Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

lunedì 29 settembre 2014

"DOMANDIAMOLO" UCCIO DE SANTIS

-->
-->

"TARANTO E I SUOI PERICOLI" IL VIDEO MESSAGGIO DI FABIO MATACCHIERA

-->
-->

domenica 28 settembre 2014

"TARANTO - BISCEGLIE 1-1" LA SINTESI E LA CONFERENZA STAMPA

UN SERVIZIO DI: Rino Raffone
RIPRESE E MONTAGGIO: Giovanni Maimone
-->
-->

sabato 27 settembre 2014

"DOMANDIAMOLO". IL 29 SETTEMBRE C'E' UCCIO DE SANTIS

-->

-->

"LAVORI AL PORTO" IL CENTRO DEMOCRATICO PORTA LA QUESTIONE IN PARLAMENTO

Ad affermarlo, in una nota, è Massimiliano Stellato, Coordinatore Provinciale di Centro Democratico.
Non potevamo - sostiene l'esponente del partito di Bruno Tabacci - restare indifferenti ad una vertenza che interessa, oltre l'indotto, ben 550 lavoratori con le loro incolpevoli famiglie.
La realizzazione - continua Stellato - delle necessarie opere infrastrutturali al porto di Taranto, riconosciuto come scalo di interesse strategico nazionale e comunitario, è ormai improcastinabile.
Il trascorrere degli anni fa aumentare a dismisura il rischio che i terminalisti abbandonino il nostro porto per scegliere scali concorrenti mettendo a repentaglio ancor più l'economia della provincia di Taranto e parte di quella nazionale.
-->
Per questi motivi - conclude Massimiliano Stellato -ai nostri rappresentanti in Parlamento abbiamo richiesto, con il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali territoriali alle quali va il nostro ringraziamento, l'istituzione di un tavolo politico-istituzionale che consenta di ridurre drasticamente le lungaggini burocratiche, risolvere velocemente le questioni pendenti in capo alla giustizia amministrativa e cantierizzare immediatamente le opere infrastrutturali per dare il definitivo slancio al porto di Taranto.
-->

venerdì 26 settembre 2014

INAUGURATO A TARANTO IL PRIMO TARANTO POINT

Tanti tifosi sono intervenuti all'inaugurazione del negozio.
Rino Raffone ha intervistato alcuni protagonisti della formazione rossoblu': Daniele Marino, Giuseppe Genchi ed il Capitano Fabio Prosperi.

-->
-->

LA PRESUNZIONE DI CHI VUOLE INSEGNARE IL BALLO

"Gli unici maestri di ballo che potevo avere erano Jean Jacques Rousseau, Walt Whitman e Nietzsche.” Cosi' dichiarava Isadora Duncan, una stella della danza di tutti i tempi. Ma gli attuali maestri di ballo, mi riferisco al genere di ballo caraibico, latinoamericano, standard conoscono almeno uno dei citati autori? La Duncan, oltre alla tecnica, sapeva bene che anche la cultura poteva ispirarla, per creare coreografie ed emozioni danzanti. Bisogna dire, intanto, che una cosa è la Danza e un' altra il ballo. Cosa sia la Danza è ampiamente documentato da storici, antropologi e musicologi. Ma cos'è il ballo? Tradizione, sport, passatempo? Questa è una domanda a cui molti "furbetti" saprebbero dare una appropriata risposta. Tenuto conto che sono in tanti i maestri che, con passione e sacrificio, studiando, operano con professionalità, con maestria, la realtà generale è deprimente. Tutti vogliono insegnare e, di riflesso, apparire, guadagnare danneggiando il ballo. Di cultura, pochissima. Non mi risultano,infatti, convegni di tipo giornalistico, musicale e artistico, semmai "congressi" (che parolone) dove ci si esibisce e si vende qualche maglietta.
-->
Le leggi non impediscono di aprire un locale e insegnare, purtroppo. E allora come difendersi da questi mascalzoni? Compito arduo spetta a quella fetta sana di bravi insegnanti i quali, per il tratto futuro, dovranno inventarsi nuove forme di comunicazione ed incontri, in uno scenario già troppo affollato da incompetenza. Ciò è talmente vero se si pensa che molti di questi pseudo maestri ad ogni minima novità coreica si buttano nell'"affare" del momento: kizomba, zumba, zouk, ecc. Insomma pur di mettersi in mostra farebbero di tutto, tutto male. Vogliono farci credere che il ballo sia solo un divertimento, intanto incassano migliaia di euro. Vogliono sdrammatizzare, tenersi defilati, così continuano nel loro intento. Quanti maestri, infatti, possono vantare una dialettica, una capacità comunicativa da affrontare un dibattito critico su come operano e sul ballo in generale, come accade nella danza. Nessuno commenta e partecipa, ci rimetterebbe in numero di allievi. Evviva quei maestri autentici e leali e competenti che si mettono sempre in gioco in un continuo feedback. A loro dico grazie, continuate e fate amare il ballo in tutta la sua grande cultura.

MASSIMILIANO RASO
-->

giovedì 25 settembre 2014

"UN CALICE PER UN SORRISO" L'EVENTO A BORDO DELLA PORTAEREI CAVOUR

Sabato 27 settembre alle ore 19.00 dalla Portaerei Cavour della Marina Militare, “un calice per un sorriso”, l’evento di beneficienza a favore della fondazione Operation Smile.

La fondazione Operation Smile Italia Onlus (presidente Santo Versace) è un’organizzazione fatta di volontari medici, infermieri ed altri operatori sanitari che realizza missioni mediche in oltre 60 Paesi del Mondo per aiutare e curare gratuitamente bambini nati con gravi malformazioni facciali: labbro leporino, palatoschisi, esiti di ustioni e traumi. 
-->
La Marina Militare già da tempo ha legato il proprio nome e il proprio cuore a queste persone sfortunate, bambini e adulti, affetti da labio palatoschisi e da malformazioni o esiti di malformazioni della testa e del collo. In passato c’è stato: “UN MARE DI SORRISI”; progetto nato dopo l’esperienza positiva del febbraio 2010, quando Operation Smile e la Marina Militare - nell’ambito di una missione autorizzata dal Ministero della Difesa e sotto il coordinamento della Protezione Civile - collaborarono a bordo della portaerei Cavour, di stanza ad Haiti, eseguendo 35 interventi chirurgici su bambini ed adulti che avevano riportato gravi traumi facciali, conseguenti ai crolli del terremoto che aveva colpito quel Paese il 12 gennaio dello stesso anno. 



All’evento sarà presente il trio comico pugliese i Wurpless. Con un curioso nome, non è un inglesismo, ma è la traduzione di una frase del dialetto tarantino che sta a indicare il polpo lesso ("wurp" polpo e "less" lesso), cioè la cottura in acqua bollente del mollusco cefalopode comunemente conosciuto con il nome di polpo (octopus vulgaris), i Wurpless stanno riscuotendo grandi consensi a livello nazionale. Il loro contributo sarà, in termini di risate, decisivo per la buona riuscita dell’evento, ed è per questo che per l’occasione hanno scritto un nuovo spettacolo che si intitola: “Tutti a bordo!” uno spettacolo di varietà con la regia di Angelo Spinelli e musiche di Michele Fiorentino. Con i Wurpless si esibiranno la ballerina Rosy Rox e la modella e attrice Annarita Giannattasio. La presentazione dello spettacolo sarà affidata al direttore artistico Salvatore Stano. 

Ma chi sono i Wurpless? Prima di essere un trio i Wurpless erano un duo di cabaret. Costituitosi a Taranto negli anni '90, la coppia era formata da Angelo e Salvatore (Salvo per gli amici). I due subito prendono parte a diversi festival e spettacoli di cabaret e, dopo una lunga gavetta, debuttano nel 1996 a teatro con una propria commedia scritta in due atti e intitolata: “Lui, lei e lo sciupafemmine”. Nel 1997 un altro successo a teatro con una new commedy dal titolo: “L’amore è cieco da un occhio” che fu rappresentata per la prima volta nel grande auditorium “Ignazio Castrogiovanni" della Marina Militare a Taranto. Nel 1998 fondano il gruppo di animazione “Los Sombreros”. L’amore per il teatro, l’esperienza maturata nel cabaret e nell’animazione dei villaggi turistici, si sono trasformati poi in un progetto ambizioso: “Il Wurpless Show” che li ha portati a collaborare con diversi artisti del mondo dello spettacolo. In uno di questi spettacoli incontrano il musicista e scrittore Michele Fiorentino (Michi) che invitano successivamente a partecipare a degli sketch con loro. Con Michi, Angelo e Salvo scriveranno tre altri spettacoli teatrali: "Risate Assicurate" (2012), "Mamma che cubo!" (2013) e "Tutti a Bordo" (2014) che sarà rappresentato per la prima volta sulla Portarei Cavour della Marina Militare italiana. Per loro, come hanno dichiarato espressamente,  è “un motivo di vanto e di orgoglio l’essere stati chiamati dalla Marina Militare”.

MASSIMILIANO RASO
-->

"UN CUORE NORMALE" AL CINEFORUM LGBTIQ

Si chiude la quinta edizione della kermesse di Arti Sceniche, Visive e Letterarie “Hermes on Streets Summer’s Festival”, promossa, dal 27 maggio al 27 settembre, dall’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus, in collaborazione con la ProLoco di Taranto e numerose altre associazioni. Nell’arco di diciotto settimana, attraverso mostre di arte visiva, reading, recital, proiezioni, lectio magistralis, presentazioni di libri, escursioni, happening e concerti, ha celebrato l’estate tarantina, con la finalità di riscoprire, valorizzare e conservare la memoria storica locale, educare le nuove generazioni (e non solo) alla bellezza, alla diversità e allo sviluppo sostenibile.

Venerdì 26 settembre, l’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus – Arcigay Taranto invita i propri soci presso la sede in Via Pupino #90, nel cuore del borgo umbertino di Taranto, dove a partire dalle ore 21.00, per il ciclo “Cineforum” dedicato alle tematiche LGBTIQ, verrà proiettato in lingua originale con sottotitoli in italiano “The Normal Heart”, film per la televisione del 2014, diretto da Ryan Murphy, basato sull’omonima opera teatrale del 1985 diLarry Kramer. Gli interpreti principali del film sono Mark Ruffalo, Julia Roberts, Matt Bomer,Taylor Kitsch, Jim Parsons e Alfred Molina. Nel cast inoltre è presente Joe Mantello, che per anni ha interpretato il ruolo di Ned Weeks a teatro.
La partecipazione alla proiezione è libera e gratuita. Occorre però prenotare al +39 346/6226998.
-->
Mai visti tanti importanti attori gay insieme in un film: Matt Bomer, Jim Parsons, Jonathan Groff, Denis O’Hare, Stephen Spinella, Joe Mantello e BD Wong, reclutati dal regista gay Ryan Murphy insieme all’autore e sceneggiatore gay Larry Kramer. Film prodotto dalla società Plan B Entertainment di Brad Pitt (uno degli attori più gayfriendly di Hollywood), tratto dall’omonima opera teatrale di Larry Kramer, vincitrice del Tony Award, che ne ha scritto anche la sceneggiatura. I diritti cinematografici (acquistati in un primo tempo da Barbara Streisand che ha dovuto abbandonare il progetto per divergenze con Kramer) sono stati acquistati nel 2010 da Ryan Murphy (Glee, American Horror Story) che ha dichiarato: Per molto tempo siamo stati sordi e cechi davanti alla tragedia dell’Aids mentre stava diventando una pandemia mondiale. La potenza e l’ammonimento di questa terribile storia è che, in qualche altro modo o forma, potrebbe un giorno ripetersi. Il film racconta la storia di persone che hanno combattuto e sono morte per i diritti civili, che oggi la comunità gay possiede. Molti giovani di oggi non hanno idea dell’inferno che tanti fratelli e sorelle hanno dovuto attraversare.
Il film racconta le storie di diversi personaggi costretti a confrontarsi con l’insorgere dell’Aids nei primi anni ’80 a New York. La storia principale è quella di Ned Weeks (Mark Ruffalo) che si trova ad essere testimone dei primi misteriosi decessi di tante persone della comunità gay. Si impegna attivamente, insieme al suo compagno Felix Turner (interpretato da Matt Bomer, il quale per il suo ruolo ha dovuto perdere 18 kg), perché la gente apra gli occhi sul terribile fenomeno all’epoca ritenuto, a torto, una piaga della comunità omosessuale. Decisivo il suo incontro con la dottoressa Emma Brookner, unico medico newyorkese a prendersi cura dei malati con AIDS (ruolo che ha fatto vincere un Tony all’attrice Ellen Barkin). Bruce Niles (Taylor Kitsch) è un ex banchiere che avrà il coraggio di mettersi in gioco abbracciando la causa della lotta al virus dell’HIV. Quasi tutte le storie ed i personaggi raccontati nel film si basano su fatti e figure realmente esistite. Il personaggio di Ned, il protagonista interpretato da Mark Ruffalo, è l’autore Larry Kramer. Paul Popham, uno dei fondatori di Gay Men’s Health Crisis, viene interpretato da Taylor Kitsch col nome di Bruce Niles. La dottoressa Linda Laubenstein, paraplegica, una delle prime ricercatrici sull’Aids che lavorò in stretto contatto con la comunità gay, è interpretata da Julia Roberts, che nel film ha il nome di Emma Brookner, anche lei su sedia a rotelle. Rodger McFarlane, attivista gay e creatore della hotline precursore di GMHC, è interpretato da Jim Parsons (unico attore del film presente anche nel cast teatrale) col nome di Tommy.
Il film venne trasmesso in prima mondiale il 25 maggio 2014 dal canale HBO e riscosse grande successo di pubblico e critica.
-->

mercoledì 24 settembre 2014

"TCT TARANTO" IL DISPERATO TENTATIVO DI SALVARE IL LAVORO

Sosteniamo i ragazzi del TCT che stanno cercando di salvare il proprio posto di lavoro PULITO minato dalle grandi industrie inquinanti.
Dopo Marcegaglia, Vestas e Evergreen... adesso Taranto perde un'altra fonte di lavoro NON INQUINANTE.
-->
-->

martedì 23 settembre 2014

ABBONAMENTI TARANTO FC; TUTTE LE INFORMAZIONI

Il Taranto Football Club 1927 informa che ESCLUSIVAMENTE presso la segreteria della società allo stadio Erasmo Iacovone (ingresso porta 8 lato tribuna) sarà possibile sottoscrivere gli abbonamenti ridotti per Famiglie, Donne, Under 14 e Over 65 a partire dalle ore 9 di giovedì 25 settembre. I prezzi ridotti degli abbonamenti, compreso quello Under 14, sono riservati ai componenti aggiuntivi appartenenti allo stesso nucleo familiare del tifoso che sottoscrive un abbonamento (INDISPENSABILE la presentazione dello Stato di Famiglia), alle “Donne” e agli “Over 65”. Gli abbonamenti dei componenti dello stesso nucleo familiare devono essere sottoscritti contestualmente e devono riferirsi al medesimo settore.
-->
RITIRO TESSERE E RIMBORSI Le tessere relative agli abbonamenti sottoscritti presso BookingShow si ritireranno nei suddetti uffici del Taranto FC allo stadio Iacovone dalle ore 10 di sabato 27 settembre alle ore 11 di domenica 28 settembre. Tutti coloro che hanno già sottoscritto l’abbonamento con le precedenti tariffe potranno recarsi sempre allo stadio Iacovone per ottenere il rimborso della differenza rispetto alle nuove tariffe decurtata della quota relativa alla prima giornata casalinga di campionato.
UFFICIO STAMPA TARANTO FOOTBALL CLUB 1927
Carlo Termite
-->

PINO PITTACCIO INCONTRA LA RIMBAMBAND

Nella bella atmosfera della Gelateria Vanilla Sky di Palagiano, Pino Pittaccio incontra i simpaticissimi componenti della Rimbamband.
-->
-->

WINEBOOK, IL DIARIO DEL NEGROAMARO

E’ il diario multimediale del Negroamaro, vistocome se fosse una vera persona. Dall’acino alla bottiglia, la storia del vitigno raccontata attraverso video, foto e i cosiddetti “selfie”. La struttura è tratta liberamente dal linguaggio dei social network. Negroamaro racconta le tappe della sua vita anche commentando le sue sensazioni. In questo cortometraggio non ci sono attori. I protagonisti sono stati “umanizzati” ed hanno “recitato” nei vari set allestiti nel territorio pugliese.
La regia e' di Stefano Spinelli

--> -->

IL TEATRO TUROLDO: LA CULTURA TRA LE PIEGHE DI UN SIPARIO

La storia del teatro occidentale affonda le sue nobili origini nell’epoca classica greca in cui autori teatrali, Eschilo, Sofocle, Euripide, gareggiavano per conquistarsi il favore del pubblico nelle numerose rappresentazioni.
 Un racconto millenario che ha attraversato epoche assai diverse, vicende e personaggi straordinari fino a giungere all’attuale teatro che tutti conosciamo e che si è sviluppato in un periodo compreso tra gli inizi del Novecento ai giorni nostri. 
Dare una definizione ad un’arte così complessa come quella teatrale, è un azzardo puro. 
E’ possibile convenire, però, su quella che sembrerebbe la sola certezza, almeno dal punto di vista etimologico. La  parola deriva dal greco théatron, "spettacolo", dal verbo théaomai, ossia “guardare”. Peter Brook, un grande dei maestri del teatro contemporaneo, ha scritto:” il teatro non ha categorie, ma si occupa della vita”. 
Ed è dall’alto dei suoi 44 anni di vita vissuta nella storia dell’arte che il professore Pasquale Strippoli prende in mano, anche per la prossima stagione, le sorti di un gran bel teatro, come a simboleggiare la vita stessa di una città che vuole “far guardare”, appunto, qualcosa di nuovo.
 Come? Con la semplice e genuina arte della recitazione (mi avvalgo della modestia in questa definizione), intrisa di fascino, di creatività e di speranza. 
Tutto pronto, quindi, per la nuova stagione artistica 2014/2015 al Teatro Turoldo di Taranto.
 
-->
La rassegna delle compagnie che entreranno nel nuovo “cartellone” degli spettacoli si è svolta, infatti, il 21 settembre.
 La pregevole direzione artistica è curata da Pasquale Strippoli, scenografo, attore, nonché presidente della Compagnia “I Delfini” di Taranto, assistito, e questa è una novità assoluta, dall’attore Pino Pittaccio il quale curerà le relazioni interne e esterne del teatro tarantino. 
In programma manifestazioni di spettacolo teatrale, musicale, di danza ed una serie di iniziative volte ad avvicinare i bambini all’arte della recitazione. 
La domenica, dunque, ci saranno laboratori culturali e artistici in cui i più piccoli potranno cimentarsi con il “mestiere” dell’attore seguiti passo dopo passo dallo staff artistico del Turoldo. 
Dal prossimo mese tutti a teatro, dunque. 
Per assaporare scorci epocali e tradizionali locali e nazionali, laddove si fonderanno elementi rintracciabili in un teatro riscoperto, ricco di simbolismo, di recitazione in versi, come a dire ad un ritorno ad una “arte pura”, quella antica della città di Taranto e dei suoi abitanti. 
Siete avvisati, in effetti non ci sono scuse. 
La sana arte del teatro è possibile guardarla, ammirarla, capirla attraverso le righe di un libro, oppure se vorrete, attraverso le pieghe di un sipario, quello del Teatro Turoldo.         
   MASSIMILIANO RASO
-->

lunedì 22 settembre 2014

"ISIS" CONQUISTEREMO ROMA

Nuove minacce dell'Isis all'Occidente e al mondo intero. Il portavoce Abu Mohammad al Adnani ha diffuso su Internet un lunghissimo discorso dove mescolando riferimenti religiosi e politica invita i seguaci a colpire i membri della coalizione. Ovunque essi siano.
Il massimo esponente dei terroristi islamici afferma che questa è la "campagna finale dei crociati" ma saranno "i soldati dello Stato islamico a condurre l’attacco e non loro... Conquisteremo la vostra Roma, faremo a pezzi le vostre croci, ridurremo in schiavitù le vostre donne". Al Adnani si rivolge in modo sprezzante verso Barack Obama, definendolo un servo degli ebrei e un vigliacco. Insulti accompagnati da annotazioni di tipo militare: "Non hai capito che la guerra non si può vincere solo con l’aviazione?". E irride all’idea di affidare le missioni terrestri a forze locali.
-->
Il dirigente allarga poi il suo discorso ai sunniti invitandoli a non farsi coinvolgere nel piano della coalizione e a non fornire uomini per eventuali milizie anti-Isis. Stessa cosa per i ribelli siriani che sono addestrati in Giordania per combattere le brigate del Califfo. Nell’interpretazione dell’estremista si tratta di un inganno che ha come unico scopo "la difesa degli ebrei". E a questo punto al Adnani allarga l’analisi ad altri paesi dove sono presenti formazioni islamiste. Plaude ai mujaheddin egiziani attivi nel Sinai, invita i tunisini a seguirne l’esempio, rimprovera quelli libici e li esorta a mettere da parti le divisioni provocate da 'Satana', sprona i qaedisti yemeniti a reagire all’offensiva sciita. Tutti punti per dimostrare come il movimento abbia una visione regionale e la grande ambizione di diventare un modello.
Nella parte finale del discorso il collaboratore del Califfo indica gli obiettivi. "O mujaheddin in Europa, America, Australia, Canada, Marocco, Algeria, Caucaso, Iran...Voi che avete giurato fedeltà al Califfo...Voi che ammirate lo Stato Islamico...consideratevi soldati...Uccidete i miscredenti sia civili che militari...Non chiedete a nessuno un consiglio (permesso, ndr)...Siete autorizzati a farlo, non è peccato". Questo passo è un evidente tentativo di rispondere alle autorità religiose musulmane che in questi giorni hanno condannato le azioni dell’Isis.
Al Adnani entra nei dettagli usando suggerimenti che tornano spesso nei manuali di propaganda qaedista. "Se non avete una bomba o un proiettile (per uccidere) spaccategli la testa con un sasso, tagliateli la gola con un coltello, investiteli con l’auto, buttateli giù da un posto alto, strozzateli, avvelenateli". Si tratta di un messaggio che ha un preciso destinatario. Non l’operativo infiltrato in una città occidentale, magari reduce da un’esperienza di guerriglia. Bensì è il semplice simpatizzante, un seguace che ha "visto" la guerra solo sul web o un elemento che ha un legame labile con una vera struttura eversiva. L’esempio perfetto e brutale è quello della coppia di estremisti britannici che nel maggio del 2013 uccisero un militare a colpi di mannaia in un sobborgo di Londra. Sono i futuri "soldati dello Stato Islamico". Non devi gestirli, ma solo ispirarli. E sarà molto difficile scoprirli.
FONTE: http://www.affaritaliani.it/esteri/isis-minacce-roma-donne-schiave2209.html?refresh_ce
-->

"DOMANDIAMOLO" LUCIA GALEONE

UN PROGRAMMA: TARASproduzioni PRESENTA: Massimiliano Raso REGIA: Giovanni Maimone
-->
-->

VINCENZO FORNARO; L'UOMO A CUI L'INQUINAMENTO HA TOLTO IL LAVORO

-->
VIDEO DI FABIO MATACCHIERA
FOTO DI PASQUALE REO
-->

PRESENZE RECORD AL PARCO SATURO; E ADESSO SI APRE ALLE SCUOLE

Un’estate dal clima incerto è appena trascorso. Ma le vere certezze arrivano dal Parco Archeologico di Saturo e dalla Soc. Coop. Polisviluppo (Servizi Archeologici), che gestisce  questo scrigno di meraviglie archeologiche, proprio a ridosso del mare, a Leporano, Taranto. La certezza, dicevamo, sta proprio nei “numeri”, un vero record di presenze. Le manifestazioni di rilevanza regionale organizzate (Open Core Fest 2014, La Battaglia dell’XI secolo, le Tarantiadi 2014), il Parco Didattico a Tema (Arkeogiochi) che ha saputo attrarre scolaresche e turisti da tutto il sud Italia, il piano di comunicazione portato avanti dalla Polisviluppo, unitamente al paesaggio magico, che accoglie evidenze archeologiche di inestimabile valore scientifico, hanno rappresentato la combinazione perfetta. Una cooperativa archeologica, dunque, che ha saputo salvare un’area dal degrado e rilanciarla negli anni, facendola rientrare tra i siti archeologici più visitati nel mezzogiorno d’Italia. Se pensiamo che da “zero” visitatori dell’anno 2006, si è passati a più di 12 mila in soli cinque mesi estivi 2014, tra scolaresche e turisti, il bilancio può considerarsi più che positivo. 
-->
Nonostante le tante difficoltà gestionali di quest’anno (che se sarà il caso esporremo pubblicamente), in tantissimi hanno varcato i cancelli della storia, gran parte attratti dall’Arkeogiochi parco didattico a Tema sul mondo antico, nato grazie alla felice intuizione della stessa Polisviluppo, premiata dalla Regione Puglia come originale compromesso tra storia e didattica, per la valorizzazione di uno spazio pubblico di grande interesse archeologico.  E adesso si rinnova l’invito per I mesi di Settembre ed Ottobre, che saranno dedicati all’accoglienza per le scolaresche, con una nutrita offerta didattica e laboratoriale di archeologia sperimentale, che ogni anno si arricchisce di innovative attrattive.  Attività al Parco Archeologico ed in aula, abbinate a percorsi di visita storico-archeologici nel territorio,  ideate dalla Cooperativa Polisviluppo, che da anni rappresentano una originale offerta formativa per i ragazzi di tantissime scuole della Puglia. Per questi ultimi mesi di apertura, anche l’Arkeogiochi attende gli istituti scolastici, con una rinnovata e conveniente politica di costi, accessibile a tutti, per inaugurare l’inizio del nuovo anno scolastico. Un fantastico percorso tra giochi, attività e laboratori dal mondo antico.
Un’offerta esclusiva, dunque, della Polisviluppo, composta da archeologi professionisti, in linea con le più importanti realtà gestionali e didattiche a livello nazionale, alla riscoperta del mondo antico e dell’affascinante mestiere dell’archeologo. Un esempio di attività laboratoriali: Alla ricerca del tesoro della Ninfa, Caccia al tesoro tra ecologia ed archeologia; Il Museo di Satyrion tra le mani”, visita guidata con ricognizione, riconoscimento e lavaggio di reperti archeologici ceramici: orli e anse, tegole e coppi; Un Giorno da Archeologo”, Esplorazioni di ambienti ipogei ed aree archeologiche, gli strumenti dell’archeologo, laboratorio di lavaggio e riconoscimento ceramica e scavo archeologico simulato; Il Neolitico, la ceramica: i vasi del neolitico; L’Età dei Metalli, riproduzione di un villaggio protostorico; l’Età Romana, come realizzare un antico mosaico; La Pittura Vascolare Greca, decorazione di vasi e piatti con soggetti dell’antica Grecia; “Ioca et Labora”, Costruire insieme giochi di età greca e romana.
La cooperativa Polisviluppo vi aspetta, dunque, con idee sempre più originali, preannunciando, già da ora, novità progettuali importanti per la fruizione e valorizzazione del patrimonio storico-archeologico della provincia di Taranto.


Per Informazioni, richiesta materiale informativo e prenotazioni visite didattiche rivolgersi alla Coop. Polisviluppo, tel. 340.7641759 – 340.8043845; Fax. 099.4538104, Per le attività consultare i siti internet www.arkeogiochi.comwww.parcosaturo.it  - Email: polis.sviluppo@libero.itGrande varieta’ di attività ludico-ricreative:
Laboratori naturalistici e sportivi, teatrali- espressivi, manuali, giocodanza, laboratori archeologici, equitazione, percorsi escursionistici a piedi e in bicicletta e tanto divertimentoLaboratori naturalistici e sportivi, teatrali- espressivi, manuali, giocodanza, laboratori archeologici, equitazione, percorsi escursionistici a piedi e in bicicletta e tanto divertimentoLaboratori naturalistici e sportivi, teatrali- espressivi, manuali, giocodanza, laboratori archeologici, equitazione, percorsi escursionistici a piedi e in bicicletta e tanto divertimento

domenica 21 settembre 2014

"TEATRO TUROLDO" LA PRESENTAZIONE DELLE COMPAGNIE PER LA NUOVA STAGIONE

Massimiliano Raso intervista i protagonisti della nuova stagione teatrale dove TARAStv sara' Mediapartner.

TARASproduzioni Media Partner della stagione artistica 2014/2015 al Teatro Padre Turoldo.
Divulgazione e pubblicita' al vostro prodotto saranno garantite in esclusiva suTARAStv e tutti i suoi canali.
PER INFORMAZIONI: redazione@tarastv.it OPPURE TEL.3381488022

-->
-->

"DAVANTI ALLA LAVAGNA" LA NUOVA INIZIATIVA DE "IL CIRCOLO"

La crisi economica che attanaglia sempre di più la nostra società ha reso ancora maggiore la distanza tra chi ha e chi non ha, tra chi può e chi non può, tra chi fa e chi vorrebbe fare man non ci riesce.
La continua corsa da parte di molti bambini a farsi comprare lo zaino all’ultimo grido, la penna più luccicante e l’astuccio con gli ultimi effetti speciali ci ha indotto – sostengono Nicola Spinelli, Fabio Galli e Massimiliano Stellato - a rivolgere lo sguardo ai bambini che non hanno nemmeno la possibilità di avere la dotazione scolastica minima.
Per questi motivi abbiamo organizzato, per Domenica 28 settembre p.v. presso la Sala Bart di Lama, l’iniziativa “Davanti alla lavagna” grazie alla quale, rallegrando grandi e piccini con una spettacolare animazione, raccoglieremo materiale scolastico che provvederemo a consegnare ai bambini più bisognosi della nostra città.
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

-->

CRESCE LA TARASproduzioni. ENTRA A FAR PARTE DELLO STAFF ARMANDO SOLITO

Armando Solito, nato a Taranto nel 1994. Ha frequentato è si è diplomato preso Istituto Professionale Cabrini come Tecnico dell'Industria Audiovisiva. E' un Cameraman e Video-Editor che nonostante la giovane età ha una buona esperienza grazie hai tanti lavori per manifestazioni nazionali ed internazionali. Conoscenza delle varie competenze televisive grazie anche alla sua collaborazione alla televisione locale Tarantina Jo.tv. Capace di creare, produrre e controllare una vasta gamma di produzioni di rete e indipendenti. Arricchisce gli ambienti creativi con una forte etica lavorativa con formazione completa in televisione. Attento ai dettagli, senza problemi nella costruzione di relazioni e nell' organizzare e mantenere una solida capacita di giudizio sotto pressione e in tempi stretti, sempre pieno d'iniziativa e determinato a migliorarsi sempre di più grazie anche al suo modo di apprendere molto velocemente.
-->

7 OTTOBRE 2014. I DISOCCUPATI A GRAN VOCE DAVANTI A PALAZZO DI CITTA'

Grande Manifestazione Nazionale e Meridionale del Movimento Disoccupati che si terrà giorno 7 ottobre 2014 (prossimo mese) dalle ore 9,30 in poi presso Piazza Castello-Palazzo di Città a Taranto.
La manifestazione/Sit-in di PROTESTA e di PROPOSTE al Sindaco di Taranto per FARLE PROPRIE nel Tavolo Interistituzionale per Taranto ed alla Giunta Regionale Pugliese, e far ATTUARE il REDDITO MINIMO GARANTITO (di Cittadinanza) per TUTTI i disoccupati tarantini e Meridionali-Italiani, ed il RIBADIRE IL DIRITTO AL LAVORO SACROSANTO, oltre a verificare in un tavolo concertativo le opportunità di lavoro che il Comune di Taranto di concerto con la Regione Puglia possano mettere in campo. BASTA con la VERGOGNA dello sfruttamento lavorativo dei giovani e con il LARGO e DIFFUSO PRECARIATO, diamo DIGNITA' e GIUSTIZIA ai giovani e a tutti i disoccupati-precari italiani.
-->
LOTTIAMO UNITI, per CONTARE veramente, e far VALERE le nostre ISTANZE-PROPOSTE nelle varie sedi istituzionali, con entrare con nostri rappresentanti.
DISOCCUPATI,PRECARI,GIOVANI, "SVEGLIAMOCI" e lottiamo per il nostro futuro e quello dei nostri figli e prendiamo atto e CAPIAMO che siamo una grossa fetta di popolazione italiana che và PROTETTA,DIFESA e che dobbiamo FARCI VALERE e CONTARE nel nostro Paese.
LOTTA DURA SENZA PAURA.
UNITI SI VINCE - ALLA RISCOSSA DISOCCUPATI
EL PUEBLO UNIDO JAMAIS SERA VENCIDO
Ta, 21/09/2014 Il Presidente del Movimento Disoccupati e Precari Meridionali-Italiani Taranto: Alfano Alfonso
-->

"CALCIO". FRANCAVILLA - TARANTO 0-3

A CURA DI: www.tuttosporttaranto.com

FRANCAVILLA (4-3-3): De Gennaro; Ranieri (1'st Bitetti; 23'st De Marco), Nicolao, Roselli, Marziale, Di Giorgio, Mansour, Gasparini, Picci, Pioggia, Morsillo (10'st Lancellotti). A disp: Rana, Russillo, Sindic, Fanelli, Sperandeo, Donnadio. All. Lazic
TARANTO (4-4-2): Mirarco; Colantoni, Marino (20'st Ibojo), Pambianchi, Porcino; Ciarcià, Marsili, Conti; Mignogna (23'st Gaeta), Genchi (37'st Gabrielloni), Carbone. A disp: Pizzaleo, Cimino, Prosperi, Fonzino, Girardi, Russo. All.: Massimiliano Favo. 
arbitro: Francesco Cenami di Rieti
CORNER: 5-3
AMMONITI: Mirarco, Gaeta (TA), Marziale, Roselli, Pioggia (FR)
ESPULSI: nessuno
RECUPERI: PT 1'; ST 3'

CRONACA MATCH

PRIMO TEMPO
1' Partita iniziata alle 15 in punto. Rossoblu in maglia bianca, padroni di casa con la consueta casacca rossoblu
9' Monsour si libera facilmente di Colantoni e calcia da posizione difficile: palla fuori, brividi per Mirarco
18' Taranto in vantaggio! Taranto in vantaggio! Il capitano Francesco Mignogna! Il fantasista rossoblu sfrutta al meglio un assist dello scaltro Carbone, abile a rubare palla al limite dell'area di rigore avversario e servire Mignogna
23' Rigore per il Francavilla: Picci brucia in velocità la difesa jonica e si "scontra" con Mirarco (ammonito) e l'arbitro assegna un penalty discutibile
24' Picci sbaglia il rigore! La palla, calciata di potenza, va alle stelle, ben sopra la traversa
33' Gran conclusione di Pioggia, miracolo di Mirarco, che devia la sfera. La retroguardia poi spazza via
35' Raddoppio del Taranto! Genchi! Genchiiiii! 2-0! Strepitoso gol del centravanti jonico, che un sinistro a giro al volo infila la sfera all'incrocio dei pali
41' Punizione calciata forte da Picci: la sfera, centrale, termina la sua corsa tra le braccia di Mirarco
45' + 1 Si conclude il primo tempo. Francavilla - Taranto 0-2
-->
SECONDO TEMPO
1' Il Francavilla nell'intervallo sostituisce Ranieri ed inserisce Bitetti
3' Ciarcià serve Mignogna in area, il fantasista tarantino per poco non impatta di testa un pallone che poteva risultare decisivo
9' Ciarcià lancia Genchi che sfiora la palla di testa in area di rigore: para De Gennaro
10' Esce Morsillo, entra Lancellotti per il Francavilla
12' Di Giorgio divora l'1-2 con una conclusione di destro da dentro l'area di rigore
14' Occasionissima per il Taranto! Genchi, in contropiede, si ritrova a tu per tu con De Gennaro ma non riesce a spedire la palla in porta. Sulla ribattuta, Mignogna, impegna ancora l'estremo difensore di casa, bravissimo nell'occasione
16' Taranto ancora in goool! Doppietta di Genchi! Giuseppeeee Genchiii!!! Colpo di testa straordinario su assist di Porcino e terzo gol in cascina
20' Esce Marino, esordio per Ibojo tra le fila del Taranto
23' Entra Gaeta per Mignogna per il Taranto; De Marco rileva Bitetti nel Francavilla
25' Ammonizione flash per Gaeta per un fallo a centrocampo
37' Esce Genchi tra gli applausi: entra il giovanissimo Gabrielloni
44' Lancellotti sfiora il gol, ma Mirarco nega il possibile 1-3
45' + 3 Si conclude il match: Francavilla - Taranto 0-3. Prova superlativa dei rossoblu, che espugnano il "Fittipaldi" con un gol del capitano Mignogna e la doppietta di Genchi 
-->

sabato 20 settembre 2014

A PROPOSITO DELLA SLA (MARIANGELA LAMANNA)

-->
-->

LA HELLAS TARANTO RECLUTA ADDETTI ALLA SICUREZZA

LA SOCIETÀ ASD HELLAS TARANTO 

EFFETTUERA UN RECLUTAMENTO DI PERSONALE VOLONTARIO DA FORMARE ED IMPIEGARE NEL RUOLO DI 
ADDETTI AL SERVIZIO DI SICUREZZA E HOSTESS 
IN OCCASIONE DI EVENTI SPORTIVI PRESSO LO STADIO IACOVONE DI TARANTO 



LA SELEZIONE E’ APERTA A TUTTI AMBO SESSI CHE ABBIANO I NECESSARI REQUISITI PSICO-FISICI ED ATTITUDINALI.
LE ISCRIZIONI SI CHIUDERANNO AL RAGGIUNGIMENTO DI 
N. 60 CANDIDATI.
-->
DOPO COLLOQUIO ATTITUDINALE IL PERSONALE INCARICATO SARA’ FORMATO MEDIANTE LA PARTECIPAZIONE AD UN CORSO DI PREPARAZIONE SPECIFICO PER ADDETTI ED HOSTESS DA STADIO.

AL TERMINE DEL CORSO VERRÀ RILASCIATO ATTESTATO APPROVATO DAL 

O.N.M.S DEL MINISTERO DEGLI INTERNI ITALIANO.



INFO CONTATTARE IL RESPONSABILE RECLUTAMENTO 

MATTIA CALABRESE. AL 3461099490
-->

"GLI ANNI D'ORO DELLA TELEVISIONE ITALIANA" HEATER PARISI

L'autore tv Enrico Vaime esprime il giudizio più adatto sulla nascente stella della televisione italiana: "Somiglia alla Barbie. E piace ai bambini. E quando si piace ai bambini…". Nella biografia di Heather Parisi, ballerina, cantante, attrice, showgirl americana, si legge: “La mia incredibile vita ha inizio a Los Angeles, capitale mondiale dell’intrattenimento e leggendaria incarnazione dell’American Dream”. Poteva una ragazza statunitense talentuosa non realizzare il suo sogno? La storia della futura “Lucky Girl” comincia proprio da Hollywood, uno dei quartieri più esclusivi della città degli Angeli. “Il gene (o il genio) della danza lo devo senza ombra di dubbio a mia madre, ballerina professionista dalle lontane origini italiane”. Heather Parisi incomincia, infatti, da piccola ad appassionarsi alla danza, fin dal’età di due anni. E’ talmente brava che riceve la borsa di studio dal “Sacramento Ballet” di Barbara Crockett, dal  “San Francisco Ballet” di Michael Smuin e dall’”American Ballet Theatre” di New York, dove è notata da Michail Baryšhnikov e Gelsey Kirkland durante una sua audizione. In vacanza  a 18 anni nel “Bel Paese”, la Parisi viene notata dal coreografo Franco Miseria che la presenta a Pippo Baudo. Probabilmente è anche grazie al suo contributo artistico che inizia l’era delle sigle televisive. Heather Parisi, infatti, canta, balla, recita, interpreta, con un impatto scenico accattivante, è bella da morire. Alla fine degli anni settanta gli italiani sembrano aver riscoperto la televisione dopo un periodo di disinteresse. Dobbiamo considerare che tra gli anni settanta e gli anni ottanta l’Italia vive i cosiddetti “anni di piombo”, di trasgressione, di lotte politiche. Scoppia la creatività, i colori dei tessuti fioriti e i jeans a campana, rappresentano la nuova tendenza che si identifica negli "Hippie"; il sesso e le droghe diventano parte integrante dello stile di vita tra i più giovani.
-->
L'Italia, dopo un decennio di contestazione antiamericana incomincia ad innamorarsi degli States. E la bella Heather viene immediatamente adottata, il suo accento inequivocabilmente "yankee", la sua forza, le sue gestualità e la sua bellezza nel movimento corporeo fanno il resto. A Domenica in, presentata da Corrado, Heather Parisi canta e balla sulle note di Blackout che diventa poi il B-side del suo primo singolo, Disco Bambina, tra i 50 singoli più venduti tra le sigle televisive. Questo singolo Heather lo esegue in ogni puntata della prima edizione di Fantastico, condotta da Loretta Goggi e Beppe Grillo. Ti rockerò (altro successo in hit-parade), in cui esegue un balletto a puntata, Cicale, che diviene un altro evergreen della showgirl americana, Crilù, quest'ultima diventa un grande successo discografico ed è in assoluto la canzone preferita della Parisi, sono solo alcuni dei suoi successi nell’era della bella programmazione alla televisione. E' il suo tempo e lo vive in pieno partecipando ai migliori successi della tv italiana. I nonni materni quando partirono da Cosenza alla volta dell’America non potevano immaginare una futura nipote stella della televisione in Italia, per niente “robotizzata”, ma vitale come ogni abitante del Mezzogiorno. A metà anni ottanta viene sostituita da Lorella Cuccarini, che in passato aveva fatto parte della compagnia di ballo che accompagnava Heather nelle sue tournée. La sua è stata e resterà la più grande delle avventure televisive italiane che si possono ricordare, tra balletti, canzoni e musiche interpretate da una ragazza che ha lasciato l’impronta indelebile nella memoria e nel cuore di molti italiani. Per quanto riguarda un suo possibile ritorno in tv, la showgirl risponde decisa: “La tv non è un capitolo chiuso, ma io sono insofferente a certe logiche commerciali e, se voglio, posso permettermi di non lavorare”.


MASSIMILIANO RASO
-->

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv