Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

domenica 17 novembre 2013

REGISTRO TUMORI. ANCORA DATI ALLARMANTI

“La città di Taranto presenta il più delle volte un rischio maggiore rispetto alla media regionale. Tra il 2002 e il 2010 è stato registrato un eccesso di ricoveri e mortalità fra i residenti del comune di Taranto e dei comuni limitrofi rispetto al confronto regionale”. L’allarme lanciato dallo studio Iesit (Indagine epidemiologica nel sito inquinato di Taranto), presentato ieri nella città dei due mari da Antonella Mincuzzi,dirigente medico del comparto Statistica epidemiologica dell’Asl Ta/1. Lo stesso descrive la distribuzione delle malattie nei ventinove comuni della provincia jonica. Relativamente al biennio dal 2006 al 2008, l’Asl di Taranto ha registrato un tasso standardizzato (parametro derivato anche dal tasso europeo) di 444 per gli uomini e di 323 per le donne;numeri impressionanti rispetto al resto d’Italia. In particolare il capoluogo jonico è sopra la media nazionale di 18 punti per tumori alla vescica. “Non si scherza” inoltre sui tumori maligni al pancreas e alla mammella; i casi riguardano soprattutto i rioni limitrofi allo stabilimento.
-->
Lo studio Iesit è un primo passo importante conquistato da chi ha a cuore la salute dei tarantini: “Siamo stati accreditati dal Registro tumori nazionale che ha attestato la validità e la scientificità del lavoro da noi svolto”, ha detto la dott.ssa Mincuzzi, anticipando che “appena avremo i dati del quinquennio 2006 - 2010,  i risultati di Taranto verranno immessi nel Registro tumori europeo”. Nel frattempo nessuno potrà negare la relazione tra inquinamento industriale e malattie a Taranto, né riderci sopra, come avrebbe fatto - sostengono molti di coloro che hanno visto il video riportato ieri dal Fatto Quotidiano - il governatore della Puglia Nichi Vendola. 
FONTE: http://www.net1news.org/taranto-citt-dove-si-muore-dati-allarmanti-dal-registro-tumori.html

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv