Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

lunedì 30 aprile 2012

LETTERA AL SINDACO IPPAZIO STEFANO


"Signor sindaco non è la prima volta che le scrivo  ma ogni volta la mia rabbia cresce perché le sue bugie stanno superando davvero il limite della decenza e io mi chiedo se lei MENTE sapendo di mentire pertanto con l’aggravante della MALAFEDE o mente perché NON sa pertanto con l’aggravante di chi "non sa".

Sono anni che mi scontro giornalmente con le sue BUGIE a cominciare da quella gravissima secondo cui il TERRENO contaminato del Quartiere Tamburi non è pericoloso per la salute dei bambini e credo che di questo dovrà dar conto anzitutto alla sua coscienza ma sono certa, purtroppo, anche a molti genitori che potrebbero vedere i loro bambini ammalarsi.

Qualche giorno fa, poi, in un confronto a studio100 dichiarava che, nel Procedimento Aia, il Comune aveva fatto prescrizioni, cosa che a me non risultava assolutamente e infatti andando a vedere a pag. 11 del RILASCIO AIA del Ministero dell’AMBIENTE mi scontravo con quanto già sapevo:
“RILEVATO che il sindaco del Comune di Taranto NON ha formulato per l’impianto specifiche Prescrizioni ai sensi degli articoli 216 e 217 del Regio Decreto 27 Luglio 1934…ecc…”

Mi chiedo come ha potuto dichiarare una tale falsità! Come ha potuto avere un tale atteggiamento con la gente che la stava ascoltando, sapendo di mentire!

E oggi ancora bugie! Durante la tribuna elettorale mandata in onda a Rai3, ha dichiarato che il Comune di Taranto è la settima città virtuosa. Ma anche questo risulta qualcosa  fuori da ogni logica e fuori da ogni Verità. Dove prende queste informazioni, mi faccia capire! Sulle figurine di qualche raccolta punti? O in qualche rivista di gossip?.

Lo sa che esistono Organi Istituzionali e che lei, come tale, non può pubblicamente dichiarare il FALSO pur di attirare i consensi della gente che la ascolta?

Le ricordo, qualora non lo sapesse, che dallo schema di Decreto dell’Economia e delle Finanze predisposto ai sensi dell’art. 20, comma 2 del D.L. n. 98/2011 concernenti la determinazione degli obiettivi programmatici del patto di Stabilità per gli anni 2012-2014 in cui sono elencati i 111 comuni virtuosi non esiste l’ombra di Taranto.

Se poi lei si riferisce al sondaggio fatto dal Sole 24 ore di novembre 2010 le devo ricordare che lo stesso quotidiano che riportava la notizia precisava: “Per dovere di cronaca, infine, vale la pena di sottolineare che l’indagine de Il Sole, con i risultati lusinghieri ottenuti da Taranto, è relativa albilancio di previsione 2010 elaborata dall’assessore comunale, sospeso, nei giorni scorsi, dal sindaco Ippazio Stefàno.”
Beh mi sembra che non siano proprio dati attendibili di cui potersi riempire la bocca non crede?

Le chiedo pertanto pubblicamente di smentire queste sue dichiarazioni che sono protese solo ed esclusivamente ad attirare, per le prossime votazioni amministrative,  il consenso di coloro che ancora  si fidano di lei.

Tale atteggiamento è dal mio punto di vista profondamente scorretto e deprecabile e io pubblicamente la disconosco come sindaco perché quel voto che le ho dato 5 anni fa era orientato ad una fiducia che lei non solo ha usato male ma ha anche profondamente tradito."

(Rosella Balestra)

I CANDIDATI DELLE LISTE PER BONELLI IN PIAZZA DELLA VITTORIA

Domenica 29 Aprile 2012.
Alcuni candidati delle liste che appoggiano Angelo Bonelli hanno illustrato i loro programmi e le loro idee.
Suggestivo il suono delle campane della Chiesa del Carmine sulle parole del Candidato Sindaco


domenica 29 aprile 2012

TARANTO - REGGIANA 1-0


Un gol del capitano poco dopo la mezz'ora della prima frazione di gioco condanna la Reggiana e regala ai rossoblu la sicurezza difinire sul podio. Blindati i playoff, nei quali non ci sarà il Benevento, clamorosamente sconfitto a Viareggio
Gli eroi ce l'hanno fatta. Il Taranto conquista, con un turno d'anticipo, l'accesso matematico ai play-off di Prima Divisione girone A sconfiggendo in casa la Reggiana per 1-0. Nonostante l'enorme handicap dei sette punti di penalità, il primo obiettivo della "squadra dei record" è stato raggiunto grazie al gol di capitan Prosperi al 33' del primo tempo.
LE SCELTE INIZIALI Massiccio turnover a centrocampo per Dionigi: spazio ad Antonazzo, Rizzi, Di Deo e Pensalfini. Reggiana con Zini: non ci sono per squalifica Alessi e Mei, oltre agli infortunati Calzi, Iraci e Aya.
RITMI ALTI, LA REGGIANA SFIORA IL GOL L'avvio del match è tutto di marca emiliana, con gli ospiti che vanno alla prima conclusione del match con Gurma al 3'. Chiaretti poi ci prova due volte, al 6' ed al 13', ma le sue conclusioni non hanno particolare fortuna. La prima vera occasione da gol capita sul piedi di Fedi, che al 14' calcia a botta sicura da dentro l'area di rigore ma Rizzi salva provvidenzialmente sulla linea di porta. Al 24', ci prova Viapiana, ma la sua punizione trova Bremec attento a deviare in angolo.
PROSPERI, L'URLO DEL CAPITANO Nel momento migliore degli ospiti, il Taranto passa in vantaggio: è il 33' quando Prosperi devia di testa la punizione calciata da Chiaretti dall'out di destra e trafigge l'incolpevole Silvestri. Gli oltre 4300 spettatori presenti sugli spalti esultano: sarà il gol play-off. Quattro minuti più tardi Gurma impegna ancora il portierone spagnolo, ma la prima frazione di gioco si conclude così, con i rossoblu in vantaggio per una rete a zero.
LA REGGIANA CERCA CON ORGOGLIO IL PARI I risultati dagli altri campi salvano la Reggiana, che a Taranto però vuole festeggiare la permanenza con una prestazione gagliarda. E gli emiliani gettano anche il cuore oltre l'ostacolo per cercare un pareggio che non arriva, nonostante il pallino della manovra sia costantemente il loro. Iraci, uno degli ex in campo, impegna in tuffo Bremec, saracinesca. Al 64' Rantier, subentrato ad Alessandro, sfiora il gol su punizione: il francesino avrà la possibilità di rifarsi al 69' ed allo scadere, senza però gonfiare la porta avversaria. Gli ospiti recriminano per un gol annullato all'82' a Gurma, ma la posizione d'offside del centravanti sembra evidente.
Finisce in festa per i rossoblu che festeggiano sotto la Curva Nord l'accesso ai playoff, anzi, per meglio dire, al podio finale. I risultati sugli altri campi, infatti, decidono le quattro squadre che accederanno agli spareggi promozione: oltre al Taranto nella griglia anche le sorprendenti Carpi e Pro Vercelli ed il blasonato Sorrento, con gli ionici che, vincendo ad Avellino, avrebbero la certezza di concludere quest'entusiasmante campionato al secondo posto.

FONTE www.tuttosporttaranto.com

RISULTATI E CLASSIFICA LEGA PRO 1° DIVISIONE GIRONE A


PROSSIMA - 06/05/2012
 Avellino Taranto
33° GIORNATA - 29/04/2012
CarpiFoligno1 - 0
LumezzaneComo2 - 2
MonzaPisa0 - 2
PaviaTritium2 - 2
SorrentoPro Vercelli2 - 1
SpalAvellino3 - 1
TarantoReggiana1 - 0
TernanaFoggia1 - 1
ViareggioBenevento2 - 1
CLASSIFICA - 33° GIORNATA
 Ternana64
 Carpi60
  Taranto (-7)60
 Sorrento (-2)57
 Pro Vercelli56
 Benevento (-2)53
 Pisa45
 Lumezzane43
 Avellino40
 Reggiana (-2)38
 Foggia (-4)38
 Tritium37
 Como (-3)35
 Viareggio33
 Monza33
 Spal (-8)31
 Pavia30
 Foligno (-3)22

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv