Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

lunedì 9 settembre 2013

IL PRESUNTO AGGRESSORE DI STEFANO ERA SOLO UN RAGGIRATO DAL SINDACO

“Sì, è vero, ho inseguito Stefàno, ma non avevo alcuna intenzione di aggredirlo”. Gianluca Mattia, 34 enne tarantino, si è presentato spontaneamente alla redazione DI TARANTO SERA stamattina, per raccontare la sua versione dei fatti.
Sabato, dalle colonne di Taranto Buonasera, il sindaco ha confermato la notizia trapelata dalle stanze assolate di Palazzo di Città: Stefàno è stato inseguito e per sfuggire all’aggressione si è rifugiato in Questura.
Una storia che, come spesso accade, affonda le radici nelle problematiche derivanti dall’assenza di lavoro. Gianluca Mattia (nella foto), è in cassintegrazione “da mesi non riesco a pagare l’affitto di casa, per questo mi sono rivolto al sindaco”. Non un caso isolato.

-->
Più volte ha chiesto un aiuto economico al primo cittadino ma "a me, così come ai 35 miei colleghi della cooperativa Arca, ha detto di non preoccuparci perchè non saremmo rimasti senza soldi. Il sindaco, per mezzo del segretario Licciardello, ci ha fatto sapere che avremmo ottenuto un anticipo, a fronte dei ritardi nei pagamenti da parte dell’Inps, grazie ad un accordo chiuso con una banca. Però, come al solito, non ha mantenuto la promessa, perchè siamo rimasti senza sostegno economico. E’ stato sempre Stefàno a mandarmi dai Servizi Sociali. Mi ha detto di rivolgermi a loro per ottenere, entro 2-3 giorni, un contributo abitativo per pagare l’affitto, ma quando ho parlato sia con la dirigente Lorusso, che con l’assessore Viafora mi è stato detto che quanto diceva il sindaco non era possibile”.
TARANTO BUONASERA

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv