Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

martedì 29 settembre 2015

PARTENZA COL BOTTO PER LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO TUROLDO

Apertura della Stagione teatrale al Teatro Turoldo.
Pasquale Strippoli e Pino Pittaccio hanno voluto regalare tutta la magia della musica di Mia Martini con "Non sono Mimi'... ma".
Presentata dai bravissimi Anna Rodia, Antonello De Bartolomeo e Michele Zingaro.
TARAStv, come sempre MediaPartner dell'evento, trasmetera' prossimamente la serata integrale, solo e in esclusiva su www.tarastv.it

domenica 27 settembre 2015

I SS. MEDICI VENERATI NEL BORGO ANTICO DI TARANTO

La confraternita di Santa Maria di Costantinopoli porta in processione i venerati simulacri dei Santi Medici Cosma e Damiano per le vie della città vecchia. 

CLICCA SULLA FOTO SOTTO ED ACCEDI ALLA FOTOGALLERY DI ANTONIO ATTOLINO

sabato 26 settembre 2015

CALCIO. TARANTO - FRANCAVILLA NELLE IMMAGINI DI FRANCO CAPRIGLIONE

CLICCA SULLA FOTO SOTTO ED ACCEDI ALLA FOTOGALLERY

"MISTERI E FUOCHI" IL PARADISO AL RIONE TAMBURI NELLE FOTO DI ANTONIO ATTOLINO

Il nostro occidente, quello che i fanatici di una cultura che sembra essere altra attaccano, ha già la morte al suo interno. Basterebbe lasciarlo alla sua vita per vederlo morire mentre si affanna a vivere, a imporsi. Si attaccano feticci, come se uno fosse migliore dell’altro. Le bandiere sono tutte false, tutte uguali, i loro colori chimere al vento. 
CLICCA SULLA FOTO SOTTO ED ACCEDI ALLA FOTOGALLERY

IL VIDEO DELLA SERATA

venerdì 25 settembre 2015

"MISTERI E FUOCHI" ARMANDO PUNZO RICOSTRUISCE IL PARADISO AL RIONE TAMBURI

Il nostro occidente, quello che i fanatici di una cultura che sembra essere altra attaccano, ha già la morte al suo interno. Basterebbe lasciarlo alla sua vita per vederlo morire mentre si affanna a vivere, a imporsi. Si attaccano feticci, come se uno fosse migliore dell’altro. Le bandiere sono tutte false, tutte uguali, i loro colori chimere al vento.

CAMMINO DELLE COLLINE IONICHE. A PULSANO LA PRESENTAZIONE DEL SISTEMA TURISTICO

Seconda tappa domani a Pulsano per l’informazione e l’incontro con gli operatori locali che il GAL Colline Joniche ha predisposto in merito al Progetto sui Cammini d’Europa. Una opportunità di turismo sostenibile e lento che grazie al lavoro di mappatura realizzato dall’APS “In Itinere” oggi annovera tra tutti i Cammini italiani anche i 110 chilometri di percorsi tracciati negli 11 Comuni del GAL.
Pulsano rappresenta l’approdo al mare di un itinerario segnato da centinaia di punti di interesse: da quelli storico-archeologici, passando per i paesaggi e fino alla cultura rurale ed eno-gastronomica conservata e riqualificata.
L’iniziativa organizzata dall’Associazione Intersezioni per conto del GAL, è promossa dall’Amministrazione Comunale di Pulsano, con l’intento di presentare i risultati di ricerca compiuto lungo il percorso della Green Road e le tappe salienti del Cammino delle Colline Joniche che partendo dall’intersezione con la via Appia a Statte, attraversa i comuni di Crispiano, Montemesola, Grottaglie, Carosino, Monteiiasi, San Giorgio Jonico, Roccaforzata, Monteparano, Faggiano e Pulsano.
L’itinerario, per cui il GAL ha già aderito all’Associazione Nazionale delle vie Francigene,  descrive un arco intorno al Golfo di Taranto recuperando le antiche vie di comunicazione come il Tratturo Tarantino, il Tratturo Martinese, la Via Appia, è stato ideato sul modello dei Grandi Cammini Europei al fine di rendere fruibile a viandanti, camminatori, pellegrini, lo straordinario patrimonio naturalistico, archeologico e culturale di questo territorio.
Il progetto Green Road, le cui parole d’ordine sono aggregazione, inclusione, internazionalizzazione, innovazione e sostenibilità, si pone l’ambizioso obiettivo di rilanciare in Puglia il turismo slow attraverso un’esperienza che unisce cultura, natura e tradizioni locali. 
Il percorso, già dotato di tre punti di ricarica con pannelli solari per le bici elettriche e servizi di infrastrutturazione leggera (zone di sosta e assistenza – ndr)  è stato tracciato dalla start up "In Itinere" ed è stato già geolocalizzato mediante le più moderne tecnologie. 
L’incontro di domani a Pulsano prevede il saluto del Sindaco Giuseppe Ecclesia, l’introduzione del Presidente del GAL , Antonio Prota, e la relazione di Angelofabio Attolico, Presidente di “In Itinere” sul tema del “sistema turistico dei cammini”.
All’incontro interverranno anche Sergio Fadini, Associazione Italiana turismo Responsabile, Francesco Specchio, Confguide Confcommercio Puglia, Pietro Chiatante, Cooperativa Serapia, Saverio Annese, Consorzio Marina di Pulsano, Giampiero Laterza, Albergatori Pulsano, Michele Caroli, Consorzio Cento Masserie di Crispiano e Margherita Nistri dell’omonima Cantina.
A moderare l’incontro sarà il direttore del GAL Colline Joniche, Rocky Malatesta. 

"ITINERARIO FOR ALL" LA VISITA GUIDATA GRATUITA NEL BORGO ANTICO


Ultimo appuntamento con il percorso Open Days“ for All” nel borgo antico di Taranto, la visita guidata con itinerario accessibile a tutti, atto a valorizzare alcuni dei punti più suggestivi del’Isola. Partendo da p.zza Castello insieme percorreremo le vie della storia della città, ricche di scorci inaspettati. Una passeggiata culturale in cui sono previsti dei punti di sosta interna ai monumenti più significativi da un punto di vista storico- culturale. L’iniziativa è promossa dall’Assessorato Regionale al Turismo e attuato da PugliaPromozione, in accordo con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, Direzione Regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, la Conferenza Episcopale Pugliese, l’ANCI Puglia. Le visite guidate, completamente gratuite, sono a cura di Guide specializzate e abilitate per la Regione Puglia. L’appuntamento è per Sabato 26 Settembre, alle ore 20,00 presso l’infopoint della galleria del Castello Aragonese. Infoline e prenotazioni +39.3398983896

mercoledì 23 settembre 2015

"MISTERI E FUOCHI" ARMANDO PUNZO COSTRUISCE PARADISO AL RIONE TAMBURI



Il nostro occidente, quello che i fanatici di una cultura che sembra essere altra attaccano, ha già la morte al suo interno. Basterebbe lasciarlo alla sua vita per vederlo morire mentre si affanna a vivere, a imporsi. Si attaccano feticci, come se uno fosse migliore dell’altro. Le bandiere sono tutte false, tutte uguali, i loro colori chimere al vento.



Nel grande vuoto a cielo aperto di una piazza, con la consueta magnificenza di linguaggio che mescola arti visive, musica e parola,
Armando Punzo ricostruisce allora con i cittadini di Taranto
il ciclo di una vita, sotto forma di festa, di paradiso artificiale e sgargiante
in cui una umanità vestita a festa abita una collina di croci,
una orchestra filarmonica si aggira sulle macerie invisibili della nostra cultura, e tra banchetti di scuola, sotto spoglie di una necessaria educazione, si riperpetra nei bambini la memoria di un errore
e l’inganno di una promessa tradita.


Per culminare in una processione che allontana lentamente tutti
verso il loro destino di uomini, mentre portano sulle proprie spalle,
santificandoli, i feticci della loro esistenza


Ci è stato promesso qualcosa che non è stato mantenuto.Il paradiso devo averlo sicuramente sentito promettere bambino. Si è dovuto scoprire essere una menzogna. È arrivato come suono in una caverna buia, come possibile luce che appare nella mente pronta a credere nelle meraviglie che l’attendono.

L’arte come dono, unico, per scongiurare la disperazione del fanciullo e vivere su quella porzione di mondo lo sconcerto di questa mancata promessa.




Un giorno di festa.


Ci hanno promesso un paradiso, il sogno di un paradiso in terra.


Sotto quelle croci tutto il ciclo della vita.


Dalla nascita fino alla morte.


La nascita del bambino a cui viene promesso il paradiso.


Quel bambino sono io e non sono io. È mio figlio ed è tutti i figli che non sopportano la vita. O la subiscono per com’è accettandola, integrandosi. Ed è tragicamente, forse, la stessa cosa.Armando Punzo

Misteri e Fuochi, un progetto del Teatro Pubblico Pugliese che raccoglie dal 24 al 27 settembre installazioni artistiche e performance di grandi maestri di teatro, danza e visual art internazionale. La catalana Angélica Liddell, gli iraniani Shoja Azari-Mohsen Namjoo-Shirin Neshat, l’uruguaiana Tamara Cubas, e l’italiano Armando Punzo incontrano quattro città (Taranto, Bari, Lucera e Brindisi) che appartengono alla Via Francigena pugliese per creare opere in relazione al tema della passione e del dolore. Una riflessione artistica, contemporanea, sulla sofferenza intesa come percorso verso la consapevolezza della condizione umana.


"Misteri e fuochi" è un progetto FSC (P.O. FESR Puglia 2007-13 - Fondo per lo sviluppo e coesione 2007-2013 - Accordo di programma quadro rafforzato "Beni ed Attività Culturali" -La filiera del Teatro e della Danza) della Regione Puglia

Ricordati di portare con te una candela bianca!

martedì 22 settembre 2015

L'ADDOLORATA NELLE VIE DELLA CITTA' VECCHIA

La terza Domenica del mese di Settembre, la Confraternita dell'Addolorata a Taranto, festeggia con una solenne Processione per le vie della Città vecchia la Vergine SS.Addolorata. Massiccia la partecipazione degli iscritti al Sodalizio, che con questa Processione dimostrano il loro affetto e amore alla Madre dei Dolori.

CLICCA SULLA FOTO SOTTO ED ACCEDI ALLA FOTOGALLERY DI ANTONIO ATTOLINO

domenica 20 settembre 2015

ARCHEOLOGI PER UN GIORNO AL PARCO SATURO

Un modo originale per conoscere e comprendere la storia, vivendola in prima persona. È da questi presupposti che nasce il progetto "Vivi l'Archeologia e Sperimenta con la Storia” che si rivolge ad adulti e bambini, con dei laboratori di archeologia sperimentale che vanno dalla preistoria all’età romana. L’iniziativa è della cooperativa Polisviluppo per le giornate del 20 settembre, 4 e 18 ottobre alle ore 10 e avrà come location il Parco Archeologico di Saturo (marina di Leporano, Taranto) e, in particolare, l’area dell’Arkeogiochi. Costo 6 euro per gli adulti, 3 euro per i ragazzi dai 9 ai 13 anni, accompagnati da un adulto partecipante. È consigliata la prenotazione. Info: 340.7641759-327.7161397. Inoltre, previa prenotazione per gruppi di minimo 10 persone, è possibile organizzare i laboratori in qualsiasi altro giorno della settimana. Ma andiamo con ordine.
Domenica 20 settembre è in programma il laboratorio "L'Antica Grecia: Teatro, Mitologia e Divinità di Saturo". Prevista una visita guidata tematica, mirata a scoprire quale funzione cultuale ricopriva il sito archeologico di Saturo durante il periodo della frequentazione greca. In questo modo si potranno svelare riti e funzioni sacre legate alle divinità femminili, a cui è dedicato il Santuario dell'Acropoli. Attraverso calchi, verrà creato un oggetto in argilla riproducente il volto della Dea Athena con Elmo, sulla base della testina originale in marmo rinvenuta a Saturo. Prevista anche la riproduzione delle antiche maschere teatrali dell'antica Grecia. In conclusione, un richiamo ai rituali di libagione in onore della divinità, durante il quale gli organizzatori offriranno, sotto scenari rievocativi, un aperitivo a tema.
Domenica 4 ottobre, focus sul Paleolitico con “Le Pitture Parietali nelle Grotte Preistoriche” che prevede momenti pratici e teorici. Nella Cisterna Ipogeica del II sec. d.C. con pareti che rievocano le grotte preistoriche, miscela di pigmenti naturali colorati e riproduzione di soggetti tipici dell’arte parietale del Paleolitico.
Domenica 18 ottobre, si torna all’età romana, con “L’Arte del Mosaico e le Antiche Monete”. In programma la visita guidata a tema alle aree archeologiche dell’epoca, la riproduzione delle tecniche musive, la realizzazione di un mosaico (con soggetti delle grandi Domus Romane di Taranto) e la riproduzione di monete del periodo romano. 
Ciascun laboratorio sarà integrato da nozioni teoriche, in cui si spiegheranno tecniche e terminologia, e non mancheranno degustazioni ed aperitivi per chiudere in allegria la giornata. Il Parco, anche con questa iniziativa, conferma il suo ruolo di importante centro di didattica laboratoriale a livello regionale. Famiglie, bambini e giovani potranno essere così protagonisti di una giornata insolita, riproducendo empiricamente reperti e strutture che potrebbero essere rinvenuti in un vero scavo archeologico o applicando le tecniche utilizzate in millenni di storia.

martedì 15 settembre 2015

"ASPETTA A DIR NO" IL LABORATORIO DI MIMMO FORNARO

Divertente canzone interpretata da Mimmo Fornaro e Matilde Musio, con la partecipazione dei bravissimi componenti del LABORATORIO DI MIMMO FORNARO.
E' tratta dallo spettacolo "INGLESE? NO GRAZIE... SONO TARANTINO!! " che sara' portato di nuovo in scena al Teatro Turoldo di Taranto nel mese di Ottobre 2015.

"GAL COLLINE IONICHE" A TARANTO PRONTI PER IL CAMBIAMENTO

Lo slogan della Fiera del Levante di quest’anno coincide con l’impegno profuso dal GAL Colline Joniche in nome di uno sviluppo eco-sostenibile che cambi il paradigma economico di un territorio. Augurarsi una “lunga vita felice” è dirsi pronti, a Taranto più che altrove, al cambiamento, e su questo stiamo lavorando con il mondo rurale, quello del turismo e dell’agricoltura
Parola di Antonio Prota, presidente del GAL Colline Joniche, che nell’area istituzionale del padiglione AGRIMED alla 79^ edizione della Fiera del Levante, presenta il calendario di appuntamenti che proiettano gli 11 comuni del Gruppo di Azione Locale (Carosino, Faggiano, Crispiano, Grottaglie, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico e Statte) verso una nuova frontiera di opportunità.
D’altronde è proprio questo il territorio (l’arco attorno alla città capoluogo) in cui si è sperimentato ormai da alcuni anni il progetto GREEN ROAD, itinerari di turismo sostenibile percorribili a piedi o in bicicletta, lungo un tracciato che partendo dall’intersezione con la via Appia conduce nel cuore delle Colline Joniche, tra le depressioni carsiche delle Gravine, le antiche Masserie, la presenza di una agricoltura specializzata sin dal periodo della Magna Grecia, testimonianze archeologiche e naturalistiche di pregio, fino alla sabbia bianca della Marina di Pulsano sullo Jonio.
Così dopo l’esperienza dell’Expo’ conclusasi proprio ieri, da oggi e fino al 9 di ottobre le Colline Joniche saranno Terre in Movimento, luoghi in cui accogliere testimonianze, idee di cambiamento, buone pratiche, esperienze positive da raccontare al mondo ma anche alla platea di stakeholder locali che insieme ai tecnici e agli esperti dovranno promuovere questa piccola rivoluzione. 
"Quello del Gal Colline Joniche – dichaira Gianni Liviano, Assessore all'Industria Turistica e Culturale Regione Puglia- é, senza dubbio, un progetto forte e valido che punta a coniugare il patrimonio naturalistico con quello di un turismo che punta a far conoscere le radici della nostra terra. La  Puglia, infatti, è terra di cultura, colori e passioni che si fondono in un mix di sensazioni che chi viene da noi sa cogliere. Con questa iniziativa il turista scopre una Puglia ricca di cultura, di centri storici recuperati e non lasciati soli a se stessi come avviene in altre zone del nostro sud. Per cui ritengo  che turismo e recupero del patrimonio debbano andare a braccetto. Industria turistica e culturale vuol dire proprio questo: creare opportunità innanzitutto di occupazione nell'ambito di un recupero del nostro patrimonio culturale che ci pone indiscutibilmente in vantaggio rispetto ad altre regioni. Quello della green road, inoltre, introduce ad un progetto di vivificazione del territorio trasformandolo in luogo di interesse per il resto d'Italia".  
Colline Joniche Terre in Movimento è un invito alla conoscenza profonda di luoghi dal grande valore e dal grande potenziale da mettere in rete.  
La presenza di ipogei, di ulivi monumentali, unitamente alla presenza di così tanta storia e tanta biodiversità – spiega Gianlugi Cesari, direttore scientifico di NEPRI srl,  società specializzata nella ricerca e nell’innovazione nell’ambito dell’agroalimentare – ricorda ad ogni passaggio il valore di questa terra che può fornire un importante contributo sulla traccia dei percorsi di benessere salutistico che la Puglia sta realizzando uniti al piacere di un ottima gastronomia e di una importante riscoperta storica e culturale. 
Radici profonde che riemergono dal passato e che il lavoro di mappatura definitiva dei Cammini (che saranno presentati ufficialmente il prossimo 16 settembre in Fiera del levante) fa diventare una proposta turistica seria e strutturata. 
E’ la messa a regime definitiva di un progetto che abbiamo costruito in questi anni puntando sulla qualità e la sicurezza agroalimentare – dice Rocky Malatesta, direttore del GAL Colline Joniche – sulla mobilità sostenibile che ci porta ad essere unico esempio di ciclovia con stazioni di ricarica da energia alternativa in Puglia, e che proprio nella terra dell’inquinamento può essere in grado di sperimentare anche importanti occasioni di Green Job. 
Così mentre in Italia ci si prepara all’anno giubilare lungo il percorso della Via Francigena, i Comuni del GAL Colline Joniche redigono la proposta che mette insieme il mare, i musei, le antiche masserie, le cantine, gli olifici storici, in un itinerario perfetto anche per la destagionalizzazione dei flussi turistici. 
Colline Joniche - Terre in Movimento prova, dunque, a segnare la traccia della sfida del futuro, partendo non solo dal potenziale in essere, ma dall’esperienza e dalla storia di questa terra, rappresentata dal suo patrimonio monumentale e paesaggistico, ma anche dagli uomini e dalle donne che lo hanno arricchito di esperienze uniche.
In questo senso si inserisce anche il lavoro tematico sviluppato assieme all’Associazione Pugliesi nel mondo, l’importante rete mondiale che rappresenta questa terra in tutto il pianeta e offre anche occasioni di promozione oltre che di memoria. 
Il primo appuntamento per gli stakeholder locali e regionali per un confronto sulle idee e i progetti ci sarà il prossimo 20 settembre. Alle 18.30 nelle sale del Fortino Sant’Antonio nella città vecchia di Bari, i Comuni della Green Road si presenteranno in grande stile con tutto il loro potenziale turistico, culturale, identitario e ovviamente eno-gastronomico. 
Il Fortino – dice Antonio Prota – non è una scelta casuale. Quel luogo nasce sulle macerie di un antico insediamento del Principato di Taranto e del suo sovrano, il Principe Giovanni Antonio Del Balzo Orsini. Un simbolo di nobiltà e storia che intendiamo rinnovare.
Ospiti d’eccezione dell’aperitivo Green Road sarà il noto cantautore tarantino Diodato, che si esibirà in una performance acustica di grande suggestione.

Ida De Carolis per GAL Colline Joniche

domenica 13 settembre 2015

"L'OFFICINA DRINK FOOD LIFESTYLE" L'ATMOSFERA IDEALE GIORNO E NOTTE

E' una societa' nuova organizzata e gestita da personale altamente qualificato e di esperienza che vuole dare un servizio, con uno stile nuovo e moderno, nelle ore diurne e notturne. L'ubicazione nella zona industriale, con annesso ampio parcheggio, la posizione su una strada di notevole transito servita da comode reti viarie, a due passi dalla citta' e lungo il percorso verso la litoranea Ionico/Salentina, conferiscono una posizione ottimale per poter fornire al cliente un gradevole, moderno, accogliente e unico servizio di caffetteria, take away, ristorazione, drink, intrattenimento e b&b.
I forni a legna costruiti con nuove e moderne tecniche permettono di raggiungere altissime temperature per la particolare e corretta cottura di pizze e focacce. Le braci (con carbonella) permettono altresi di poter gustare carni di ottima qualita'. Focacce in teglia, panini caldi, fragranti e croccanti preparati al momento si differenziano dai soliti panini preconfezionati. Un' area di pertinenza con porticato all'aperto e giardino creano l'atmosfera e il posto ideale per poter degustare i prodotti offerti dalla casa. Sempre all'aperto potranno essere preparati aperitivi, happy hour e servizi di birreria alla spina, brace e pizzeria...

MOSTRARE UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO. IL GAL LO FA ALLA FIERA DEL LEVANTE

Mostrare un nuovo modello di sviluppo nella terra che vuol vincere la sfida dell’eco-sostenibilità. E’ questa la traccia del calendario di appuntamenti che il GAL Colline Joniche presenterà lunedì 14 settembre alle ore 11.30 nell’ambito del padiglione AGRIMED della Fiera del Levante, sotto l’egida di uno slogan che racchiude tutto il senso del cambiamento che si sta operando.
Colline Joniche: Terre in Movimento, è infatti, l’impronta che gli 11 comuni della provincia di Taranto (Carosino, Faggiano, Crispiano, Grottaglie, Monteiasi, Montemesola, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico e Statte) segnano sul percorso del cambio di passo che questa parte di Puglia sta compiendo puntando sulla sua ruralità ritrovata, sull’eno-gastronomia di qualità, sul turismo ma anche sulle sue radici storiche, come testimoniano i progetti collegati al fenomeno della migrazione dei Pugliesi nel Mondo e il lavoro di mappatura degli antichi Cammini che intersecano la Green Road.
Dopo la puntata all’Expo 2015 con le Ceramiche antiche e quelle d’uso, il GAL Colline Joniche torna in Puglia con eventi di varia natura: dai convegni di carattere scientifico, a seminari tecnici, passando per laboratori di degustazione e conoscenza delle nostre materie prime.
Il programma dettagliato di Colline Joniche Terre in Movimento sarà presentato da Antonio Prota, presidente del GAL Colline Joniche, che in conferenza stampa potrà contare sulla presenza di Gianluigi Cesari, direttore scientifico di NEPRI srl e ricercatore IAMB (Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari),  e dell’ Assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Gianni Liviano.
Coordina l’incontro con la stampa il direttore del GAL Colline Joniche, Rocky Malatesta.
Seguirà laboratorio di degustazione nell’area show-cooking delle Masserie Didattiche di Puglia.

venerdì 11 settembre 2015

"LAST MINUTE" UN GRUPPO NATO PER CASO

E' un gruppo nato da poco,  Si adattano facilmente a qualsiasi genere, e appunto, cercano brani che possano infiammare gli animi degli ascoltatori, naturalmente credendo fino in fondo alle loro capacità e con la convinzione di realizzare grandi progetti. 
La band è nata su idea del batterista, come band provvisoria per una serata.
 Le cose sono andate talmente bene che hanno deciso di continuare.
Questi i componenti:
Dario Trani - Batteria
Mattia Boccardi - Chitarra 
Stefano Marseglia - Basso
Graziana Marinelli - Voce

SERVIZIO DI: PINO PITTACCIO

"UN RICCIO, UN CAPRICCIO" LA SERATA DI BENEFICENZA A LIZZANO

Un sostegno economico, un aiuto, un intervento finalizzato a compiere un nobile gesto nei confronti di chi ha più bisogno. Non parliamo di carità, ma di una donazione concepita dagli introiti ricavati durante le serate di beneficenza che si terranno ogni sabato e domenica di settembre, presso il porticato delConvento San Pasquale Baylon di Lizzano (TA), curato dal gruppo di volontari de “La Vite Tralci”, al fine di garantire e sostenere le adozioni a distanza.
Un’altra imperdibile serata di beneficenza, si terrà, invece, sabato 12 settembrea partire dalle ore 20,00, nella medesima locazione della cittadina ionica.
Il programma prevederebbe:
Ore 20,00 – rappresentazione teatrale “A Casa Ti Lu Latru Va” dellaCompagnia Teatrale Meuschi di Pulsano, inscenata dalla sezione giovani della medesima compagnia denominata “La Giovane Meuschi” all’interno delSalone del Convento San Pasquale;
Ore 22,00 – Rod & Coffee in concerto, nei pressi del piazzale del Convento; Segue, intrattenimento e divertimento per i più piccoli, grazie all’animazione ludica (giochi e gonfiabili) curata dall’associazione “Facciamo Festa”.


Non mancate, perché la presenza e la solidarietà contribuiscono a rendere il mondo un posto migliore!
Eleonora Boccuni

giovedì 10 settembre 2015

"MA PICCE' A CASA MEA" LA COMPAGNIA MEUSCHI IN SCENA A PULSANO (COMMEDIA COMPLETA)

La vita alcune volte riserva delle sorprese, un po’ per il caso, un po’ per incomprensioni, e, se poi ci si mette anche qualche comportamento bizzarro e stravagante, ne può nascere una commedia come questa, che racconta di un incontro tra due persone completamente diverse.
Il primo Gino,pregiudicato e strafottente, con dei disturbi nervosi che ha poco rispetto degl’altri, il secondo Pino, maestro di musica che rispetta le regole dedito alla famiglia, che conduce una vita agiata, con una bella casa e una bella moglie, ma è costretto a sopportare il cognato Pietro, che come unico interesse accudire un asino avuto in eredità, ma proprio Pietro crea l’equivoco che causa l’incontro tra Gino e Pino.
A dire il vero a contribuire a questo equivoco collabora Giovanni, vigile urbano e amico di Pino, ma che soffre di amnesie continue.
Equivoco che porta Gino a scontare gli arresti domiciliari in casa di pino, questo comporta, che Gino è seguito da tutta la sua famiglia, composta dalla madre, che è convinta di avere poteri curativi, ed in eterno conflitto con la moglie di Gino, e infine, il fratello di Gino ladro incallito.
Vittime di tutto questo oltre a Pino, è tuta la casa , dove, oltre la moglie e il cognato c’è la servitù
Questa convivenza porta a una gran confusione nella casa, che è amplificata da amici di famiglia che arrivano a dar man forte a Pino, si cosi si può dire.
Il dottore che avrebbe a sua volta bisogno di un dottore e Carmela,fattucchiera con poteri esoterici.
Commedia in due atti di Luigi URSO, che sottolinea come a volte la burocrazia e incompetenza, può causare situazioni che sfuggono al controllo dei protagonisti stessi, e dimostra come è difficile la battaglia con questo nemico invisibile chiamato Burocrazia.
Argomento, come sempre trattato con ironia e comicità da parte dell’Autore, che riesce come sempre a trattare questi temi in maniera ironica e leggera ma che offre spunti di riflessione., in pieno stile MEUSCHI.
Quindi mettetevi comodi, e buon divertimento, ma non distraetevi perche il colpo di scena arriva quando meno ve lo aspettate.
ALLA SERATA ERANO PRESENTI LE NOSTRE TELECAMERE E VI OFFRIAMO IN ESCLUSIVA LA COMMEDIA COMPLETA IN DUE ATTI.
 A CURA DI GIOVANNI MAIMONE E GIOVANNI STOLA
1° ATTO 2° ATTO

TUFFO NELLA STORIA AL PARCO SATURO. RIVIVE LA BATTAGLIA TRA NORMANNI E BIZANTINI

Armi e accampamenti, antichi mestieri, musica e danze, spettacoli e combattimenti: sabato 12 e domenica 13 settembre- a partire dalle 16.30- al Parco Archeologico di Saturo (Leporano, Taranto) va in scena la grande rievocazione della Battaglia dell’XI secolo tra Normanni e Bizantini per la conquista di Taranto e del Sud Italia. Oltre 200 soldati, 50 tende e una ventina di associazioni partecipanti provenienti anche da altre Regioni e persino dalla Bulgaria: Leporano si prepara a vivere il grande evento, organizzato dall’associazione culturale “I Cavalieri de li Terre Tarentine”, in collaborazione con la Cooperativa Polisviluppo, e patrocinato da Provincia di Taranto e Comune di Leporano, con il supporto della Regione Puglia- Assessorato all’Industria Turistica e Culturale. Giunto alla sua IX edizione, si caratterizza per la minuziosa ricerca filologica. Cultura, turismo, spettacolo e promozione del patrimonio storico-ambientale sono le direttrici del progetto alla base dell’evento rievocativo e della finalità progettuale associativa. Saranno due giorni intensi di “living history” con un’immersione nella Terra d’Otranto di qualche secolo fa. Non una semplice rappresentazione teatralizzata, ma una scrupolosa rievocazione di una battaglia realmente accaduta. Ingresso con contributo di 4 euro per una giornata, 6 euro per entrambe. Gratis i bambini sotto i 10 anni. Info: 338.4087801.

LA RIEVOCAZIONE: CENNI STORICI. Taranto, anno 1060 d.C., i Normanni guidati da Roberto il Guiscardo e dal conte Malgerio lottano contro le truppe Bizantine, a difesa del territorio di Taranto, Oria, Brindisi e Otranto. Sabato 12 il primo scontro tra i due eserciti: le truppe si avvisteranno nella piana sottostante l’antica torre di Saturo, affacciata sul mare. Apertura accampamento ore 16.30, inizio battaglia 18.00, alle 20.30 la grande festa con i musici medievali di OdorRosaeMusices (flauti in legno e camoscio, cromorno, lirone, arpa, chitarra moresca e tamburi) e le danze orientali di Namire (danza ghawazee e raqssharqi, con strumenti dell’epoca).
Il giorno successivo, poi, l’epilogo della battaglia: il generale bizantino Mariarcha, sbarcato con un esercito imperiale, intercetta, combatte e sconfigge il forte contingente Normanno, riconquistando le città perdute e Taranto stessa (rievocazione domenica 13: alle 16.30 apertura accampamento, alle 18.00 inizio battaglia). La battaglia tra i due Imperi utilizza ordini, comandi, tattiche e schieramenti dell’epoca. Prima la descrizione di episodi e gesta dei personaggi protagonisti, poi il combattimento, sia “libero” che in  “show figthing” secondo le regole “vikingscombat” e della scherma scenografata. Gli ordini verranno impartiti in latino e greco, al ritmo di corni e tamburi e utilizzando i vessilli. Le armi sono spade vere di metallo, archi, frecce, giavellotti e scudi decorati. Voce narrante sarà l’attore Giovanni Guarino.

ALTRE ATTIVITA’. “L’evento può considerarsi la più grande battaglia rievocativa medievale d’Italia- ha spiegato in conferenza stampa il presidente dell’associazione I Cavalieri de li Terre Tarentine Vito Maglie- e mette insieme storia e cultura. Oltre la battaglia, è previsto un accampamento medievale, cibi e birre dell’epoca, artigianato, danze orientali e canti. Si tratta di una rievocazione che sta crescendo sempre più, ottenendo consensi e partecipazione di tanti rievocatori. Arrivano da Puglia e da altre parti d’Italia, quest’anno registriamo l’eccezionale presenza anche di un gruppo dalla Bulgaria”.
“Ci tenevo ad essere presente in conferenza- ha sottolineato il sindaco di Leporano Angelo D’Abramo- e sono particolarmente soddisfatto che sia proprio il nostro comune ad ospitare l’evento, che significa riscoperta del passato e richiamo in termini di visitatori”.
“La manifestazione- ha spiegato Francesco Franchini della cooperativa Polisviluppo- sarà ulteriore occasione per conoscere il Parco che conserva testimonianze di un villaggio dell’età del Bronzo e del Ferro, di un santuario greco e di una villa romana. Le ultime fasi storiche sono rappresentate da una Torre aragonese e da numerose strutture della II guerra mondiale”. 

"A TESTA ALTA" IL PRIMO LAVORO TARGATO ADE & LUCKY LUCIANO

Siamo fieri di annunciarvi l uscita del primo lavoro targato Ade&LuckyLuciano intitolato '' A Tes-TA- Alta Mixtape ''.
Tutto ciò è stato possibile e realizzabile per la tenacia avuta e l impegno dedicato !
Noi crediamo fermamente che la musica sia il mezzo più potente per esprimere ciò che si vuol dire .
Gustatevi questo video , realizzato da @Unlimitedscar scarica il Mixtape o meglio ,
acquista la copia fisica contattando : ade-l.luciano@outlook.com 
SUPPORTA!


ADE & LUCKY LUCIANO

domenica 6 settembre 2015

"NON SONO MIMI'... MA" IL TUROLDO APRE LA STAGIONE CON IL TRIBUTO A MIA MARTINI


Una serata dedicata ad una delle icone della musica italiana Mia Martini. 
Non sono Mimì ma… è questo il Live proposto dal trio composto da Antonello De Bartolomeo (pianoforte & Live Key) Michele Zingaro (chitarra) e Anna Rodia (voce).
Uno spettacolo dedicato non solo alla mitica Mimì ma anche a agli artisti che hanno collaborato con lei.

PER INFO: TEL. 331.1463797 

I FUMI DELL'ILVA AL FESTIVAL DI VENEZIA CON "OLTRE LE NUBI"

Nessuna città degradata, nessuna abitazione fatiscente, ma cittadini dignitosi che combattono contro i fumi della grande industria. Questo si vedrà in "Oltre le Nubi".
Regia Marcella Mitaritonna; Fotografia Blasco Giurato; Secenggiatura Anngrazia Angolano, Fabio Matacchiera, Marcella Mitaritonna; Musiche di Alessio Garziani.



"MISS RUDIE 2015" LA PAROLA AI PROTAGONISTI

SERVIZIO DI FRANCO CAPRIGLIONE


sabato 5 settembre 2015

"LA NOTTE DEI DESIDERI VOLANTI" IL REPORTAGE DI ANTONIO ATTOLINO

Breve sintesi de "LA NOTTE DEI DESIDERI VOLANTI" .
Iniziativa, andata in scena Sabato 29 e Domenica 30 Agosto 2015 alla Rotonda del Lungomare di Taranto.
Abbiamo scelto alcuni spezzoni girati da Antonio Attolino con un messaggio finale di Francesco Leggieri.

venerdì 4 settembre 2015

AL VIA IL "VULKAN" L'EUROPEAN TOUR DEL PRODUCER PUGLIESE ANDREA SENATORE

Il producer pugliese ANDREA SENATORE parte martedì 8 settembre con il suo "Vulkan" - European Tour 2015 (Programmazione Puglia Sounds Export 2015 - Regione Puglia FSC 2007/2013 - Investiamo nel vostro futurocon quattro date che toccheranno Germania, Francia e Lussemburgo.
 
Lo show "Vulkan", concentrato di adrenalina e musicalità, consiste in un trio di musica elettronica le cui sonorità techno, cinematiche e chillwave sono sostenute da un massiccio apporto visuale per mezzo di un video-mapping 3D. La combinazione audio-visiva fa di “Vulkan” uno show assolutamente attuale e dal sapore internazionale.
 
La prima data sarà l'8 settembre al Frollein Langner di Berlino, patria della musica elettronica europea e città ispiratrice del primo singolo estratto dal disco “Vulkan” (cantato, appunto, in lingua tedesca). Due giorni dopo, il gruppo raggiungerà il Silodom di Saarbrucken (città universitaria a confine fra Germania e Francia) per poi concludere l'11 settembre a La Chaouée di Metz e il 12 settembre al Rocas diLussemburgo.

Andrea Senatore è un compositore, polistrumentista e cantante legato al mondo dell’arte visiva e alla sperimentazione sonora. Nel 2007 debutta con l'album “Primatoid” sotto lo pseudonimo "Cynic" ottenendo da subito buoni riscontri di pubblico in Italia e all’estero. Lo stesso anno, Senatore avvia una proficua collaborazione con il noto violoncellista Giovanni Sollima con cui, cinque anni dopo, pubblicherà "De/Nucleo" (Minus Habens/Sony).Dal 2007 al 2012, Andrea Senatore pubblica oltre otto lavori discografici fra produzioni proprie e remix distribuiti, in digitale, in tutto il mondo. Sin dal 2012 collabora con i Radiodervish: suoi gli inserti elettronici presenti in “Human” (penultimo disco della band) presentato live nel Maggio del 2013 con ospite Franco Battiato. Sempre nel 2013 Giovanni Sollima, Maestro Concertatore del Festival "Notte della Taranta", affida al compositore pugliese la composizione delle tessiture elettroniche del concerto finale di Melpignano. Tale esperienza ha portato Andrea Senatore ad esibirsi in gruppo con artisti del calibro di Max Gazzè, Niccolò Fabi e Roby Lakatos. Il 2014 è indubbiamente l'anno di svolta nella carriera di Senatore: oltre a firmare un contratto come autore per Sony/Universal, pubblica "Vulkan" (Minus Habens/Sony), secondo album dalla distribuzione fisica mondiale nonché progetto vincitore del bando PugliaSounds Records, assieme al precedente De/Nucleo.

"IL FILO DI ARIANNA" LA VISITA GUIDATA SPETTACOLARIZZATA

IPERURANIO Eventi Turismo Cultura in collaborazione con l'Associazione Culturale Hermes Academy, Associazione Culturale Pachamama e la Compagnia di danza Tarantanz, con il sostegno di Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Banca di Taranto - Banca di Credito Cooperativo, Confidi Confcommercio Puglia e con la facilitazione di Ristorante-Pizzeria Santa Caterina e Varvaglione Vigne e Vini presenta: "Il Filo di Arianna". Una visita guidata gratuita "spettacolarizzata" nella Città Vecchia di Taranto con momenti di teatro, danza, musica ed arte visiva, prevista per il 6 settembre, (ideata dal Visual Artist Dott. Gianluca De Robertis). Si parte da Piazza Fontana fino a Piazzetta San Francesco..."perdendosi" nei vicoli con sorprendenti cambi di tono e registro. L'evento vedrà la starordinaria partecipazione del Dott. Morris Franchini, del Visual Artist Dott. Gianluca De Robertis e Dott.  Giuseppe  Di Fonzo (Iperuranio Eventi Turismo Cultura), degli artisti di strada Pachamama, dell'operatore culturale Luigi Pignatelli e la Hermes Academy, della compagnia di danza Tarantanz con l'insegnante e coreografa Simona Tempesta e il "Poeta Orale" Vladimiro Santi Spanna. Un evento eccezionale ed unico, un percorso polisensoriale nella storia e nella mitologia attraverso i diversi linguaggi dell'arte e dello spettacolo, una passeggiata sorprendente seguendo il mito dell'eroe Teseo che affronta il Minotauro nel Labirinto di Cnosso (tratto dall' VIII libro delle Metamorfosi di Publio Ovidio Nasone) e non solo... .

Una straordinaria esperienza culturale, un viaggio sperimentale nel racconto di un labirinto esistenziale, un tuffo nella complessità dell'umano. Dunque, si narrerà della città di Taranto, dei suoi miti tra speranze ed illusioni, di un magico labirinto, dei suoi eroi e dei suoi mostri. Si narrerà di un filo rosso senza fine che ci porterà nel profondo ad incontrare le nostre radici tra teatro, musica, danza ed arte visiva. "Il Filo di Arianna" è un evento del programma estivo di tour culturali "La Città delle Meraviglie: itinerari della Città di Taranto tra storia, folklore, natura, arte ed enogastronomia" ideato ed organizzato da Iperuranio Eventi Turismo Cultura. 

Giorno 6 settembre 2015 con ritrovo in Piazza Fontana alle ore 20 (partenza ore 20.15) – Partecipazione gratuita (è gradita la prenotazione telefonando ai numeri 3426891892 – 3480354851 oppure inviando una E-Mail ainfo@iperuranio-etc.com)

CONCORSO DI ARTI LETTERARIE. L'OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO HERMES



Concorso di Arti Letterarie, Visive e Sceniche “Premio Hermes” – VIII Edizione

L’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus – Arcigay Taranto, nell’ambito delle celebrazioni per il decennale della fondazione, in collaborazione con Il Salotto delle Muse – Urban Lab e Co-Working Ulmo, con il Patrocinio Morale dell’Ufficio Provinciale della Consigliera di Parità e del Comune di Taranto, indice ed organizza l’Ottava Edizione del “Premio Hermes”, Concorso di Arti Letterarie, Visive e Sceniche a tema libero.
Il Premio viene così suddiviso:
sezione A : poesia (edita o inedita) in lingua italiana, in vernacolo o in lingua straniera (con traduzione a fronte);
sezione B : racconto (edito o inedito) in lingua italiana, in vernacolo o in lingua straniera (con traduzione a fronte);
sezione C : drammaturgia (edita o inedita), in lingua italiana, in vernacolo o in lingua straniera (con traduzione a fronte);
sezione D : opera edita (silloge poetica, romanzo, saggistica, storia locale, monografia), in lingua italiana, in vernacolo o in lingua straniera (con traduzione a fronte);
sezione E : brano musicale (edito o inedito), in lingua italiana, in vernacolo o in lingua straniera (con testo e traduzione in allegato);
sezione F : opera fotografica;
sezione G : cortometraggio;
sezione H : opera di arte visiva


Il bando completo è consultabile sul sito www.hermesacademy.blogspot.it 

mercoledì 2 settembre 2015

"CLINICA DELLA TV" CARMINE CASTORO ALLA UBIK

Mercoledì 2 settembre, per il ciclo settimanale “Il profumo di un libro” nato nel 2011 e promosso dallAssociazione Culturale Hermes Academy Onlus, la Libreria Ubik di Taranto, nella sala conferenze al primo piano in Via di Palma #69, a partire dalle ore 19.30, ospita la presentazione diClinica della TV di Carmine Castoro. Dialoga con lautore Luigi Pignatelli.
Carmine Castoro, filosofo della comunicazione, giornalista professionista, è stato collaboratore e inviato per quotidiani e magazine nazionali. Come autore televisivo ha firmato numerosi programmi per il palinsesto notturno della RAI e per i canali Sky. È professore incaricato di Semiologia degli artefatti e Teoria dell’immagine presso la Link Campus University di Roma. Insegna Estetica dei media presso lo IAC, Istituto Armando Curcio. Collabora con Semiotica dei media allUniversità di Bari. Fra le sue opere: Crash Tv. Filosofia dellodio televisivo (2009), Maria De Filippi ti odio. Per unecologia dell’immaginario televisivo (2012), Filosofia dellOsceno televisivo. Pratiche dellodio contro la tv del nulla (2013). Collabora in Cultura con il portale-tv del quotidiano Il Messaggero, e scrive saggi di filosofia e massmediologia per la rivista di scienzesociali.it diretta da Massimo Canevacci.
Lautore, di origini foggiane, torna a Taranto dopo due anni. Nelle estati del 2012 e del 2013 Carmine Castoro era già stato ospite della Hermes Academy Onlus, che aveva promosso la presentazione dei precedenti libri, in varie tappe, tra cui Palazzo di Città, il Caffè Letterario Cibo per la Mente ed Il Centro Universitario Ionico.
L’argomento del nuovo lavoro letterario edito da Mimesi, complesso e quanto mai contemporaneo, è così introdotto da Castoro: “Clinica della Tv è un vero e proprio manuale filosofico di auto-difesa da condizionamenti e patologie virali indotti dagli schermi e dalla Rete, sempre più veicoli di infezione profonda di un Tele-Capitalismo che non ci vuole servi, stanchi e disinteressati, ma atleti del futuro, idioti aggiornati, clienti compulsivi, concorrenti ambiziosi di casting e show, satelliti impazziti e contenti di un Mondo 3.0, dove l’ottica e il riciclaggio delle forze assorbono tutta la nostra vita. Contro questo Manicomio del Neutro e della moneta, di cui nemmeno si intravedono gli aguzzini, il grido di rivolta è diventato: segare le sbarre e scappare, o guarire… Un libro che vuole evidenziare come l’attuale percezione di massa della realtà sia frutto di un processo indotto e diabolico: la Tele-Polis del terzo millennio è frutto di controllo e sincronizzazione di desideri e abitudini. I suoi format più popolari ci insegnano che diventare chef milionari è il top del momento, che è redditizio vendere cocaina, che immagine e consumi sono in ogni modo dei comportamenti e del linguaggio, che i delitti sono come telenovelas sudamericane, che se si finge amore si diventa famosi, che gossip e sciocchezze valgono le prime pagine, che si esiste solo se ci si “mitraglia” di selfie, che la dissidenza e la diversità sono reperti giurassici o rischi che non possiamo correre. Verità e Fiction in un unico abbraccio chimico per farci solo marciare e marcire, in un inquietante Panopliticon, dove si è tutti preda dello stesso Congegno statico ed elettrizzante. Spettacolo come Spectracolo e Spettracolo: Anonima Sequestri dei fatti e Regno degli uomini-ombra.
La partecipazione è libera e gratuita.

Per visionare il calendario completo delle iniziative promosse dall’Associazione Culturale Hermes Academy – Arcigay Taranto con il supporto della rete IsolArcobaleno nella provincia di Taranto ed oltre, consultare il sito www.hermesacademy.blogspot.it

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv