)-ERMINIA LORUSSO(fot artista KH designe
Fotografi della Welcom Passione Foto (le loro foto sono state messe in vendita a offerta libera)la mostra fotografica curata dalla fotoartista TIZIANA RUGGIERO
AMBRA MENICHINI-ANDREA ROSSATO-ANGELA CARRO-ANGELO PALMISANO-ANGELO PENTASSUGLIA
ANGIE STERGIO-ANTONELLA DEL DUCA-ANTONIO MANNO-ARNAUD BATHIARD-DANILO ASSANTI-DIOCLEZIANO GALELLA -ENRICO FACCHETTI-FILIPPO D'ANSELMI-FRANCESCA FERRARI-FRANCESCO CAMPANILE-FRANCESCO GELATI-FRANCESCO ORLANDO-FRANCO GARDIMAN-FRANK FANELLI-GIOVANNI-CASSARA'-GRAZIA SCIALPI-IVANO MERCANZIN-KELLI ALINI-LUCIANA LUCCARELLI-LUCA VIAPIANO-LOREDANA LOCCI-MARCO SCINTILLA-MARIA ROSARIA SCHIAVONE-MARINA DE ANGELIS-MASSIMO RICCI
MICHELE DI CESARE-MONICA MIETITORE-PAOLA SCALA-PAOLO CIRMIA-PAOLO FIENI-PIERO BOSCO-POMPEA TAGLIENTE-RAFFAELE BALLIRANO-RENATO SANTICCHIA-ROBERTO BON-ROBERTO PIREDDU
ROSITA DELFINO-SANDRA CORRADO-STEFANO MASSA-STEFANO RONCHI-SIMONA PERON-TINOVENEZIANO- UCCIO CONTE
ASSOCIAZIONI
-ASSOCIAZIONE AMNIL TA presidente EMIDIO DEANDRI
 -ASSOCIAZIONE HERMES ACADEMY presidente  LUIGI PIGNATELLI
-ASSOCIAZIONI AFFINITA’ ELETTIVE  presidente  RINA BELLO
-ASSOCIAZIONE COLPO DI SCENA presidente GIANLUCA FERRARESE
-ASSOCIAZIONE ARTAVA presidente ARMANDO BLASI E TUTTO IL SUO STAFF con due suggestive sfilate e mettendo a disposizione un gioiello della creazione di Armando Blasi e un pezzo design dell’atelier di Anna Turco a favore del progetto 
Si ringrazia cuore Angelo Scalone, un caro amico che ha acquistato oltre 200 copie del libro di Cesare Natale e Daniela Lelli “Via della felicità 8” affinché i proventi ella vendita vadano al progetto,  la Welcom Passione Foto che ha aderito all’iniziativa e tutti fotografi hanno messo in vendita le loro foto, Armando Blasi presidente dell’Associazione Artava e ad Anna Turco faschion designer che hanno messo a disposizione una loro produzione artigianale ,il tutto a  favore del progetto Alzheimer “Dar voce a chi vive nel silenzio” , e a tutti coloro che hanno collaborato per la buona riuscita della serata: Angelica Belsanti, Mimma Ludovico e Paola Risolvo.
-->

"ELEZIONI EUROPEE 2014" L'AFFLUENZA ALLE URNE REGIONE PER REGIONE ALLE 12.00

15.14: e finalmente ecco arrivare i dati definitivi dell’affluenza alle ore 12, divisi per provincia. In totale è andato a votare il 16,67% degli aventi diritto. I prossimi dati sull’affluenza, come al solito, saranno diffusi a partire dalle 19.00.
Piemonte
Alessandria: 20,76%
Asti: 19,58%
Cuneo: 20,80%
Novara: 20,06%
Torino: 19,42%
Vercelli: 21,58%
Biella: 20,83%
Verbano-Cusio-Ossola: 20,01%
Valle d’Aosta
Aosta: 14,87%
Lombardia
Bergamo: 23,85%
Brescia: 23,30%
Como: 19,36%
Cremona:23,95%
Mantova: 20,88%
Milano: 18,70%
Pavia: 20,27%
Sondrio: 19,18%
Varese: 18,70%
Lecco: 22,06%
Lodi: 24,70%
Monza e Brianza: 19,03%
Liguria
Genova: 19,42%
Imperia: 20,23%
La Spezia: 19,09%
Savona: 21,83%
Trentino-Alto Adige
Bolzano: 15,71%
Trento: 13,66%
Veneto
Belluno: 17,03%
Padova: 20,82%
Rovigo: 20,03%
Treviso: 17,54%
Venezia: 17,48%
Verona: 19,61%
Vicenza: 20,13%
-->
Friuli-Venezia Giulia
Gorizia: 19,51%
Udine: 19,53%
Trieste: 17,92%
Pordenone: 17,11%
Emilia Romagna
Bologna: 24,12%
Ferrara: 24,99%
Forlì-Cesena: 24,65%
Modena: 23,95%
Parma: 21,39%
Piacenza: 22,80%
Ravenna: 23,73%
Reggio Nell’Emilia: 24,71%
Rimini: 19,85%
Toscana
Arezzo: 18,06%
Firenze: 21,81%
Grosseto: 19,88%
Livorno: 20,96%
Lucca: 16,23%
Massa-Carrara: 14,81%
Pisa: 19,26%
Pistoia: 18,41%
Siena: 20,12%
Prato: 20,14%
Umbria
Perugia: 19,52%
Terni: 18,74%
Marche
Ancona: 17,21%
Ascoli Piceno: 17,37%
Macerata: 16,28%
Pesaro e Urbino: 21,60%
Fermo: 14,59%
Lazio
Frosinone: 14,54%
Latina: 14,71%
Rieti: 17,97%
Roma: 14,45%
Viterbo: 16,81%
Abruzzo
Chieti: 16,22%
L’Aquila: 13,62%
Pescara: 18,47%
Teramo: 18,27%
Molise
Campobasso: 16,22%
Isernia: 12,80%
Campania
Avellino: 14,04%
Benevento: 14,06%
Caserta: 12,13%
Napoli: 12,55%
Salerno: 13,56%
Puglia
Bari: 14,85%
Brindisi: 12,82%
Foggia: 16,02%
Lecce: 13,02%
Taranto: 11,52%
Barletta-Andria-Trani: 10,78%
Basilicata
Matera: 10,07%
Potenza: 12,68%
Calabria
Catanzaro: 9,75%
Cosenza: 12,98%
Reggio Calabria: 8,22%
Crotone: 9,79%
Vibo Valentia: 10,05%
Sicilia
Agrigento: 8,21%
Caltanissetta: 10,52%
Catania: 9,74%
Enna: 6,76%
Messina: 8,90%
Palermo: 10,06%
Ragusa: 8,11%
Siracusa: 9,27%
Trapani: 9,37%
Sardegna
Cagliari: 11,79%
Nuoro: 9,66%
Sassari: 14,39%
Oristano: 9,62%
Carbonia-Iglesias: 10,33%
Medio Campidano: 12,24%
Ogliastra: 12,51%
Oblia-Tempio: 9,74%

-->

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv