Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

martedì 14 maggio 2013

TARANTO LIBERA? TARANTO UNITA...!!!!


ieri sera ho assistito a quella che poteva essere, ma che secondo me non è stata, la vera svolta CULTURALE alla situazione attuale di questa sventurata città...e volevo fare le mie PERSONALISSIME considerazioni

tanto per iniziare, grandissimo merito agli organizzatori, che, pur sotto minacce e insulti da parte di alcuni per la mancata o cattiva comunicazione dell'evento, hanno mantenuto il sangue freddo e hanno cercato di spiegare (a chi purtroppo non riusciva a capire) che come primo incontro, poteva essere soggetto ad errori e incomprensioni...

mi dispiace aver assistito alla MANCANZA di quelle associazioni che tanto si battono per la nostra città, predicando unità di intenti, partecipazione, lotta, politica dal basso, ma che, quando si tratta di dare un contributo TANGIBILE e REALE si squagliano come neve al sole...GRANDISSIMA sarà anche la loro colpa se Taranto cadrà nelle mani dei SOLITI NOTI...
ma la vera cosa strana, è stato vedere persone che, non capendo il VERO senso dell'incontro (che era quello di comprendere se un'unione poteva davvero nascere o meno) ha iniziato ad autoincensarsi semplicemente per fare bella figura.

e ci sta pure :

- che  vecchi politici abbiano fatto la loro comparsa come se volessero essere riqualificati anche loro con le future bonifiche...
-->

- che vecchi architetti si siano proposti come vera alternativa alla vecchia progettazione, proprio loro che, dalla vecchia maniera di fare architettura, hanno mangiato a 4 ganasce progettando tra l'altro montagnole di merda e alberi fantasma per proteggerci dalle polveri...

- che dissidenti della confindustria abbiano deciso di mettersi dalla parte dell'ambiente, per chissà quale motivo...

che finalmente Confcommercio abbia deciso da che parte stare, forse una volta che ha capito che la "ricchezza" vantata dall'industria inquinante non giova alle loro tasche...

- che altre associazioni, onlus, civiche, politiche o pseudo tali stiano cercando di salire su un carro che, fino a pochi mesi fa, combattevano a spada tratta...

- che la presidentessa di una associazione di artigiani creda ancora in una possibile riconversione dell'industria inquinante, rea di poca preparazione tecnica a riguardo, ma speranzosa di un fantomatico CODICE ETICO...

- che nuovi politici chiedano scuse personali per la mancanza/assenza della attuale politica tarantina al tavolo della riqualificazione culturale

ma mi resta un dubbio...un FORTISSIMO dubbio...riusciremo ad avere risultati a breve termine, onde evitare la perdita continua e sempre crescente di altre vite umane? ci stanno abbattendo come birilli...BUM, BUM, BUM...uno al giorno...BUM

E' mai possibile che solo a me, sia sembrato strano sentir parlare di resurrezione, senza prima aver parlato della eliminazione della causa della morte?
Non sarebbe meglio un preventivo atto di coraggio (e di forza) chiudendo gli impianti inquinanti e ripartendo davvero da zero?

E se il prossimo a cui diagnosticano il cancro, fra 3 ore, fossi proprio TU (che stai leggendo)...o tuo figlio, non ti sentiresti un COGLIONE sapendo di essere arrivato TARDI alla soluzione del problema, solo ed esclusivamente per colpa della tua lentezza o inedia?

Se hai la salute, puoi cambiare lavoro e disegnarti un nuovo futuro; se sei morto puoi solo disegnarti un nuovo loculo.

Taranto Libera???...TARANTO UNITA...!!!

Giuseppe Carovigno

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv