Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

lunedì 20 gennaio 2014

MANGIARE SANO SI PUO', CON IL G.A.S. DI LEGAMBIENTE

A Taranto, dopo l'abbattimento di animali contaminati da diossina, l'adozione da parte di alcuni Sindaci di specifiche ordinanze in campo alimentare, lo spostamento in Mar Grande degli impianti di allevamento dei mitili e, da ultimo, la presenza di diossina in quantità superiore ai limiti di legge nel latte prodotto da un allevamento a Massafra, c'è – in una parte dei cittadini – una sempre maggiore attenzione ai cibi che mangiamo.
All'attenzione si aggiungono allarmi e paure, a volte fondate altre ingiustificate, che non riguardano solo la nostra città. Basta pensare alle storie arrivate dalla cosiddetta Terra dei Fuochi in Campania sulle mozzarelle di bufala, sul pane, sulle coltivazioni. O, più in generale alle ricorrenti notizie di cibi adulterati, di residui chimici negli alimenti, dei rischi connessi all'uso degli OGM.
Per rispondere, anche in concreto, ad una esigenza di maggiore sicurezza e naturalità nella nostra alimentazione, Legambiente ha promosso a Taranto la costituzione di un G.A.S. , un Gruppo d'Acquisto Solidale di cibi biologici, che proprio in questi giorni festeggia il terzo anno di attività.

Olio, farina, pasta, legumi, agrumi tutto l'anno e altra frutta nei mesi di maggio e giugno, uva, verdure, ortaggi, conserve, sottolii, formaggio pecorino ed altri latticini: questi i prodotti che – ovviamente secondo stagionalità e disponibilità - attualmente possono essere ordinati tramite il G.A.S.

Scegliere biologico è uno stile di vita che Legambiente vuole sviluppare per favorire il consumo di prodotti buoni, sicuri, di qualità, locali e sostenibili. Consumare prodotti di agricoltura biologica vuol dire infatti acquistare prodotti per i quali non sono stati utilizzati concimi o trattamenti chimici nocivi che, oltre a far male a chi ne ingerisce gli eventuali residui, impoveriscono i terreni ed inquinano le falde. Lo stesso dicasi per quanto attiene all'allevamento di animali ai quali, oltre a mangimi rigorosamente vegetali, sono garantite condizioni di vita accettabili. Il consumo di prodotti di stagione di aziende locali incide non poco nella riduzione delle emissioni di CO2 rivenienti dal trasporto e dal riscaldamento delle serre.
L'agricoltura biologica può dare perciò un contributo fondamentale alla tutela delle risorse naturali, dell'ambiente e delle biodiversità ed al contrasto dei cambiamenti climatici. Oltre ad offrirci cibo sano e di qualità contribuisce a valorizzare i territori, le tradizioni e lo sviluppo locale, il consumo critico e responsabile, libero da coltivazioni geneticamente modificate.
Il Gruppo d'Acquisto Solidale promosso da Legambiente a Taranto ha il fine di:

-->
1) sostenere, promuovere e diffondere i principi di un consumo critico, mirato alla scelta di prodotti etici, biologici, eco-compatibili;
2) sostenere i produttori ove possibile piccoli e locali stabilendo con essi rapporti diretti che garantiscano trasparenza e una equa remunerazione nel rispetto della legalità, dei diritti dei lavoratori e dell'ambiente;
3) sviluppare la ricerca e l'adozione di uno stile di vita che abbia come obiettivi il rispetto per la persona umana e per l'ambiente, la tutela della salute e la sostenibilità dello sviluppo
Certo: far parte del G.A.S. è una cosa diversa dall'acquistare cibi in un negozio o in un supermercatoE' innanzitutto un'esperienza umana: significa socializzare, scambiarsi opinioni e notizie. Significa poter conoscere di persona i produttori di ciò che si consuma, visitare le loro aziende, cercare – nel proprio piccolo – di promuovere e sostenere le aziende locali o, comunque, vicine (le aziende agricole che forniscono i loro prodotti agli aderenti al G.A.S. promosso da Legambiente sono tutte collocate in provincia di Taranto o nella vicina Basilicata).
Aderire è semplice: basta mandare una mail a legambiente.taranto@legambiente.it per essere ricontattati, ricevere indicazioni specifiche sulle modalità di ordinazione e ritiro dei prodotti, oltre che sui produttori e, una volta fornite le informazioni necessarie, essere inclusi nella mailing liste ... provare se ci si trova beneNon c'è nessun obbligo di acquisto: tutto è basato sulla libertà di partecipazione. Le attività vengono svolte esclusivamente come volontariato, senza alcuno scopo di lucro né applicazione di ricarichi ai prezzi dei produttori.

Ecco, in sintesi, come funziona il GA.S. promosso da Legambiente a Taranto:

Tramite la posta elettronica, ogni settimana, il lunedì
 l'Azienda Agricola Pitrelli di Nova Siri (MT) comunica direttamente a ogni partecipante al GAS quali tipologie di prodotti sono disponibili (verdure, ortaggi, insalata, frutta, miele, sottoli, confetture,olio, conserve, e...altro ancora.... secondo stagionalità e disponibilità). Non essendoci alcun obbligo di acquisto, è cura di ognunorispondere - entro martedì sera al massimo - indicando quello che eventualmente si vuole acquistare. Ogni mercoledì, dalle ore 19.00 alle ore 20.00, sotto casa di Giulia Pitrelli in via di Palma sarà possibile ritirare la borsa con i prodotti ordinati (è necessario procurarsi tre borse, indicarci sopra il proprio nome, cognome e recapito telefonico e consegnarle il primo mercoledì utile). Arrivando si citofona a SURIANO- PITRELLI, e Giulia scenderà per consegnarvi la borsa. In caso di modifica del giorno di consegna si viene avvertiti per tempo. . 
Inoltre:
 ogni 15 giorni è possibile acquistare gli agrumi (arance navel, arance valencia, arance tarocco, clementine e miyagawa a seconda del periodo di maturazione) dell'Azienda Agricola di Marco Campobasso di Castellaneta Marina e l'uva e gli ortaggi dell'Azienda Agricola Vito Galante di Ginosa. Si riceve una specifica mail con le relative indicazioni di consegna cui bisogna rispondere nei termini indicati. La consegna è il venerdì stabilito presso la sede di Legambiente in via Temenide 30/a dalle ore 18.30 alle 20.00
• ogni 15 giorni è possibile acquistare i latticini (ricotta, giuncata, mozzarelle, caciocavallo, cacioricotta, formaggi) dell'Azienda Agricola Tostini Nuova di Manduria. Si riceve una specifica mail con le relative indicazioni di consegna cui bisogna rispondere nei termini indicati. Laconsegna è il venerdì stabilito (lo stesso di arance, uva e ortaggi) presso la sede di Legambiente in via Temenide 30/a dalle ore 18.30 alle 20.00.
periodicamente effettuiamo acquisti di:
• olio (qualità coratina, leccino e cellina, in purezza o una loro combinazione secondo il proprio gusto) dall'Azienda Agricola Luigi Lanzo di Avetrana
• farina di grano duro Senatore Cappelli e farina di grano tenero dall'Azienda Agricola Germano Pasquale di Rotondella (Mt)
• pasta dal Pastificio di Stigliano (MT) Fattincasa di Delle Fave Nunzia & C. snc.
 formaggio "Canestrato" di Moliterno IGP , in confezioni sottovuoto, e fagioli dall'Azienda Agricola Santoro Maria, di Moliterno (PZ)
• ceci neri, cicerchie, fave secche, farina di grano duro Senatore Cappelli dall'Azienda Agricola La casa degli uccellini di Marilù Scrimieri, di Martina Franca
• pasta Senatore Cappelli, legumi e altri prodotti dall'azienda Bioland di Gravina di Puglia.
Le consegne dei prodotti acquistati periodicamente avvengono tutte presso la sede di Legambiente in Via Temenide 30/a.

Vogliamo entrare in rapporto anche con altri produttori di prodotti biologici: se ne avete già "testato" positivamente qualcuno informateci: ci faremo carico di contattarlo insieme. Successivamente informeremo tutti tramite mail degli altri prodotti disponibili e dei relativi costi e modalità d'acquisto/consegna ( dovremo fare degli ordini "cumulativi" mettendo insieme quelli dei singoli aderenti al Gas e farci carico tutti insieme dei costi di trasporto o, in qualche caso, andare direttamente dal produttore a ritirare quanto abbiamo ordinato).

Insomma: si prova e così si verifica se ci si trova bene nel G.A.S.
Entro due mesi, se non si è già soci del Circolo Legambiente di Taranto, per confermare la partecipazione al G.A.S. si aderisce a Legambiente: il costo annuo dell'adesione è di soli 20 euro o 30 comprensivi del mensile la Nuova Ecologia.
FONTE: http://www.agoramagazine.it/it/consumatori/taranto-mangiare-sano-si-puo-con-il-g-a-s-di-legambiente.html

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv