Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

giovedì 30 marzo 2017

OSSERVATORIO MORTALITA'. IL CONSIGLIO COMUNALE SCEGLIE DI NON SAPERE



Nel consiglio comunale del 29 marzo a Taranto Lina Ambrogi Melle - raccogliendo il progetto di PeaceLink - ha proposto l'Osservatorio Mortalità in tempo reale a Taranto, un progetto che ha alle spalle studi scientifici di rilievo. E' un progetto in cui PeaceLink credeva e crede fermamente in quanto può dare il polso della situazione ambientale, nel bene e nel male. Vi sono giorni in cui a Taranto - invece di essere cinque decessi (è il dato medio) - ve ne è più del doppio e bisogna capire perché. Può essere un caso ma vi può essere anche una componente ambientale. Del resto la relazione statisticamente significativa fra Wind Days (vento dall'area industriale) e mortalità è già stata documentata per il quartiere Tamburi di Taranto in uno studio scientifico del Centro Salute e Ambiente della Regione Puglia. Avere un osservatorio in tempo reale dei decessi significa disporre di uno strumento di pronto allertamento per una città già da tempo dichiarata ufficialmente ad alto rischio ambientale. Invece di sostenere la necessità di capire e di indagare, gli altri consiglieri comunali di Taranto - di fronte alla richiesta di Lina Ambrogi Melle - da quello che apprendiamo hanno fatto mancare il numero legale e così non si è potuta votare in consiglio la proposta di Osservatorio della mortalità in tempo reale (che dovrebbe essere riproposta nella seduta del 31 marzo). Ieri a seguito di ciò, sui social network, si è sviluppato un dibattito da cui è emerso che vi è ancora chi mette in dubbio la fondatezza scientifica della proposta di Osservatorio in tempo reale. PeaceLink può portare molteplici dati scientifici a supporto della proposta di Osservatorio in tempo reale. Chiediamo di essere convocati per un'audizione in cui poter esporre le ragioni dell'utilità di tale Osservatorio in tempo reale, oggi reso possibile dalla dematerializzazione del certificato di morte e dall'inserimento in real time dei dati in un database georeferenziato di studio della mortalità quartiere per quartiere, in particolare nel quartiere Tamburi accando a cui l'ILVA continua a produrre e a inquinare. Un tale osservatorio sarebbe un deterrente per chi inquina in quanto avremmo dati istantanei sui decessi. Quei dati di mortalità li avremmo subito e non dopo anni e anni come accade per le indagini epidemiologiche. Sarebbero dati demografici da approfondire sotto il profilo epidemiologico ma assutamente attendibili da un punto di vista statistico. Costituirebbero la "spia rossa" di una criticità da valutare e di cui tuttavia tenere immediatamente conto. Da quello che si evince, a nostro avviso emerge purtroppo nel consiglio comunale una diffusa non conoscenza di quella che è la relazione IN TEMPO REALE fra inquinamento e mortalità, nonostante molteplici studi scientifici da tempo abbiano osservato e documentato un incremento di decessi nelle ore successive all'incremento delle polveri sottili. Polveri sottili che a Taranto hanno una tossicità superiore a quella di altre città italiane e che pertanto vanno monitorate con particolare cura perché provocano una quantità di decessi più che doppia secondo quello che emerge dallo studio epidemiologico Sentieri. Recenti studi scientifici sugli embrioni di pollo confermano una particolare tossicità specifica delle polveri di Taranto. Una tossicità persistente che è riscontrabile anche nelle polveri di questi ultimi anni, le polveri post AIA ILVA e post leggi salva ILVA. Sono le polveri che arrivano attualmente sui balconi e nei polmoni dei tarantini e che generano ancora effetti acuti. Sono polveri anomale dagli effetti tossici superiori a quelle di altre città e che possono produrre effetti sanitari significativi. Siamo in presenza di ricerche che confermano gli studi epidemiologici del dott. Forastiere Forastiere del 2012 e del 2016. La stragrande maggioranza dei consiglieri comunali a Taranto a nostro parere farebbe bene a documentarsi maggiormente sul pericolo che l'inquinamento può avere, oltre ad effetti a LUNGO termine, anche questi effetti a BREVE e a BREVISSIMO termine che la letteratura scientifica ha ormai abbondantemente descritto. Purtroppo anche discutendo con persone di cultura, si nota a Taranto la carenza di questa consapevolezza degli effetti IMMEDIATI e ACUTI dell'inquinamento da polveri sottili. Siamo in presenza a Taranto di una diffusa "incoscienza" sugli effetti acuti a breve termine delle polveri sottili. Se la relazione fra inquinamento e cancro è stata ormai acquisita e interiorizzata da molti, non altrettanto è accaduto per la relazione fra inquinamento e INFARTI e ICTUS, che si può manifestare nelle ore immediatamente successive all'incremento delle polveri sottili. Per questa ragione riteniamo necessario e urgente che il Consiglio comunale acquisisca informazione scientifiche in merito e voti la proposta di Osservatorio Mortalità in tempo reale, già a suo tempo fatta cadere dal sindaco Ippazio Stefano in una seduta di giunta in cui la proposta era arrivata da parte di studiosi dell'università. Il disastro ambientale e sanitario di Taranto non fa parte del passato ma continua ancora oggi. Avere un osservatorio in tempo reale dei decessi può costituire un grande ostacolo a chi intende rimuovere il problema e dire che oggi tutto va bene. Chi ha paura di sapere giorno dopo giorno quante persone muoiono a Taranto? Perché il Consiglio comunale di Taranto non vuole sapere in tempo reale quanti decessi ci sono in città? A chi giova non disporre di informazioni scientificamente certificate da un osservatorio? Ricordiamo ai consiglieri comunali che in base alle norme vigenti il sindaco è il responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio ma che, al contempo, il consiglio comunale condivide questa responsabilità con il sindaco. E' pertanto compito sia del sindaco sia del consiglio comunale conoscere lo stato di salute della popolazione. Ricordiamo che la proposta di Osservatorio mortalità in tempo reale ha un costo zero per l'Amministrazione Comunale in quanto i dati sono già in possesso dell'anagrafe comunale e nell'amministrazione vi sono risorse competenti per gestirli in tempo reale. Alessandro Marescotti Presidente di PeaceLink

mercoledì 29 marzo 2017

OPEN SPACE 2017. L'INTERVENTO DI ANGELO BONELLI



Il 25/26 marzo, a Roma si sono svolte due giornate di dibattito e confronto di idee sul futuro del nostro Paese in relazione all'Europa e al resto del mondo. La Conferenza si chiama Open Space - Il futuro sostenibile. Idee per l'Italia e per il Pianeta. Stanno partecipando esponenti politici nazionali e internazionali, rappresentanti istituzionali, donne e uomini espressione di associazioni ambientaliste, del mondo della cultura, dei sindacati, dell'imprenditoria della Green Economy e dell'agricoltura biologica e di qualità. SI RINGRAZIA FULVIA GRAVAME.

OPENSPACE 2017. L'INTERVENTO DI MICHELE EMILIANO



Il 25/26 marzo, a Roma si sono svolte due giornate di dibattito e confronto di idee sul futuro del nostro Paese in relazione all'Europa e al resto del mondo. La Conferenza si chiama Open Space - Il futuro sostenibile. Idee per l'Italia e per il Pianeta. Stanno partecipando esponenti politici nazionali e internazionali, rappresentanti istituzionali, donne e uomini espressione di associazioni ambientaliste, del mondo della cultura, dei sindacati, dell'imprenditoria della Green Economy e dell'agricoltura biologica e di qualità. SI RINGRAZIA FULVIA GRAVAME.

sabato 25 marzo 2017

BELLEZZE DI TARANTO. LA PROCESSIONE DI SAN GIUSEPPE IN CITTA' VECCHIA



IL SINDACO DI CRISPIANO (TA). NON ABBIAMO POSTI DOVE SISTEMARE GLI IMMIGRATI



A TARANTO IL NUOVO LABORATORIO TEATRALE DI MAURO MAGGIONI



Torna a Taranto il drammaturgo Mauro Maggioni che esaminerà il tema della ‘tentazione’ attraverso Shakespeare

 Dopo 15 anni di lontananza da #taranto, torna il grande drammaturgo #mauro maggioni, con un seminario dedicato a #Shakespeare. Laureato in Lingue e Letterature Straniere e diplomato in Scuola d'Arte Drammatica 'Paolo Grassi' di Milano nel 1990, Maggioni ha collezionato successi sia come autore di spettacoli che come regista. Dal concorso IDI Autori Nuovi nel 1992 con “Assalto al Paradiso”, al Premio Riccione nel 1994 e 1996 con “Marlowe” e “Alex M”, fino al 1998 con il Premio Candoni con “Il conquistatore di Siviglia”. Nella regia, ricordiamo “La neve era bianca”, “La mattanza” e “Cane Nero, opere finaliste del premio ETI-Stregagatto. Ha inoltre collaborato con molti registi tra i quali Thierry Salmon, Massimo Castri, Riccardo Caporossi e Claudio Remondi, Gabriele Vacis, Alfonso Santagata, Francois Kahn, Yoshi Oida. Oggi, professore alla Luiss di Roma, collabora con scuole italiane nello studio del processo pedagogico teatrale. Gli anni del Teatro Crest Tornare a Taranto non è casuale. Erano gli anni ‘90 quando Mauro Maggioni arrivò a Taranto come regista e produttore di opere teatrali e il Teatro Crest, fu da subito terreno fertile per la sua creatività. Da qui, infatti, nacquero le tre opere finaliste del premio ETI-Stregagatto. Il connubio fra Mauro Maggioni e Teatro Crest, in quegli anni era sinonimo di arte e successo. Da allora son passati 15 anni. Il laboratorio Oggi, ci ha pensato l’associazione “Il Luogo dei Possibili” con un laboratorio costruito ad hoc per dar spazio alla genialità e alla maestria di Mauro Maggioni che grazie al suo contributo ridarà ossigeno a un fermento creativo rimasto forse inespresso da tempo ormai. Il laboratorio è incentrato sul tema della “tentazione” sotto una visione shakespeariana. Tre sono le opere scelte da Maggioni: Riccardo III (nella scena seconda dell’Atto Primo, in cui un sibilante Riccardo seduce la vedova Lady Anne sul cadavere del proprio marito); Otello (nella scena terza dell’Atto Terzo, in cui si instilla il veleno del dubbio sulla fedeltà di Desdemona nell’orecchio di Otello); Macbeth (nella scena settima dell’Atto Primo e nella scena seconda dell’Atto Secondo, in cui una ‘nerissima’ Lady Macbeth convince il proprio compagno ad uccidere il re Duncan). Tre scene, tre tentazioni diverse. Sei personaggi legati l’uno all’altro da una spirale che varia dalla cupidigia, alla gelosia, alla crudeltà fine a sé stessa. L’evento si terrà il 7-8-9 aprile a Taranto, organizzato dall’associazione tarantina “Il Luogo dei Possiibili”. Saranno tre giornate di studio dove i partecipanti e il maestro entreranno a fondo nella tematica della tentazione tramite l’analisi, la tecnica e la recitazione dei testi prescelti.

lunedì 20 marzo 2017

SEI DI TARANTO? MA... DI TARANTO TARANTO? L'INVITO DI MASSIMO D'APPORTO



Massimo Dapporto ha un suggerimento per voi !!! Sei di Taranto ? Ma...di Taranto Taranto? Torna all'Auditorium Tarentum il 29 marzo alle 21. Prima dello spettacolo sarà offerta una degustazione enogastronomica dalla Tenuta Zicari. Per prenotazioni ed informazioni: 3923096037

ANCHE A TARANTO LA SETTIMANA NAZIONALE PER LA PREVENZIONE ONCOLOGICA



Si tiene dal 18 al 26 marzo l’edizione numero 16 della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, l’iniziativa istituita con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri nel 2005 e organizzata dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Lo scopo della campagna è quello di diffondere la cultura della prevenzione oncologica, attraverso la promozione dei corretti stili di vita, a cominciare dalla condotta alimentare. Quest’anno, alla Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica hanno gratuitamente prestato la propria immagine il campione di calcio Francesco Totti e lo chef stellato Massimo Bottura, due fuoriclasse dell’alimentazione e, quindi, della prevenzione. L’attenzione alla qualità e alla quantità dei cibi è un verbo costantemente praticato in terra tarantina anche dalla locale Sezione Provinciale della Lilt, che lunedì 19 e martedì 20 dispenserà consigli nutrizionali attraverso l’opera gratuita di una professionista convenzionata. Dalle ore 17:00 alle 19:00, infatti, presso la sede di piazzale Dante 31 (zona Bestat) a Taranto, la biologa nutrizionista dott.ssa Raffaella Trovato sarà a disposizione dell’utenza per consulti inerenti alla corretta alimentazione. Per tutta la settimana, inoltre, chi deciderà di associarsi alla Lilt di Taranto riceverà in dono una bottiglia di olio extravergine di oliva 100% italiano (sino ad esaurimento scorte), simbolo della campagna. Il tesseramento, effettuabile presso la sede stessa o direttamente dal sito Legatumoritaranto.it, dà diritto ad accessi convenzionati a visite specialistiche e accertamenti diagnostici, per tutto il 2017.

venerdì 17 marzo 2017

ORIENTEERING A CRISPIANO. LA FISO SCEGLIE LA TERRA DELLE 100 MASSERIE



Cosa é Orienteering.
 L'ORIENTEERING È BELLO, FA MUOVERE GAMBE E CERVELLO

 Chi partecipa ad una prova di Orientamento, utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo Sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo. Si gareggia individualmente od in squadra, transitando dai diversi punti di controllo posti sul territorio. Raggiunto il punto di controllo si dovrá registrare il passaggio sul proprio testimone di gara. Vince chi impiega il tempo minore; in questo Sport non vince sempre il piú veloce, ma colui che é in grado di orientarsi piú rapidamente e di fare le scelte di percorso migliori.
 NON SOLO GARA
 Naturalmente l'Orienteering puó essere praticato tutti i giorni, ognuno con il proprio obiettivo: lo sportivo per allenarsi, la famiglia e l'appassionato per divertirsi e trascorrere una giornata piacevole tra amici ed all'aria aperta. Nell'Orienteering ognuno insegue il proprio obiettivo: l'atleta corre per raggiungere un risultato agonistico, la famiglia e il principiante per divertirsi in compagnia e trascorrere una sana giornata all'aria aperta.

mercoledì 15 marzo 2017

SEI DI TARANTO? MA...DI TARANTO TARANTO? L'INVITO DI ANNA MAZZAMAURO



Grazie ad Anna Mazzamauro,seguite il suo consiglio !!!! E' aperta la prevendita di " Sei di Taranto ? Ma...di Taranto Taranto ?" Per info e prenotazioni: 3923096037. Il 29 marzo 2017 alle 21 all'Auditorium Tarentum in Via Regina Elena a Taranto. Dalle 20,30 sarà offerta una degustazione di prodotti tipici.

martedì 14 marzo 2017

VITOHOUSE E20. LA FESTA DELLA DONNA ALLA SALA AZZURRA DI MOTTOLA



L'Agenzia Eventi Vitohouse di Mottola  ci presenta cantanti, showgirl, spogliarellisti e la sua animazione. Direttamente da Ciccio Riccio...una leggenda...Sandro Toffi Dj....gruppo Latino/Americano, venezuelani precisamente... I Desafio cn il brano Tuturutu....sorprese, giochi, gadget...Un' organizzazione targata VITO HOUSE E20

L'INFINITUDINE DELL'AMORE. TANTI MOMENTI INTENSI ED EMOZIONANTI



Si è concluso il lancio del nuovo libro, dal titolo L'INFINITUDINE DELL'AMORE, di Anca Mihaela Bruma. Un evento organizzato dall'associazione culturale ItaliArte con il patrocinio dell'Università di Bari e del Comune di Ruvo di Puglia. Tanti i momenti intensi ed emozionanti che non si possono descrivere prendendo una penna e scrivendo due righe. Un alternarsi di reading poetici e performance artistiche hanno reso l'atmosfera già magica, rendendo ancor più suggestivo il nuovo libro di liriche in cui la poetessa Internazionale Anca Mihaela Bruma sfida qualsiasi legge umana della comprensione, della vita, dell'amore. Con un pubblico attento e soddisfatto, presente in sala anche l'associazione LIS lingua dei segni, che hanno reso L'INFINITUDINE DELL'AMORE ancor più intriso di ritmo poetico. La delegazione dalla Romania, le poetesse da Roma e Bari, gli artisti, tutti hanno contribuito al successo dell'evento con un tocco magistrale personale di saggezza emotiva e amore per la cultura. In un contesto praticamente perfetto grazie alle donne e gli uomini dell'associazione ItaliArte, una nota critica è doverosa: l'assenza delle istituzioni locali ad un evento mondiale che vuole sensibilizzare e valorizzare la cultura. Tutto bene, dunque, soddisfatti il presidente, il vice presidente e il direttivo che per mesi si sono adoperati senza sosta; benissimo anche in considerazione delle decine di messaggi di ringraziamenti che giungono. Grazie alla poetessa internazionale Anca Mihaela Bruma, Ruvo di Puglia oggi è conosciuto in Italia certamente, adesso anche in Romania, in India, in altre nazioni del mondo. Il suo libro L'INFINITUDINE DELL'AMORE è disponibile su Internet, è consigliabile la lettura delle sue straordinarie poesie che vi cambierà positivamente la vita rendendola più sensibile al mondo. In attesa che esca il reportage fotografico, l'associazione ItaliArte invita ad informarsi come essere partner di questa realtà culturale. FOTO: Walter Conte PER GUARDARE LA FOTOGALLERY CLICCA SULLA FOTO SOTTO

PEACELINK. A TARANTO SITUAZIONE SANITARIA INACCETTABILE



eaceLink ha scritto oggi alla Commissione Europea per aggiornarla in merito a evidenze di gravità estrema che sono emerse a Taranto recentemente e che confermano una situazione sanitaria inaccettabile legata alle emissioni industriali. NAFTALENE NELLE URINE DELLE DONNE La Commissione Europea da oggi sa che a Taranto le donne urinano naftalene. Nella lettera si legge: "Il naftalene, fra gli IPA cancerogeni, è la principale emissione in massa della cokeria. Esso è classificato dallo IARC, l’Agenzia Internazionale Ricerca sul Cancro, fra le sostanze appartenenti al gruppo 2B, ossia fra i cancerogeni possibili. I bambini esposti al naftalene hanno mostrato segni di danno cromosomico, come riportato dalla letteratura scientifica". WIND DAYS, IMMUNODEPRESSI A RISCHIO PeaceLink continua a rimarcare non accettabilità del rischio sanitario collegato ai Wind Days. "La situazione a Taranto, - si legge nella lettera alla Commissione Europea - nonostante la minore produzione dell’Ilva, continua a non essere accettabile dal punto di vista sanitario. Prova ne sono i “wind days”, ossia i giorni di vento dall'area industriale in cui la salute delle fasce della popolazione più fragile è in pericolo (bambini, anziani, cardiopatici, immunodepressi, etc.), come si evince dalle indicazioni precauzionali della ASL che invita ad aprire le finestre nelle ore di minore inquinamento, ovvero tra le ore 12 e le ore 18. STUDIO FORASTIERE 2016, ECCESSO DI INFARTI Ma la prova schiacciante che il rischio sanitario sia inaccettabile a Taranto viene dall'aggiornamento dello Studio Forastiere 2016, uno studio epidemiologico che PeaceLink segnala alla Commissione Europea in questi termini: "L’esposizione alle polveri industriali è responsabile di un +4% di mortalità e di un incremento specifico della mortalità per tumore polmonare del +5%. Inoltre, alle polveri industriali è associato un incremento del +10% per infarto del miocardio, il che significa che tali polveri producono non solo un impatto a lungo termine (tumore polmonare) ma anche un impatto immediato in quanto gli infarti avvengono, come dimostra lo studio in oggetto, negli stessi giorni in cui si verificano incrementi di polveri sottili provenienti dall’area industriale". Alla luce di questi dati - concludono Antonia Battaglia, Fulvia Gravame, Luciano Manna e Alessandro Marescotti - "Peacelink chiede quali altre violazioni al diritto comunitario debbano verificarsi affinché la Commissione Europea intervenga a protezione dei cittadini di Taranto e degli operai dell’Ilva".

LA MUSICA DEI QUEEN NEL PARTY DELLO YACHTING CLUB



Sabato 18 marzo, allo Yachting Club di San Vito (Ta) sarà proposto un nuovo appuntamento con i party “NYC” nel quale si esibiranno i famosi White Queen, tribute band pugliese del celebre gruppo britannico, capitanato dal celebre Freddie Mercury. Piero Venery in voce, Vito De Matteis alla chitarra, Roberto D’amicis alla batteria e Giorgio De Nigris al basso, portano avanti questo progetto musicale, riproponendo in tutto il mondo l’esibizione dei Queen, ricordati non solo per il talento musicale ma anche per la carica di sensualità che imprimeva nelle esibizioni dal vivo. “Il nostro spettacolo – ha affermato il leader dei White Queen - si svolge rappresentando quello che oggi non si può vedere più. In senso benevolo, ci piace ingannare il pubblico, facendolo tornare indietro con la mente agli anni in cui si sentiva la voce di Freddie Mercury. Ci piace testimoniare che in realtà nulla muore se lo porti nel cuore”. Lo spettacolo dei White queen è fatto di musica, teatralità, trasformismo, cabaret e anche strep tease, dando luogo ad una performance tra le poche, in tutta Italia, per la fedeltà con cui ogni componente riveste il suo corrispettivo idolo. Spiccata è la somiglianza tra il frontman Piero e Freddie Mercury, che si accentua grazie all’utilizzo, da parte del cantante originario della provincia di Taranto, di movenze e all’uso di abiti stravaganti e provocatori, come era solito utilizzare il cantante inglese, che dimostrano la notevole presenza scenica del pugliese. “Faccio questo con molto entusiasmo e quindi andare sul palco mi dà una grande carica di vita e di voglia di andare avanti, perché tutto il mio sacrifico non è stato vano. Posso dire di essere arrivato e mi posso ritenere un uomo di successo perché ho creato un’attività su una vera passione che avevo fin da ragazzino, da quando mi avvicinai a questo artista che sapevo che non avrei mai potuto vedere”. Tra musica, effetti luce e videoproiezioni, il gruppo condurrà i presenti nell’era magica dei Queen proponendo canzoni intramontabili come “I want it all”, “Don’t stop me now”, “Bohemian rhapsody”, “Radio Ga Ga”, “Another One Bites the Dust”, “Who Wants to Live Forever ” e tanti altri ancora. “La nostra esibizione dura al massimo due ore, dipende da quanto parlo con il pubblico, che cerco sempre di coinvolgere in un caloroso abbraccio. Cerco di generare cultura, provando a tenere sempre attenta la gente dal primo brano all’ultimo”. Al termine del concerto si continuerà a ballare con le selezioni musicali dei djs resident. Yachting Club – Via del faro – San Vito (Ta) Infoline: 3933302247 Inizio: ore 23:00 Ticket: Ingresso al live ridotto 5€ entro le 00:30

domenica 12 marzo 2017

ASPETTANDO IL NERUDA AWARD 2017



Sabato 11 Marzo, presso la libreria UBIK in Via Di Palma 69 a Taranto, eravamo presenti alla conferenza stampa: ASPETTANDO NERUDA AWARD 2017. Abbiamo ascoltato Saverio Sinopoli (Presidente dell'Ass.ne Pablo Neruda), Ariel Signorelli (Vice Presidente dell'Associazione), e Egidio Ippolito (Sindaco di Crispiano). Sono stati illustrati i dettagli della Manifestazione giunta alla sua seconda edizione.

sabato 11 marzo 2017

FESTA DELLA DONNA CON VITOHOUSE. LA FOTOGALLERY DELLA SERATA



Le foto della serata passata alla Sala Azzurra di Mottola, aspettando il video integrale....

martedì 7 marzo 2017

"TARANTO NON TI ARRENDERE" LA COMPAGNIA TEATRALE LE TAMMORRE



Brano tratto dalla Commedia: Stàme tùtte sotto ù cièle , portata in scena dalla compagnia al Teatro Turoldo di Taranto il 3 Gennaio 2017.

“L’INFINITUDINE DELL’AMORE” LA PRESENTAZIONE A RUVO DI PUGLIA IL 10 MARZO



L’associazione Culturale “ItaliArte” il 10 marzo alle ore 18.00, presso l’Hotel Pineta in Ruvo di Puglia (BA), vi invita all’evento dal titolo “L’Infinitudine dell’Amore”. Si tratta della presentazione del nuovo libro di poesie di grande intensità emotiva scritto dalla poetessa di fama mondiale Anca Mihaela Bruma presentato per il pubblico italiano. Il libro è un viaggio affascinante nell’infinito mondo dell’amore, alla scoperta di universi paralleli, convinzioni cosmologiche, filosofie mistiche,attraverso la grande poesia d’autore di Anca. Un evento voluto e realizzato dall’Associazione Culturale “ItaliArte”dal presidente Francesco Ronzulli, dal vice presidente Giacinto de Palo, dai consiglieri Antonella Cordasco, Anna Sorice e Gigi Garofalo. Con il contributo di poeti internazionali, tra gli altri Melania Cristea, edito dalla casa editrice LiricGraphin Romania dell’editore TrandafirSimpetru, “L’Infinitudine dell’Amore” sarà presentato da Rossella Vendola che introdurrà ospiti illustri, scrittori, poeti e artisti di fama mondiale con l’ausilio di due performer del LIS, lingua dei segni. Il lancio del libro prevede il reading poetico conintermezzi di danza e canto curati nella direzione artistica da Massimiliano Raso, Art Director dell’Associazione Culturale ItaliArte, che ha scelto per la manifestazione culturale la danzatrice classica Roberta Di Laura, la danzatrice indiana Andreea Monalisa, il Soprano Camelia Ciobica che verrà dagli Emirati Arabi e i ballerini Gigi Garofalo e Antonella Cordasco.

NERUDA AWARD 2017. SABATO 11 MARZO LA PRESENTAZIONE



Sabato 11 Marzo, alle ore 10:30, presso la libreria UBIK in Via Di Palma 69 a Taranto, conferenza stampa: ASPETTANDO NERUDA AWARD 2017. Interverranno: Saverio Sinopoli (Presidente dell'Ass.ne Pablo Neruda), Ariel Signorelli (Vice Presidente dell'Associazione), Maria Miraglia (Direttrice Letteraria) e Christian Cicala (Segretario) che illustreranno i dettagli della Manifestazione giunta alla sua seconda edizione. Sarà presente il Sindaco di Crispiano Egidio Ippolito che Patrocinia l'iniziativa.

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv