Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

domenica 30 aprile 2017

REPORTAGE DALLA ROMANIA. IL CAFFE' ASIATICO



"NIEND E NISCIUN" INTERVISTA AD ALDO LOSITO



“Niend e nisciun s po’ mett mminz a stu ben”. Una frase d’amore che ti entra dentro, in puro dialetto della Murgia, in un successo discografico ottenuto miscelando nuove sonorità e con la collaborazione di un grande artista come Cesko degli Apres La Classe. “Niend e Nisciun“, nuovo attesissimo singolo del cantautore di Mottola Aldo Losito, suona solo dal 21 marzo ma è già tra i dischi più programmati da radio e web. E dal 26 aprile sarà online il video ufficiale. Basta chiudere gli occhi per ritrovarsi in un’accogliente festa di paese, dove le luci, la musica e le danze colorano una piazza e danno allegria, mentre in un angolo tra nostalgia e tristezza c’è chi ripensa a quell’amore che non c’è più ma che ritrova negli occhi di sua figlia e nella fisarmonica che suona la loro canzone preferita, nell’amore che lei ha sparso durante la propria vita terrena e che lui ritrova ovunque. Ad un tratto la nostalgia e la tristezza si trasformano in voglia di ricordare quel grande amore, in gratitudine verso Dio per avergli donato una donna tanto speciale. È felice ora, la canzone inizia e termina con un valzer inno all’allegria: si rende conto che da quando lei non c’è in fondo è cambiato poco. Continua a viverla e non vede l’ora di raggiungerla in eterno. Nel video ufficiale, magistrale la regia del giovane Fabio Caricato, che ha raccontato con immagini e dovizia di particolari le emozioni di note e parole, in un viaggio nel tempo che ci riporta nella Mottola degli anni ’50 per rivivere un amore che non finirà mai. Ambientato nel Centro Storico Schiavonia di Mottola e a Pino Di Lenne, il videoclip e' stato presentato il 26 aprile alle 18 nella Birreria Spaghetteria Caffetteria Gelateria Easy, in viale Turi 109 a Mottola, esclusivo locale in una dimora dei primi del ‘900. Presenti alla “prima” di “Niend e Nisciun” anche i protagonisti del minifilm: con il regista e l’aiuto regista Vittorio Pedone, ovviamente il grande Cesko degli Apres La Classe, con il quale Losito ha creato una fonetica perfetta rivelando la grande affinità che c’è tra il dialetto della murgia e la lingua francese, il costumista Vito Pavone, la consulente d’immagine Monica Pomante, e poi gli attori Raffaele Scapati, Martina Palantone, Giorgio Durante, “Puccia”, Paolo Romano e le piccole Alessia Tancorra e Gaia Caricato.

sabato 29 aprile 2017

DIAMOCI DEL NOI. CAPRIULO SINDACO PER LA CITTA' CHE VOGLIAMO



giovedì 27 aprile 2017

BONIFICHE AL MAR PICCOLO. L'IMPORTANZA DI QUESTO MARE



Il WWF Taranto vuole contribuire al dibattito sulla bonifica del Mar Piccolo ricordando che per primo chiese una soluzione “dolce e non invasiva", nella convinzione che il miglior modo per affrontare tale bonifica sia quello di lasciar fare alle capacità di rigenerazione naturali del Mar Piccolo . Il WWF Taranto continua a ritenere che le “Bonifiche" che, in qualsiasi modo, possano alterare le condizioni biotiche del bacino marino, debbano, infatti, essere scongiurate ed evitate. La necessaria cautela per questo mare interno è importante, in quanto trattasi di un bacino chiuso, che deve essere ed è stato analizzato spazialmente, in profondità ed espansione, al fine di definire e predisporre "l’agognata bonifica", già in corso, senza distruggere tutto il sistema ecologico presente. Le attività di ricerca, già realizzate ed ancora in corso da parte della struttura Commissariale, hanno messo a nudo molte delle caratteristiche del Mar Piccolo e le ricerche condotte ed in fase di completamento anche con il supporto di UniBa, Politecnico, CNR e vari altri Enti come Marina Militare, Guardia di Finanza ed altri, nell'ambito del quadro di azioni programmate e coordinate dal Commissario Corbelli, hanno avuto il merito di individuare, mappare e mettere a sistema elementi di pregio e criticità del Mar Piccolo. Il WWF Taranto ritiene che attuare il percorso di analisi e progettazione di interventi immateriali sia servito a constatare che le peculiarità di questo bacino impongono la dovuta cautela nell'individuare le soluzioni strutturali più adeguate alle criticità rilevate. Il WWF Taranto, pertanto, ribadisce che l’unico approccio sostenibile per il Mar Piccolo sia quello di procedere con verifiche ed azioni strettamente connesse e riferite al sistema complessivo di riferimento.

WWF Taranto

mercoledì 26 aprile 2017

FULL IMMERSION CON I GEOLOGI PER SCOPRIRE LA GRAVINA DI PETRUSCIO



Un approfondimento scientifico, ma anche un video documentario e un’escursione in compagnia di esperti: nuova tappa del progetto ministeriale People For Forest che prevede una due giorni dedicata interamente alla Gravina di Petruscio, straordinario habitat rupestre e naturalistico nel territorio di Mottola che, al suo interno, conserva un antico insediamento rupestre medievale immerso nella macchia mediterranea. Proprio su quest’area, grazie ad alcuni finanziamenti, si sta lavorando nel segno della tutela, della valorizzazione, del ripristino dei luoghi e della ricerca. Di questo e di molto altro si parlerà nella prima giornata di lavori con il seminario scientifico “Tutela e Valorizzazione del Patrimonio Geologico dell’Arco Ionico Tarantino: la Gravina di Petruscio”, in programma venerdì 28 aprile a partire dalle 15.30 nella sala convegni dell’Hotel Cecere (San Basilio, Mottola, TA). I saluti saranno affidati, tra gli altri, al sindaco di Mottola Luigi Pinto, all’assessore regionale alla Pianificazione Territoriale Anna Maria Curcuruto, al Rettore dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro Antonio Uricchio. Ad introdurre il seminario sarà Eugenio Scandale, Presidente ARCOGEM S.r.l. -Spin off dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro- mentre l’archeologa e coordinatrice del progetto Carmela D’Auria illustrerà le linee guida di People For Forest, con particolare riferimento a quanto già realizzato. Per la sessione Geologia, Geomorfologia e Geologia applicata, si confronteranno i geologi Fabio Luparelli e Vito Pellegrini, il funzionario del Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali dell’Università di Bari Vincenzo Iurilli e il docente universitario Mario Parise. La sessione dedicata a Rilievi, Geologia tecnica e Geomeccanica sarà aperta dalla docente universitaria Antonella Marsico con un intervento su"Viaggio virtuale nella Gravina di Petruscio: il Laser Scanner Terrestre e il Drone per l'analisi in 3D". A seguire, i docenti Gioacchino Francesco Andriani e Piernicola Lollino. Una sessione speciale riguarderà poi la proiezione del video documentario “La Gravina di Petruscio”di Antonio Stornaiolo e Gioacchino Francesco Andriani, con la regia di Vito Capuano. Le conclusioni, alle ore 19, saranno affidate al docente universitario Carmelo Torre. Il giorno successivo, sabato 29 aprile, spazio invece ad un workshop didattico e tecnico “sul campo”: appuntamento alle ore 8.30 presso l’Ufficio Turistico IAT di Mottola per un’escursione guidata nella Gravina di Petruscio che prevede 8 soste in siti di particolare interesse scientifico e storico. Carmela D’Auria curerà gli aspetti inerenti alla archeologia dei luoghi, Vincenzo Lurilli i fenomeni carsici che contraddistinguono l’area, mentre Fabio Luparelli e Vito Pellegrini illustreranno i caratteri geologico-stratigrafici e strutturali delle formazioni affioranti. Per partecipare occorre prenotarsi durante il seminario del 28 aprile oppure telefonando al numero 099. 8867640. L’organizzazione della due giorni è affidata ad ARCOGEM, in collaborazione con l'Ordine dei Geologi della Puglia e l’Ordine degli Ingegneri di Taranto. Responsabile scientifico Gioacchino Francesco Andriani, segreteria scientifica Gioacchino Tempesta.

IL 3 MAGGIO A MANDURIA SI PARLA DI LIBERTA' DI STAMPA



Una riflessione autorevole sul diritto di espressione e sul suo corretto esercizio nell’era di Internet, per celebrare la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa. È quanto promette la conferenza prevista per il 3 maggio a Manduria, con inizio alle ore 15:30, presso la Sala Conferenze del Museo della Civiltà del Vino Primitivo, in via Fabio Massimo 19. L’evento, organizzato congiuntamente dall’Ordine dei Giornalisti di Puglia e dal Comitato Promotore per il Club UNESCO di Manduria, rientra tra i seminari finalizzati alla formazione continua dei giornalisti, permettendo il conseguimento di 4 crediti formativi ai giornalisti partecipanti. Titolo del seminario: "La libertà di stampa in Italia e nel mondo e il ruolo dell’informazione ai tempi di Internet. I mezzi di comunicazione nella promozione di società pacifiche, giuste e inclusive”. Relazioneranno sul tema Adelmo Gaetani, Consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Valentino Losito, Presidente Ordine dei Giornalisti di Puglia, Bepi Martellotta, Presidente Associazione della Stampa di Puglia, Italo Montinaro, Coordinatore del Comitato Promotore per il Club UNESCO di Manduria. La Giornata Mondiale della Libertà di Stampa è indetta il 3 maggio di ogni anno dall’Assemblea Generale dell’ONU, per sottolineare la centralità del tema in relazione alla maturità democratica delle società civili e per rivendicare in qualunque contesto quanto sancito in proposito dall'articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

lunedì 24 aprile 2017

“NIEND E NISCIUN” . LA PRESENTAZIONE DEL VIDEO UFFICIALE



“Niend e nisciun s po’ mett mminz a stu ben”. Una frase d’amore che ti entra dentro, in puro dialetto della Murgia, in un successo discografico ottenuto miscelando nuove sonorità e con la collaborazione di un grande artista come Cesko degli Apres La Classe. “Niend e Nisciun“, nuovo attesissimo singolo del cantautore di Mottola Aldo Losito, suona solo dal 21 marzo ma è già tra i dischi più programmati da radio e web. E dal 26 aprile sarà online il video ufficiale. Basta chiudere gli occhi per ritrovarsi in un’accogliente festa di paese, dove le luci, la musica e le danze colorano una piazza e danno allegria, mentre in un angolo tra nostalgia e tristezza c’è chi ripensa a quell’amore che non c’è più ma che ritrova negli occhi di sua figlia e nella fisarmonica che suona la loro canzone preferita, nell’amore che lei ha sparso durante la propria vita terrena e che lui ritrova ovunque. Ad un tratto la nostalgia e la tristezza si trasformano in voglia di ricordare quel grande amore, in gratitudine verso Dio per avergli donato una donna tanto speciale. È felice ora, la canzone inizia e termina con un valzer inno all’allegria: si rende conto che da quando lei non c’è in fondo è cambiato poco. Continua a viverla e non vede l’ora di raggiungerla in eterno. Nel video ufficiale, magistrale la regia del giovane Fabio Caricato, che ha raccontato con immagini e dovizia di particolari le emozioni di note e parole, in un viaggio nel tempo che ci riporta nella Mottola degli anni ’50 per rivivere un amore che non finirà mai. Ambientato nel Centro Storico Schiavonia di Mottola e a Pino Di Lenne, il videoclip sarà presentato il 26 aprile alle 18 nella Birreria Spaghetteria Caffetteria Gelateria Easy, in viale Turi 109 a Mottola, esclusivo locale in una dimora dei primi del ‘900. Presenti alla “prima” di “Niend e Nisciun” anche i protagonisti del minifilm: con il regista e l’aiuto regista Vittorio Pedone, ovviamente il grande Cesko degli Apres La Classe, con il quale Losito ha creato una fonetica perfetta rivelando la grande affinità che c’è tra il dialetto della murgia e la lingua francese, il costumista Vito Pavone, la consulente d’immagine Monica Pomante, e poi gli attori Raffaele Scapati, Martina Palantone, Giorgio Durante, “Puccia”, Paolo Romano e le piccole Alessia Tancorra e Gaia Caricato.

MELFI - TARANTO 1-0 GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA



sabato 22 aprile 2017

LA CANTANTE KATRIN QUINOL OSPITE ALLO YACHTING CLUB DI SAN VITO



Black Box è stato un progetto musicale italiano formato dal dj e produttore Daniele Davoli e dai musicisti Mirko Limoni e Valerio Semplici. “Ride On Time”, che riprende un celebre brano degli anni settanta intitolato “Love Sensation”, è la traccia con la quale nel 1989 ha avuto inizio l’attività del gruppo, alla quale negli anni sono seguiti “Everybody Everybody”, “Fantasy”, “I Don't Know Anybody Else” e tante altre hit ancora. Sabato 29 aprile, allo Yachting Club di San Vito (Ta), all’interno dei party “NYC”, sarà proposto un nuovo appuntamento della rassegna “House Diva”, nella quale intervengono alcune delle più importanti donne della musica house del passato. Per l’occasione si esibirà la cantante Katrin Quinol, voce dello storico gruppo dance Black Box. Di nazionalità francese, originaria delle isole dei Caraibi francesi, precisamente di Guadalupe, è cresciuta oltralpe, dove ha studiato e ha anche iniziato, molto giovane, a lavorare sia come modella che come ballerina. Con l’hobby del canto, al termine delle sue performance in discoteca era solita intonare qualche canzone. Così, una sera è stata notata da Daniele Davoli e soci, i quali colpiti dalla sua voce, l’hanno inserita nel loro gruppo musicale. Già con il primo singolo d’esordio il gruppo ha ottenuto un tale successo che il brano scalò le classifiche britanniche piazzandosi alla prima posizione per sei settimane consecutive. La serie di hit di successo dei Black Box proseguì al punto che la notorietà di Katrine, crebbe così tanto da portarla n giro per il mondo passando da Australia, America e Giappone, in una vita fatta di aerei, hotel e party. Il gruppo inoltre, sfruttando la bellezza della sua cantante, ha inserito il suo volto su tutte le copertine dei dischi, rendendola la vera e propria leader del progetto. Durante la serata Katrin Quinol interverrà cantando alcuni successi dei Black Box che hanno fatto ballare tutto il mondo. A seguire, oltre alla musica selezionata dai dj resident dei party “NYC”, si esibirà il vocalist del Praja di Gallipoli (Le) Ignà, che farà da cerimoniere e coinvolgerà il pubblico. “Non mi pongo regole o copioni da rispettare. Non parlerei neanche di vocal set. Diciamo che mi limito ad accompagnare con la voce quello che il dj esprime cercando con le parole di far provare alla pista quella stessa emozione che provo io. Il segreto è emozionarsi. Possiamo dire che con il dj si crea un perfetto connubio tra musica e parole”.

INSORGENZA POPOLARE. VOLTI, CANTI, STORIE E VERITA'



Sabato 29 Aprile 2017, presso la Via di Mezzo (“alla fornace”) nella città vecchia di Taranto, l'appuntamento è con “Insorgenza Popolare! Volti, Canti, Storie e Verità". Un evento organizzato dall'Associazione Tarantinìdion, un modo non scontato di raccontare la liberazione attraverso la resistenza del Sud Italia. Insorgenza Popolare! sarà un viaggio, dalla fine del XIX secolo fino ai giorni nostri, all'insegna della riscoperta dei volti, dei canti, delle storie e, soprattutto, delle verità sull’insorgenza del sud contro l’unità d’Italia e, via via, contro lo sfruttamento delle nostre terre. In questo ampio e vario contesto si collocano i popoli del sud, le comunità che più delle altre hanno vissuto e continuano a vivere sulla propria pelle il dramma della persecuzione, dello sfruttamento, della miseria e della prevaricazione non solo da parte dell'oppressore ma anche e per lungo tempo, dal “pregiudizio” meridionale. ORE 18:30 MOSTRA FOTOGRAFICA "VOLTI, STORIE E VERITÀ. La resistenza del sud dal Risorgimento ad oggi”. Un viaggio illustrato che aspira a raccontare la rivoluzione delle comunità del sud e le verità sulla “questione meridionale”. A cura di Cinzia Pizzo e Valentina Castronuovo. ORE 19.00 PROIEZIONE “LI CHIAMARONO... BRIGANTI!”, film storico del 1999 diretto da Pasquale Squitieri, incentrato sulle vicende del brigante lucano Carmine Crocco. c/o Circolo “Zie Antonie” ORE 21.00 SPETTACOLO MUSICALE “INSORGENZA POPOLARE” Percorso musicale sulle verità nascoste dell’unità d’Italia. a cura di A SUD A SUD. - Valentina Castronuovo: voce narrante - Cinzia Pizzo: voce e castagnette - Bruno Galeone fisarmonica - Simone Carrino: percussioni e voce - Antonello Cafagna: chitarra, chitarra battente e voce

venerdì 21 aprile 2017

SANREMO BENESSERE. UNO SHOW DI GRANDE IMPATTO CULTURALE ED EMOTIVO



Al Festival internazionale di Sanremo, lo scrittore, critico e direttore artistico di noti eventi di spettacolo Massimiliano Raso presenterà uno show di grande impatto culturale ed emotivo. Una serie di performance poetiche si alterneranno a intermezzi di danza classica e indiana che renderanno l'atmosfera unica nel suo genere. A completare l'opera in reading e arte coreutica, la presentazione del libro L'infinitudine dell'amore in versione spettacolo. Protagonista Anca Mihaela Bruma, l'autrice del libro, Roberta Di Laura, danzatrice classica, Andreea Monalisa, danzatrice indiana, Melania Cristea, poetessa, il tutto diretti da Massimiliano Raso. Sarà un Festival ricco di cultura in cui si ritroveranno insieme artisti, scrittori, chef, pensatori, filosofi, poeti, letterati e molte altre personalità dal mondo del benessere e non solo per trascorrere giorni sensazionali in un luogo magico, Sanremo.

CANAPA PROTAGONISTA. LA FESTA DELLA SEMINA A TARANTO



La "Festa della Semina" è una giornata dedicata interamente alla Semina della Canapa e al rito annuale offerto alla Dea Demetra che ci accoglie ed assiste fino al giorno del raccolto. La Pianta Della Canapa protagonista di un nuovo mondo di possibilita' a 360 °! Inizieremo alle 11:00 con un buon Canapa Caffe' da gustare a colazione per poi fare una passeggiata con visita guidata alla Masseria Carmine nei suoi splendidi giardini. Verso l'ora di pranzo degusteremo prodotti alimentari a base di Farina , Semi ed Olio di Canapa per poi giungere al pomeriggio con la " tavola rotonda' e la presentazione di un libro, e alla sera con musica e danze Buon divertimento canaposo a tutti! Programma ore 11:00 colazione con il canapa caffè , ginseng, latte , torte e tisane alla canapa 11: 30 visita guidata alla Masseria Carmine con Vincenzo Fornaro ; 12:30 Laboratorio UNCINETTO E CANAPA con YAY UNCINETTO CREATIVO di LOA LIBERE OFFICINE ARTIgiane. 13:30 pranzo canaposo 15:00 Kriptonite e Verde Vita : come allestire una growroom e tecniche di coltivazione indoor/outdoor 16:00 Tavola rotonda nuovi orizzonti di filiera si confronteranno: Simona Storm e Filomena Principale Cip Taranto Markab Matossi: Segretario nazionale CIP Italia Alberico Nobile presidente Deep Green Taranto Vincenzo Fornaro imprenditore agricolo Masseria Carmine Marcello Colao : Ingegnere ambientale ABAP Rachele Invernizzi: South Hemp Tecno impianto di prima trasformazione Cosimo Piccirillo: Canapa&Co bioedilizia e calce e canapa Giovanni Kanesis : Bioplastiche per stampanti 3d Isabella Palazzo Canapa Antica Lecce Barbara Costabile Tecnologa alimentare Coltivare Cultura 18:00 presentazione del libro “ Buchi per terra" di Maurizio Bolognetti  19:00 performance Rito Eulesino a cura di Semele Project.
 A seguire Mario Bello  e Tarantanz.
 21:00 cena canaposa
23:00 fine l'ingresso è riservato ai soci Cip Canapa Info Point Taranto tutte le attività, servizi e prodotti sono preparati e offerti dai soci volontari poichè CIP è una associazione di promozione culturale non a scopo di lucro http://canapainfopoint.it/

MEXICO70 - PRESENTAZIONE DEL LIBRO FOTOGRAFICO "MÊME PAS PEUR" CON L'AUTORE LUCIANO MANNA



Domenica 23 aprile 2017 alle ore 21.00 presso il Mexico70 in via P. Amedeo, 6 a Taranto ci sarà l'esposizione fotografica e presentazione del libro "MÊME PAS PEUR" con l'autore Luciano Manna, libro della casa editrice tarantina Edit@. "MÊME PAS PEUR" è il racconto fotografico dei giorni di Parigi in cui le ong di tutto in mondo si incontrano al centro sociale-culturale Centquatre 104 come incontro alternativo a quello istituzionale COP21; il tutto un mese dopo i tragici attentati che rischiarono di condizionare le elezioni regionali che in quei giorni arrivarono al ballottaggio. Il viaggio fotografico vuole raccontare questi episodi che caratterizzarono il difficile dicembre parigino del 2015. Peacelink ha contribuito alla realizzazione di questo progetto.

Di seguito la nostra intervista all'autore a cura di Massimiliano Raso.

domenica 16 aprile 2017

UN ALTRO PASSO. IL NUOVO LAVORO DI ALESSANDRO BIANCO (EL BLANCO)



Alessandro Bianco in arte El Blanco nasce a Grottaglie (Ta) il 18/11/1989. Da piccolo si avvicina al mondo della musica con curiosità e ambizione. Nell'età adolescenziale, verso i 12/13 anni, intraprende la strada del dee Jay che abbandonerà per portare il suo messaggio con la Musica Rap. Nel 2014 esce il suo primo mixtape "Non Ho Stato Io" e si fa conoscere nella scena tarantina. Il 19 agosto uscirà il suo primo Ep intitolato In un Break e prevede 7 tracce che saranno l'apripista del nuovo disco in programma intitolato "Iceberg" che sarà appunto il primo disco completamente autoprodotto in uscita verso la fine di quest'anno. I molteplici live lo porteranno ad avere vari appuntamenti musicali, fino ad arrivare sul palco del Raffo Fest 2016.

PARCO DI SATURO. LA PASQUETTA NEI LUOGHI DEL MITO



Al Parco Archeologico di Saturo una giornata tra natura, cultura e intrattenimento. Passeggiare a cavallo in un promontorio sul mare, creare braccialetti attraverso l’antica arte della tessitura o vasi in argilla secondo le tecniche manuali del Neolitico, giocare al tiro alla fune o al puzzle geometrico, cimentarsi con corsi di scherma storica e tiro con l’arco storico, conoscere le aree archeologiche attraverso visite guidate e ascoltare musica a ridosso della spiaggia: è tutto pronto per la Pasquetta nei Luoghi del Mito al Parco Archeologico di Saturo (marina di Leporano, Taranto). Tantissime le attività in programma per lunedì 17 aprile, pensate per soddisfare un pubblico giovane così come famiglie con bambini: per tutti la possibilità di scegliere tra decine di iniziative, che inizieranno la mattina e andranno avanti sino a sera. Tutto questo, grazie all’impegno della Cooperativa Polisviluppo- gestore del Parco- e dell’Associazione Terra che hanno deciso di offrire una giornata speciale, tra cultura, natura e intrattenimento. Sin dal mattino, sono previste visite guidate gratuite alle aree archeologiche (ore 10.30 – 12.00 – 16.00), laboratori di archeologia sperimentale su tessitura (ore 10.30) e forme vascolari e macinatura (ore 16.00, per adulti e bambini), giochi del mondo antico per bambini dagli 8 anni in su (ore 10.30). Nello specifico si conosceranno: lo Stomakion di Archimede (puzzle geometrico del III sec. a.C.), l’Ostrakon (gioco del coccio del Giorno e della Notte,) i Nuces (giochi con le noci dell’antica Roma), l’Helkustinda (tiro alla fune dell’antica Grecia). Dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 con I Cavalieri De li Terre Tarentine sarà possibile provare il tiro con l’arco storico e la scherma storica: istruttori della sala d’arme ed esperti daranno la possibilità di apprendere gli elementi base attraverso mini corsi o possibilità di tiri, sia per adulti che per bambini. Alle 10 e nel pomeriggio, grazie a WWF Taranto e APS Eternia, si potrà giocare ad un workshop sulla magi-zoologia “Animali Fantastici e dove trovarli … in natura”. Nel corso della giornata, poi, torneo di Paintball (con AsdPaintball Taranto), passeggiate a cavallo (in collaborazione con Masseria Carmine), servizio dog-sitting (in collaborazione con LAV Taranto), seawatching (attività di osservazione della fauna avio-marina con il WWF), esposizioni e mercatino dell’artigianato a cura della Piazza delle Meraviglie, pallavolo, ping pong e varie attività sportive libere, intrattenimento per bambini (balli, giochi di squadra, gioco torte in faccia, trucca bimbi) a cura di Animazione ScoobyDoo. L’Art Café si animerà invece con il dj set di Goffredo Santovito (TardamRecords), Luca Biondi e Paolo Cottino (Vinyl Zone) e Attilio (Mexico 70), la mostra d’arte a cura di Massimiliano De Felice e il mercatino vintage.

sabato 15 aprile 2017

TARANTO - MONOPOLI 0-1 GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA



ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI TOTO'. I GIOCATORI DEL NAPOLI LO RICORDANO COSI'



INQUINAMENTO. PEACELINK FA NASCERE L'OSSERVATORIO MORTALITA'



Lo abbiamo creato noi di PeaceLink con i dati dell'Ufficio Statistica del Comune di Taranto. I dati sono nostri e ce li riprendiamo, ne abbiamo il diritto e la proprietà. I dati sulla salute della popolazione devono essere pubblici. Da ora in poi, mese dopo mese, aggiorneremo il database e lo metteremo in condivisione con la cittadinanza. L'Osservatorio lo troverete a partire dalle ore 14 del giorno di oggi su www.tarantosociale.org e su www.peacelink.it E così la smetteranno di raccontare che "la situazione sta migliorando" se i dati sono quelli che potrete vedere. Il picco di decessi di gennaio 2017 avrebbe dovuto spingerere qualunque amministratore ad un atto di responsabilità, ad una richiesta di approfondimento. E invece no. Abbiamo sbattuto contro un muro di gomma, fatta eccezione per la consigliera comunale Lina Ambrogi Melle che ha presentato più volte la proposta di PeaceLink ottenendo solo dinieghi. La storia è sconfortante: hanno bloccato ogni tentativo di creare un Osservatorio Mortalità. Ma oggi vinciamo noi, vince il principio di trasparenza e di condivisione dei dati. Ma da oggi tutto cambia. Tutti possono vedere online i dati dei decessi in città mese per mese, così come volevamo che il Comune di Taranto facesse. Occorrerebbe un passo in più: differenziare la popolazione più esposta del quartiere Tamburi (accanto a cui continua l'Ilva continua a inquinare) da quella meno esposta. Per questo chiediamo alla Cabina di Regia della Qualità dell'Aria della Regione Puglia di farsi carico di un approfondimento. Quelli che pubblichiamo online sono dati da usare con la necessaria cautela, ma sono i dati da cui partire per fare una corretta informazione alla città di Taranto, assediata da una contaminazione ambientale elevata e persistente. Questo è l'Osservatorio Mortalità di Taranto con i dati dal 2000 ad oggi, mese per mese: https://docs.google.com/spreadsheets/d/1Bi_wJnN96xjUqO1Kg-D9hDkZ8xXxgcfPtxdFR7plH6g/edit?usp=sharing Come potete vedere nel gennaio 2017 vi sono stati 267 decessi rispetto ai 190 attesi. Un ringraziamento agli esperti che hanno collaborato e svolto consulenza gratuita per la realizzazione dell'iniziativa. Per PeaceLink Antonia Battaglia Fulvia Gravame Luciano Manna Alessandro Marescotti

mercoledì 12 aprile 2017

#PALLEGGIAPERANT PARTE LA SFIDA DEI VIP SUI SOCIAL



I giocatori del Bologna FC lanciano la loro sfida: #palleggiaperANT e dona per sostenere le cure mediche e psicologiche che Fondazione ANT porta ogni anno, gratuitamente, nelle case di 10.000 malati di tumore. Il capitano rossoblù Daniele Gastaldello, il portiere Angelo Da Costa e Adam Masina sfidano sui social sportivi e personaggi dello spettacolo a “palleggiare” il numero solidale 45546, attivo fino al 21 aprile, donare ad ANT e nominare a loro volta altri amici e colleghi. Accompagnati dall’hashtag #palleggiaperANT, le video-sfide si stanno moltiplicando sui social e coinvolgono, tra gli altri, personaggi come lo chef Bruno Barbieri, grande tifoso rossoblù e da sempre vicino ad ANT, il talent scout Rudy Zerbi, gli attori di Gomorra Salvatore Esposito e Marco D’Amore, il conduttore Amadeus, il portiere Gianluca Pagliuca e il conduttore Sergio Friscia e così via. Ma palleggiare non basta: perché la sfida sia realmente vinta è necessario anche donare al numero 45546. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulare personale Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Coop Voce e Tiscali. Sarà di 5 euro anche per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Vodafone, TWT e Convergenze, e di 2/5 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45546 da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali. Con i fondi raccolti, ANT punta ad ampliare sempre di più l’assistenza specialistica ai malati di tumore, con particolare attenzione agli aspetti psicologici della malattia oncologica, sia per il paziente sia per i familiari che gli sono accanto. L’obiettivo è finanziare 1.000 giornate in più di attività dei propri psicologi, già presenti in 10 regioni italiane con 20 équipe medico sanitarie che portano cure mediche specialistiche e sostegno psicologico a migliaia di malati di tumore ogni giorno. Fondazione ANT è presente nei palinsesti RAI fino al 16 aprile grazie al sostegno di Segretariato Sociale - Responsabilità Sociale RAI, e sino a Pasqua in tutte le piazze italiane con uova e colombe a sostegno dell’iniziativa solidale. Potete vedere alcune delle sfide a questo link: https://www.instagram.com/fondazioneant/

TOMMY VEE NELLA PASQUA DELLO YACHTING CLUB



Domenica 16 aprile, in occasione della Santa Pasqua, allo Yachting Club di San Vito (Ta) sarà proposto uno special party della rassegna NYC, durante il quale si esibirà il dj Tommy Vee, co-proprietario della “Airplane! Records” e tra i principali esponenti del clubbing italiano, grazie alle sue apprezzate produzioni, ai suoi remix e ai suoi djset, richiesti in tutta Europa. Oltre che per la sua musica, Tommaso Vianello, nome anagrafico di questo artista, si è fatto conoscere anche attraverso la sua partecipazione al famoso reality show delle reti Mediaset “Grande Fratello”, al quale ha preso parte nel 2004. Il suo interesse principale però è restato sempre lo stesso. “Ho scelto molti anni fa, ormai, la musica – ha affermato lo stesso dj - come mio modo di comunicare emozioni ed energia al prossimo. Quello che provo è adrenalinico e gratificante. Per questo mi risulta emotivamente appagante”. Il percorso artistico di Tommy Vee ha avuto inizio all’incirca nel 1998, dopo l’incontro, nel 1998, con il dj e produttore Cristiano Spiller, anch’egli veneziano. Il loro primo successo internazionale è stato Laguna EP. Nel 1999 ha creato, con i suoi amici Keller e Sisco, un team di produzione chiamato Moltosugo. Negli anni ha prodotto numerose hit. Tra queste ci sono “Point Of View” dei DB Boulevard, “Dove” di Moony, “La Serenissima”, “Stay” e “Not Get Over You” di T & F vs Moltosugo. A seguito dell’esposizione sul piccolo schermo e del relativo successo, ha continuato a lavorare come dj e produttore utilizzando lo pseudonimo Tommy Vee, con il quale si esibisce nei party più importanti sia in Italia che all’estero e con il quale spesso lo ritroviamo ai primi posti delle classifiche musicali. Già remixer per Laura Pausini, utilizzando il suo nome ha iniziato a collaborare con Vasco Rossi. Per lui, nel 2012, ha trasformato in versione disco alcuni importanti brani della discografia della rock star italiana e ha partecipato al Vasco Rossi Dj Project tenutosi in provincia di Taranto. Successivamente ha remixato il brano “L’uomo più semplice” e ha aperto alcuni concerti del Live Kom 013. Durante i suoi djset sono tangibili l’energia e la carica che riesce a trasmettere a tutti i clubbers, che accorrono sempre numerosi alle sue performance e in questo speciale appuntamento pasquale non mancherà di proporre i suoi ultimi remix e le sue nuove produzioni, che ci accompagneranno per tutta l’estate. “Vivo il dj set come un vero e proprio ‘botta e risposta’, una sorta di scambio energetico. Per questo motivo non si potranno mai sentire due miei set esattamente uguali. Ritengo che l’improvvisazione sia fondamentale”. Yachting Club – Via del faro – San Vito (Ta) Infoline: 3933302247 Inizio: ore 23:30

martedì 11 aprile 2017

ENTRA IN AMAZON CON NOI... E' PIU' CONVENIENTE


CLICCA SUL BANNER ED ACCEDI ALLA CONVENIENZA...

mercoledì 5 aprile 2017

MOTTOLA. PASSIONE VIVENTE IN MUSICAL



Mettete un santuario che diventa la location di uno spettacolo, con tanto di luci e suoni. Mettete anche una comunità al lavoro da settimane per rendere tutto perfetto. Mettete, soprattutto, la devozione che accompagna i Riti della Settimana Santa. Ecco che Mottola, quasi per magia, si illumina con “La Passione Vivente, il musical”. Centinaia di figuranti nell’evento in programma domenica 9 aprile a partire dalle 20.30 nel santuario rupestre della Madonna del Carmine, con ingresso gratuito. L’idea di una rappresentazione della Passione sotto forma di musical è unica in tutta Italia e coniuga innovazione e spiritualità. L’anno scorso si sono registrati tantissimi i visitatori, arrivati anche dai territori vicini, per assistere alla rappresentazione della domenica delle Palme. Grazie all’instancabile lavoro dell’associazione “don Tonino per Amore” e al patrocinio di comune di Mottola e diocesi di Castellaneta, anche quest’anno sarà possibile rivivere gli ultimi istanti della vita di Gesù. E non è un caso se, rispetto ai tantissimi eventi che si svolgono sul territorio provinciale e regionale, la Passione di Mottola si sia distinta per un gemellaggio con la Terra Santa. Era il 2012: il Musical fu rappresentato sia a Gerusalemme che a Betlemme, grazie all’attenzione del Patriarcato di Gerusalemme, della Conferenza Episcopale Pugliese e della Pastorale Giovanile Nazionale e Regionale. Non è tutto, dal momento che la manifestazione continua a crescere. Anche in questa XXVII edizione non mancheranno le novità, che verranno svelate nei prossimi giorni. “Per il momento- spiegano gli organizzatori- volevamo far sapere che il nostro impegno è confermato anche per questo 2017, sempre con la Via Crucis Vivente, nell’inedita forma del canto- recita. Mancano pochi giorni: giù al santuario della Madonn’ Abbasc’ vanno avanti i preparativi per regalare una scenografia unica”. Per informazioni: ufficio IAT Mottola 099.8867640, pagina Facebook Passione Vivente Mottola. Coordinate location: 40.612647, 17.033947.

LAVORO. LO SLAI COBAS SCENDE IN PIAZZA CONTRO LA DIVISIONE



La repressione dei padroni delle cooperative della logistica, fatta di attacchi pesanti, di aggressioni ai presidi di lotta, con l'uso di squadrismo di capi, padroncini, manovalanza servile, fino all'uccisione mesi fa di un operaio egiziano, fatta di licenziamenti, di denunce, provocazioni, contro le necessarie e giuste lotte dei lavoratori della logistica contro il moderno schiavismo, sta diventando endemica, sempre più pesante, con polizia, prefettura, istituzioni che o contribuiscono alla repressione o col loro silenzio sono comunque complici. Questa repressione ora punta ad attaccare direttamente l'organizzazione di base, di classe dei lavoratori, perchè senza sindacato di classe i lavoratori possano essere meglio supersfruttati, non riconosciuti i loro diritti fondamentali, divisi. Questo è il significato principale dell'ultimo pesantissimo atto repressivo. 11 lavoratori, tra cui 4 delegati dello Slai cobas per il sindacato di classe dei magazzini Kamila di Brignano (BG) sono stati licenziati e tutto fa pensare che sono in arrivo altri licenziamenti. Gli operai di Brignano hanno ripreso da mesi la lotta; il loro esempio, il loro coraggio, determinazione a non farsi piegare sono diventati anche un esempio e altre realtà di operai della zona si organizzano e scendono in lotta; la loro lotta ha costretto Asl, Dpl a fare accertamenti sulla sicurezza, sull'attacco alla salute, sulla violazione permanente di diritti contrattuali e legislativi. E' tutto questo ora, con questi 11 licenziamenti, che si vuole fermare; tutto questo - insieme alle migliaia di iniziative, manifestazioni nella zona, denunce pubbliche, controinformazione nei supermercati, in cui dietro le merci c'è sudore, fatica, attacco alla salute, neo schiavismo - colpisce al cuore i padroni delle cooperative ed è una “spina nel fianco” non “domabile”. Per questo ora si punta tagliare la “testa” di questa lotta, attaccare direttamente la sua organizzazione sindacale. Questo attacco repressivo riguarda tutti, tutti i sindacati di base, tutte le organizzazioni costruite direttamente dai lavoratori. Siamo ad un fascismo padronal/statale che utilizza anche il ricatto dello status di immigrati dei lavoratori della logistica, per ricattarli, piegarli, dividerli. ED E' PROPRIO LA DIVISIONE CHE DOBBIAMO IMPEDIRE! La realtà dei lavoratori della logistica così vasta, così importante, così centrale oggi nella lotta di classe, non si può pensare di affrontarla ogni realtà per proprio conto. Ci sono momenti, come questi, in cui la migliore risposta è l'unità di tutte le forze del sindacalismo di base, di classe; questo mette in difficoltà padroni e Istituzioni e incoraggia e fa sentire più forti gli operai. I lavoratori della logistica dello Slai cobas per il sindacato di classe sono stati sempre presenti in passato nei momenti in cui altri lavoratori, altri sindacati di base venivano attaccati, perchè come hanno sempre detto i lavoratori di Bergamo: Se colpiscono uno, colpiscono tutti! Chiediamo che ogni realtà dei lavoratori, ogni organizzazione sindacale veda come proprio questo pesante attacco che sta avvenendo verso i lavoratori di Kamila, non li lascino soli, E SI RISPONDA TUTTI INSIEME! Lo stesso chiediamo a tutte le realtà sociali, il cui sostegno alla lotta è sempre importante. PER QUESTO INVITIAMO PER DOMENICA 9 APRILE ORE 9,30 A MILANO PRESSO IL CS TRANSITI tutti i sindacati di base e le forze solidali PER ORGANIZZARE INSIEME UNA RISPOSTA UNITARIA ALLA REPRESSIONE contro i lavoratori della logistica. 29.3.17 SLAI COBAS per il sindacato di classe - coordinamento nazionale SLAI COBAS SC - Bergamo per info- contatti: slaicobasta@gmail.com – T/F 0994792086 – 3475301704

CON LE UOVA DI FONDAZIONE ANT LA SORPRESA VALE DOPPIO



I Volontari saranno presenti nelle piazze con i prodotti pasquali a sostegno dell’assistenza specialistica gratuita e domiciliare ai Malati di tumore Con Fondazione ANT la sorpresa vale doppio: scegliendo di donare le uova e i prodotti ANT per le festività pasquali, infatti, si sceglie di sostenere l’assistenza specialistica domiciliare di livello ospedaliero che i medici della Fondazione portano ogni anno, gratuitamente, nelle case di 10.000 malati di tumore in 10 regioni italiane. Un dono che si traduce in équipe multi professionali composte di medici, infermieri e psicologi a disposizione del malato e della sua famiglia 24 ore su 24, 365 giorni l’anno e senza alcuna spesa, farmaci e presìdi sanitari consegnati direttamente a casa, visite specialistiche ed esami fatti a domicilio. Una recente indagine condotta da Human Foundation, organizzazione presieduta da Giovanna Melandri, ha evidenziato attraverso la metodologia Social Return on Investment (SROI) che per ogni euro investito nelle attività di Fondazione ANT, il valore prodotto è di 1,90 euro: ciò significa che ogni donazione fatta ad ANT porta agli assistiti e alla comunità un beneficio di valore quasi doppio. I Volontari ANT offriranno uova di cioccolato e altri prodotti a tema nelle principali piazze d'Italia e in alcuni centri commerciali. Sul sito www.ant.it sono disponibili informazioni su luoghi e date in cui trovare le uova di cioccolato e gli altri prodotti pasquali ANT. Fondazione ANT Italia ONLUS Via J. di Paolo, 36 - 40128 Bologna Tel. + 39 051 7190111 - Fax +39 051 7190150 www.ant.it - Conto corrente postale 11 42 44 05 Presidenza: Raffaella Pannuti - raffaella.pannuti@ant.it Comunicazione nazionale: Maria Rita Tattini + 39 340 4107071 - mariarita.tattini@ant.it Irene Bisi + 39 346 3027135 - irene.bisi@ant.it

"NOTE DELLA PASSIONE" LA SERATA FINALE A MOTTOLA



Un grande concerto per conoscere i vincitori del Concorso Nazionale per Marce Inedite della Passione “Città di Mottola”, ma anche per immergersi in quelle melodie struggenti che caratterizzano i Riti della Settimana Santa. È tutto pronto per la serata finale, in programma giovedì 6 aprile a partire dalle ore 19 nella Chiesa dell’Immacolata di Mottola. Quest’anno sono stati 37 i compositori, praticamente più del doppio rispetto alla precedente edizione, che hanno partecipato da varie regioni, dal Sud al Nord Italia. Le marce arrivate in finale sono cinque: due pugliesi, due siciliane e una campana. Tra queste, ci sarà la composizione vincitrice in assoluto del Concorso. Le cinque marce sono state selezionate da una giuria presieduta dal Maestro Giuseppe Salatino, direttore artistico della manifestazione. Un lungo lavoro di ascolto e di lettura delle partiture che, secondo gli organizzatori, ha portato a scegliere dei brani di grandissima qualità e intensità. Marce, insomma, realizzate per l’occasione, che andranno poi ad accompagnare le tradizionali processioni legate alla Settimana Santa. Il Concorso si caratterizza poi per un’altra particolarità: tutte le marce finaliste saranno eseguite dall’Orchestra di Fiati Santa Cecilia- Città di Taranto, diretta dal Maestro Giuseppe Gregucci. Ad una giuria di qualità, presieduta dal Maestro Nicola Samale, il compito di assegnare i premi, alla presenza dei musicisti giunti a Mottola per l’occasione. Samale è compositore e direttore d’orchestra, è vincitore di numerosi concorsi di conduzione, in particolare a Firenze, Venezia e alla Scala di Milano. È stato professore al Conservatorio e, attualmente, dirige la banda musicale di Aliano, in provincia di Caserta. Ha composto diverse musiche orchestrali, tra cui il poema sinfonico “Magica notte”, “Racconti viennesi”, “Ionica” e l’overture sinfonica “Gaia”. Tra le tante attività nel settore, è stato anche direttore principale dell’istituzione Sinfonica Abruzzese, direttore artistico dell’Orchestra Filarmonica di Matera e professore dell’Accademia Musicale Pescarese. Una figura di assoluto prestigio che andrà ad impreziosire una giuria di altissima qualità- i cui componenti saranno svelati proprio in occasione della serata finale- e che avrà il difficile compito di assegnare i premi del Concorso ai Maestri finalisti. L’evento è organizzato dalla Confraternita del Santissimo Sacramento e Rosario, con il supporto del comune di Mottola. Ingresso libero.

lunedì 3 aprile 2017

"TARANTORESPIRA" E "PARTECIPAZIONE E' CAMBIAMENTO". GIUSEPPE BARBARO



Sabato 1 Aprile in Piazza San Francesco a Citta' Vecchia, si e' continuato a condividere e a scrivere insieme un' altra pagina civica e politica importante della città dei due mari. Le associazioni e movimenti "TarantoRespira" e "Partecipazione è cambiamento" hanno tenuto una conferenza stampa congiunta in merito alle AMMINISTRATIVE DI GIUGNO 2017. SI RINGRAZIA FULVIA GRAVAME

domenica 2 aprile 2017

BASKET IN CARROZZINA. REGGIO CALABRIA BATTE TARANTO E VOLA AI PLAYOFF



I Boys Taranto chiudono con una preventivata sconfitta la terza stagione in Serie B. Come da pronostico, la One Power Reggio Calabria fa filotto, ottenendo al Maria Pia la dodicesima vittoria stagionale in altrettante gare (21-64 il risultato finale) apprestandosi a disputare i playoff da grande favorita per la promozione in Serie A. Dal canto suo, la compagine tarantina gioca per quasi metà partita all'altezza della capolista, per poi cedere alla maggiore forza d'urto degli avversari, ma riesce ugualmente a raccogliere applausi al termine, da parte di un pubblico numerosissimo, che ha riempito tutta la tribuna dell'impianto di via Galilei come non avveniva dai tempi pioneristici del Taranto Basket '93. Il terzo posto è un passo indietro rispetto alla passata stagione (chiusa con il successo del girone e la qualificazione ai playoff), ma l'entusiasmo creato intorno alla squadra è un risultato di non poco conto, in un momento difficile per tutto lo sport tarantino. Al termine del match, ai microfoni di Taras Tv e Tutto Sport Taranto, i due coach: L’Ingesso per i Boys Taranto e Cugliandro per Reggio Calabria. La partita è stata avvincente soprattutto a cavallo tra primo e secondo quarto, quando dal 4-12 del 10' Latagliata e compagni sono riusciti ad operare un importante break che li ha portati a pareggiare i conti sul 12-12 scaldando i propri sostenitori. Merito di un'attenta difesa e di buone scelte offensive. Poi Reggio ha ripreso il comando delle operazioni piazzando un controbreak di 13-2 e da lì non c'è stata più storia: i plurititolati Pellegrini (28 punti), Rossetti (21), Cherubini, ben coadiuvati dal lettone Rukavinskos (11) e dalla guardia D'Anna, donna di grande spirito battagliero già nel giro della nazionale femminile, hanno fatto valere il loro maggiore tasso tecnico rendendo quasi un monologo la seconda parte della gara (7-39 il risultato totale degli ultimi due quarti). Egidio L'Ingesso ha provato a scuotere i suoi cambiando spesso quintetto, ma Reggio non ha dato scampo, decisa a chiudere la regular season con un'altra sonante vittoria, biglietto da visita importante per le concorrenti nei playoff (prima avversaria la Lupiae Lecce, seconda del girone C). Per i Boys dalla settimana prossima sarà tempo di bilanci e di programmazione del futuro. Coach L'Ingesso a fine gara si è dichiarato disponibile a proseguire, la dirigenza è intenzionata a confermarlo e si prenderà il tempo necessario per valutare come impostare la prossima stagione, quella della nuova caccia ai playoff.

"TARANTORESPIRA" E "PARTECIPAZIONE E' CAMBIAMENTO" . VINCENZO FORNARO



Sabato 1 Aprile in Piazza San Francesco a Citta' Vecchia, si e' continuato a condividere e a scrivere insieme un' altra pagina civica e politica importante della città dei due mari. Le associazioni e movimenti "TarantoRespira" e "Partecipazione è cambiamento" hanno tenuto una conferenza stampa congiunta in merito alle AMMINISTRATIVE DI GIUGNO 2017. SI RINGRAZIA FULVIA GRAVAME

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv