Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

sabato 2 maggio 2015

"GESU' DIVIN LAVORATORE" LA PROCESSIONE AL RIONE TAMBURI

Anche quest'anno la Parrocchia Gesù Divin Lavoratore ha voluto festeggiare il 1°maggio. Solo con alcuni cambiamenti, apportati dal nuovo Parroco, Padre Nicola Preziuso. È stata messa in risalto la figura di San Giuseppe Artigiano, insieme a Gesù Divin Lavoratore. Inoltre è stata svolta nella maniera più semplice, più sobria, soprattutto è stato sottolineato l'aspetto del Lavoro che in questa parrocchia sta diventando il motivo di evangelizzazione da ogni punto di vista.
Mercoledì 29 aprile, dopo la messa vespertina, c'è stato un intervento di Onofrio Losito, responsabile della Pastorale del Lavoro di Molfetta, che ha presentato egregiamente la figura di San Giuseppe Lavoratore, nell'ambito del lavoro precario, mettendo in evidenza alcuni aspetti: l'ascolto, la meditazione, lo sguardo verso il futuro e l'intraprendenza che ha vissuto questo Santo. Caratteristiche che, come parrocchia, dovremmo attuare nei confronti dei lavoratori precari.
Giovedì 30 aprile, sempre dopo la messa vespertina, il Rosario meditato di San Giuseppe per il mondo del Lavoro, con proiezione e riflessioni.
Venerdì 1° maggio alle ore 18,00 celebrazione solenne e, di seguito, breve processione del simulacro che rappresenta San Giuseppe Lavoratore, in quanto ha in mano attrezzi da lavoro, martello e scalpello, e Gesù, ragazzino, con pezzi di legno tra le braccia, che sembra che guardi con ammirazione il Padre putativo, con il grande desiderio di voler apprendere i segreti del mestiere ed esprime l'affetto per quell'uomo che gli è stato posto a fianco e che lo ha guidato durante la sua crescita.
La processione si è svolta solo intorno la circonferenza della Piazza Gesù Divin Lavoratore.
Tutto questo è stato deciso in rispetto della situazione sociale ed economica in cui versa il quartiere Tamburi. Non si poteva far altrimenti in un momento in cui la gente vive nella miseria, nella disoccupazione e nel precariato. Quindi sono state messe in pratica le indicazioni di Papa Francesco alla lettera. Noi, parrocchiani, ne siamo stati fieri.
Cinto Milena

CLICCA SOTTO ED ACCEDI ALLA FOTOGALLERY DI FRANCESCO VACCARO

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv