Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

martedì 31 maggio 2016

LA STRISCIA QUOTIDIANA DI TARAStv. DA LUNEDI' 6 GIUGNO PIGGHIAMENE 'U CAFE'



"KHAMSA. IL FASCINO DELLA DANZA ORIENTALE" LA PAROLA AI PROTAGONISTI



Il Khamsa è uno spettacolo di danza orientale affascinante. La maestra Shamý Kater è l'organizzatrice dell'evento che ha portato sul palcoscenico del Teatro Politeama Vinelli un grande danzatore, Mohamed El Sayed. Un mix perfetto di danza orientale con la grande musica di Francesco Greco. Tutto perfettamente magico.

sabato 28 maggio 2016

I BAMBINI A CUI I GRANDI DEL MONDO HANNO RUBATO IL FUTURO. GEGIA LANCIA IL NUOVO DISCO DELL'ESTATE

Dopo Mama Dance e Sexy Dance ecco a voi: Baby Dance.

Il brano è stato scritto insieme a Salvatore Stano (dei Wurpless), con la musica del maestro Carlo Pirone.

Abbiamo deciso di scrivere questo brano, prestando la voce ai bimbi, per denunciare l’egoismo dei grandi non curanti dei bisogni dei più piccoli che troppo spesso vengono lasciati soli a sé stessi, davanti alla televisione, al computer e ai videogiochi,  prodotti, questi, che creano dipendenza e alienano dalla realtà.

Il videoclip è stato girato, in Puglia (nella Città della Disfida: Barletta) e in Veneto (nella Città della Vittoria: Vittorio Veneto) insieme a tanti artisti e comici provenienti da Nord a Sud: Thomas Toffoli, Alice Tonini, i Calabroni (Eugenio Turboli e Emanuele Gagliardi), Barbara Biasi, Gigi Distaso, Francesca Cirone, Giuseppe De Biasi, Marisa Romano, Giuseppe Stano, Michi Giorgio, Magda Fanelli, Lucia Giannelli, Nico Siciliano, Giuseppe Narciso, Giuseppe Stano, Anita Doronzo e Iris Napoletano. Le edizioni sono di Polli Diomede Editore, la regia di Ruggiero Vanderkoll coadiuvato da Pietro Damico.
GEGIA

venerdì 27 maggio 2016

KHAMSA. STORIE DI DONNE, DI LIBERTA' E DI DANZE ORIENTALI

Sabato 28 maggio alle ore 20.30 presso il Teatro Politeama Vinelli di Talsano a Taranto si svolgerà uno spettacolo di danza, arte e cultura dal titolo molto forte: “Khamsa“. In arabo la parola Khamsa, che letteralmente significa il numero cinque, potrebbe essere ricondotta alla storia, tanto triste quanto efficace, di una donna e alla sua voglia di libertà.


Forse ha pensato di romanzare tutto in danza e musica Giulia Seclì, organizzatrice artistica e insegnante di Danza Orientale (in arte Shamy' Kater), quando ha deciso di mettere nero su bianco uno show dal gusto elettrizzante ed esotico, il Khamsa, e portarlo per la prima volta a Taranto. Sarà ospite dell’evento, direttamente dall’Egitto, il maestro e percussionista di fama internazionale Mohamed El Sayed, che prenderà per mano il pubblico accompagnando ogni singola persona alla scoperta del mistico, della cultura e della danza “Sufi”. La corrente filosofica sufista, del resto, ritiene possibile il contatto diretto con Dio attraverso la pratica dell'estasi e della meditazione. 
Ho chiesto alcune informazioni a Shamì Kater che gentilmente così mi ha risposto.
Come è nata l’idea di questo genere di spettacolo?
“L’idea della danza Sufi nasce da un’esperienza di studio fatta con il maestro Mohamed El Sayed, dove per la prima volta nella mia vita mi è capitato di uscire dalla sala di danza con un’energia diversa e particolare. Quindi volevo dare la possibilità di provare una simile esperienza alle mie allieve, e non solo”.
Che cos’è per te la danza orientale?
“La danza orientale è per me una forma di amore e passione. E’ ciò che riesce a trasformare ogni singola donna in una vera forza creatrice”.
Cosa dobbiamo aspettarci dal tuo Khamsa?
Spero che il pubblico possa riuscire a vedere il mondo orientale nella maniera più veritiera: cultura, tradizione, arte. Qualcosa che forse noi Occidentali stiamo perdendo di vista”.

Oltre ai “vortici danzanti” di Moahmed El Sayed, a calcare le scene del Teatro Politeama Vinelli ci saranno le “Arabien”, corpo di ballo composto dalle allieve di Shamy' Kater che si esibiranno con diverse coreografie mostrando al pubblico una panoramica di alcuni stili della Danza Orientale e il musicista Francesco Greco, noto violinista, che si esibirà nelle sue appassionate performance di straordinario violinista.

Massimiliano Raso


Info e prevendite: 3281850035 
email: shamy-@libero.it
Costo del biglietto (posto unico) 6€ 

Start ore 20.30

giovedì 26 maggio 2016

QUALE E COME SARA' IL MONDO NEI PROSSIMI DECENNI? SE NE PARLA A PRESENZA LUCANA

Dopo l’appuntamento del Quaderno Medico dal titolo  “Si può morire di crepacuore? La sindrome del cuore spezzato” presentato dal Cardiologo Vincenzo Morrone, a distanza di un anno, torna a Presenza Lucana la cartella “Comunicazione e tecnologia” con uno studio del prof. Cosimo Resina, dal titolo “Quale e come sarà il mondo nei prossimi decenni”. La nuova relazione, di grande interesse, inizierà con un vero tuffo nel passato.



I pilastri fondamentali del Novecento, Internet, La Genetica, La Meccanica Quantistica e la Teoria della Relatività stanno avendo negli ultimi anni diverse sperimentazioni e conferme che fanno già pensare ad applicazioni pratiche, in parte già realizzate, ma altre pronte a divenire e a stupire. Sarà la lettura del mondo tecnologico odierno, sempre più in veloce evoluzione, la traccia che sarà presentata prima di fare un breve viaggio in quello che è il mondo del futuro. L’esatta lettura del mondo odierno è importante per capire, sempre meglio, le attese o le sorprese che ci aspettano e come il mondo dovrà prepararsi a queste nuove prospettive. In questo viaggio proiettato nei prossimi decenni, Resina, illustrerà quali potrebbero essere i cambiamenti, intorno a noi, nei vari campi, analizzando le influenze su tutto ciò che quotidianamente facciamo. La relazione approfondirà i possibili cambiamenti che potrebbero realizzarsi nei prossimi decenni, nei vari campi: il lavoro, la sicurezza, il divertimento, la salute, la comunicazione, i mezzi di trasporto, l’istruzione, la casa ecc. Avremo la certezza che tutti questi settori saranno influenzati dai capisaldi del secolo scorso, come la Robotica, l’Ingegneria Genetica, la Telematica e l’informatica, per non parlare della Fisica Quantistica e della Teoria della Relatività. L’uomo, con i nuovi materiali e particolari computer, che avrà a disposizione, potrà fare cose impensabili e inimmaginabili per la costruzione di nuove tecnologie e risoluzione di problematiche che, allo stato attuale, sembrano, oggi, non realizzabili. Quello che Venerdì sera in Via Veneto 106/A, con inizio alle ore 18.00, con libero ingresso, si svolgerà è un viaggio nel tempo all’interno della Scienza che, vista attraverso le sue semplici applicazioni, è molto più vicina a noi di quanto si possa pensare. La relazione sarà illustrata dall’autore, maestro in quest’arte della comunicazione, in modo semplice e intuitivo per rendere la materia di facile comprensione, a tutte le fasce di età. Volete viaggiare con noi in questo itinerario per scoprire il Futuro?Vi aspettiamo. Michele Santoro

mercoledì 18 maggio 2016

"LE INTERVISTE DI GIORNALE METAL" I MOTIVA




Il gruppo si forma nel 2007 dopo tante formazioni e varie esperienze parallele nell'ambito musicale locale. L’esigenza di esprimere un proprio mondo musicale e la voglia di mettersi in gioco nel panorama della musica italiana, fa nascere e crescere l'idea MotivA; il linguaggio e lo stile della band si rifanno al più classico rock italiano, ma con una forma totalmente nuova e originale. Nel 2008/09 lanciano un Ep autoprodotto di 3 brani, fra cui il singolo "Fra cielo e terra" andato in onda anche su alcune radio locali e nazionali. Nel marzo 2013 esce il loro primo videoclip "Ossigeno", brano facente parte del primo disco intitolato “UN MOTIVO CI SARA’” che è stato ufficialmente pubblicato a dicembre 2014 e distribuito su tutte le piattaforme digitali dall’etichetta discografica VIDEORADIO di Alessandria. Il primo live di presentazione del disco si è tenuto presso il Saloon Public House di Roccaforzata (TA) il giorno 02/01/2015 registrando il sold out. I MotivA sono: Fabrizio Tarantino (voce), Gregorio Pulpito (tastiere), Durando Tegas (chitarre), Cosimo Masella (basso) e Vincenzo Cannarile (batteria). Il gruppo ha scelto, oltre che produrre musica propria inedita, di rendere un omaggio alla migliore musica italiana ed internazionale dagli anni ‘60 ad oggi. Lo spettacolo intitolato “I MIGLIORI ANNI…IN ROCK” ripercorre i successi più acclamati, rivisitati in uno stile assolutamente fresco, coinvolgente e travolgente. Sino ad oggi i MotivA vantano una notevole serie di importanti partecipazioni a festival e concorsi di livello sia locale che nazionale tra cui: - Finalisti SanremoRock 2008 for Myspace (MO) - Semifinalisti regionali Italia Wave Love Festival 2008 e 2010 - 3° posto concorso Radiostar 2008 (premio Original Marines - Maratea PZ) e finali 2009 (ROMA) - 2a fase Tour Music Fest 2008 e 2010 (ROMA) - 1° posto Paulaner Contest 2009 - 1° posto Taranto Rock Festival 2010 (organizzato da Radio Popolare) - 1° posto Roccalling Festival 2011 (Roccagorga - LT) - Finalisti regionali ROCK TARGATO ITALIA 2011 - Finalisti LUCPHONIC 2012 (Manfredonia - FG) - Finalisti Festival Pub Italia 2012 (Spadafora - ME) - Selezioni AREA SANREMO 2012 - Semifinalisti FESTIVAL DI CASTROCARO 2014 All’attivo, inoltre, numerosissime serate nei locali e nelle piazze della provincia tarantina e nell’intero meridione. La band si tiene sempre a disposizione per manifestazioni a scopo benefico ed umanitario.

martedì 17 maggio 2016

KICKBOXING. GIANLUCA CIURA ARGENTO IN COPPA DEL MONDO


Il 29 e 30 aprile u.s. si è tenuto ad Amsterdam il WAKO YOKOSO DUTCH OPEN, dove ha preso parte anche il plurititolato atleta e maestro monteiasino Gianluca Ciura, con il suo ricco palmares tra campionati italiani, campionati italiani assoluti, campionati europei  e campionati del mondo, ultimo titolo vinto è stata la Coppa d'Europa del gennaio scorso.
Dopo aver rimediato un infortunio al primo incontro, ha proseguito le gare vincendo incontro dopo incontro, giungendo in finale dove si è dovuto arrendere al forte atleta ungherese, con il quale da lunghi anni si ritrovano faccia  a faccia in finale e nel 2016 si sono alternati nelle vittorie. La manifestazione si è conclusa con il secondo gradino del podio e la medaglia d'argento per Gianluca Ciura.  

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv