Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

domenica 9 febbraio 2014

CALCIO. TURRIS - TARANTO 3-1

Sconfitta senza appello per gli jonici sul sintetico di Torre del Greco con l'unica attenuante di avere giocato più di un tempo (il secondo) in inferiorità numerica per l'espulsione di Viscuso al 40' della prima frazione. Troppo morbido l'impatto al match di Prosperi e compagni che patiscono gli “occhi di tigre” e il pressing asfissiante dei corallini. L'incontro si decide sostanzialmente nel primo tempo: al 5' il vantaggio campano con Croce. Il bomber della Turris raddoppia da dischetto al 40', nella circostanza rigore più espulsione di Viscuso, autore del fallo del penalty. Malgrado l'inferiorità numerica, il Taranto reagisce accorciando le distanze dagli undici metri con Molinari (massima punizione concessa per l'atterramento di Mignogna da parte di Iovinella. Nella ripresa i tarantini ci mettono cuore e coraggio ma non basta, perchè al 36' Croce punisce ancora la distratta retroguardia rossoblu chiudendo definitivamente i conti e griffando la sua personale tripletta. Sconfitta amara per i rossoblu che devono recitare il mea culpa per un primo tempo troppo tenero e supponente.


Cronaca. Nelle fila rossoblu mancano lo squalificato Muwana e l'acciaccato Migoni che finisce il panchina, mister Papagni opta per il 3-4-1-2 con D'Angelo a ridosso della coppia offensiva composta da Molinari e Balistreri. Si rivede dal primo minuto Caruso che affianca Ciarcià nel ruolo d'interno di centrocampo.I corallini, scontano le assenze degli squalificati Mannone e Moxedano, proponendo un elastico 3-5-2: tra i pali mister Pensabene propone Franza concedendo un turno di riposo al titolare Liccardo (reduce dal torneo di Viareggio), mentre in avanti il tandem Croce e Lacheheb.

Nei primi istanti di gara la Turris sfiora il vantaggio: Lacheheb effettua un traversone dalla sinistra per la spaccata di Croce, appostato sul palo opposto, con la sfera che finisce di poco al lato. Sono le prove generali del gol campano: lo stesso Croce (al 5') sfrutta un evidente buco difensivo tarantino e un errato appoggio di Prosperi per infilare Marani con un preciso fendente, scagliato dal cuore dell'area di rigore. Il Taranto cerca di uscire dal guscio allentando la pressione asfissiante dei padroni di casa: al 16' il debole colpo di testa di Riccio finisce tra le braccia di Franza. Al 35' il Taranto va vicino al pari: scambio in velocità Caruso-Mignogna, quest'ultimo dalla destra la scodella sul secondo palo, dove Balistreri arriva in spaccata con un istante di ritardo. Al 39' la Turris affonda: Lacheheb lancia Croce, il quale protegge palla penetrando in area ma Viscuso lo stende. L'arbitro decreta il penalty e l'espulsione dell'esterno rossoblu. Lo stesso Croce dagli undici metri spiazza Marani per il 2-0. L'inferiorità numerica costringe Papagni a rivedere il modulo che si trasforma in 4-3-2. Al 45' Marani respinge con i pugni un destro teso di Accardo. Gli jonici con orgoglio si riversano in avanti: al 46' Mignogna sfonda prepotentemente sull'out mancino ed entra in area, Iovinella lo atterra e il direttore di gara assegna il rigore per i rossoblu. Dal dischetto Molinari non perdona accorciando le distanze. Le squadre vanno al riposo con il risultato di 2-1 in favore della Turris.
-->
La ripresa rispetta lo spartito della prima frazione, anche se i ragazzi di Pensabene, forti del vantaggio nel risultato e di un uomo, allentano il pressing. In ogni caso i locali si rendono comunque pericolosi: al 3' Lucchese penetra in area e, successivamente, la mette in mezzo per il tocco sotto misura di Croce che lambisce il palo. Prima sostituzione dell'incontro: al 7' il tecnico Papagni avvicenda Ciarcià con Menicozzo. Al 14' ci prova Accardo da fuori area: la sfera sorvola la traversa. Tre minuti più tardi Lacheheb crea scompiglio nella difesa tarantina ma è provvidenziale la chiusura in corner del portiere Marani. Al 18' secondo cambio nelle fila rossoblu: esce Clemente, entra Molinari. Stesso minuto per la prima sostituzione nella Turris: Grezio prende il posto di Lacheheb Al 23' risponde il Taranto: il colpo di testa di Prosperi (su assist di Caiazzo) dal centro dell'area avversaria viene bloccato centralmente da Franza. Ultimo cambio per il pugliesi al 34': Caruso lascia il terreno di gioco per Vivacqua. Al 36' sull'ennesimo calcio d'angolo (il nono) in favore della Turris, i campani chiudono il conto: l'inafferrabile Croce capitalizza il corner con un puntuale tocco al volo griffando il definitivo 3-1 e la sua personale tripletta. Al 41' ovazione per il bomber Croce sostituito da Amato, mentre al 43' Accardo esce per Postorino. Non accade altro fino al termine del confronto: vittoria ampiamente meritata per la squadra di Pensabene che si rilancia in classifica.


TURRIS (3-5-2): Franza; Iovinella, De Carlo, Allocca; Accardo (43' s.t. Postorino), Lucchese, Bisogno, Corsale, Morabito; Croce (41' s.t. Amato), Lacheheb (18' s.t. Grezio). A disposizione:Liccardo, Manzo, Mansour, Scognamiglio, Cortese, Amendola. All: Pensabene.
TARANTO (3-4-1-2): Marani; Riccio, Caiazzo, Prosperi; Viscuso, Ciarcià (7' s.t. Menicozzo), Caruso (34' s.t. Vivacqua), Mignogna; D'Angelo; Molinari (18' s.t. Clemente), Balistreri. A disposizione:Masserano, Miale, Picascia, Pulci, Fonzino, Migoni. All. Papagni.
Arbitro: Colosimo di Torino
Marcatori: 5' e 40' (rig.) p.t. Croce (TU), 46' p.t. (rig.) Molinari, 36' s.t. Croce (TU)
Ammoniti: Iovinella, Morabito per la Turris; Caruso, D'Angelo, Molinari, Caiazzo per il Taranto
Espulso: 40' p.t. Viscuso (TA)
Angoli: 9-0
Spettatori: 500 (150 ospiti)
FONTE: www.tuttosporttaranto.com

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv