Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

mercoledì 31 dicembre 2014

"DECRETO TARANTO" VIGILI SU TEMPI E RISORSE

Ad affermarlo, in una nota, è Massimiliano Stellato, Coordinatore Provinciale di Centro Democratico.
Tra i “tweet-annuncio” del premier e le critiche dei “decreto-scettici” sento di posizionarmi esattamente a metà.
Ad onor del vero occorre dire che con il decreto della vigilia di Natale, Taranto e i suoi problemi – continua l’esponente del partito di Bruno Tabacci – sono diventati, finalmente, questione prioritaria per l’Italia e per l’agenda governativa.
Riguardo all’Ilva, però, provo ad immaginare che il tentativo di “nazionalizzazione amministrativa straordinaria a termine” dell’imponente complesso siderurgico proposto dal Governo sia la risultanza dell’inadeguatezza delle offerte private pervenute.
Dando per buono, poi, il totale delle somme messe a disposizione dal Governo con il decreto non ritengo bastevoli quelle, invece, poste in campo per le bonifiche ed il risanamento ambientale.
Altri campi di intervento di cui, a quanto pare, in attesa di leggere il decreto non si conoscono dettagli sono quelli relativi ai crediti vantati dalle aziende appartenenti all’indotto ed alla copertura dei parchi minerari.

Tuttavia, devo ammettere – sostiene il Coordinatore di CD - di aver apprezzato la scelta del Governo di targare il suo provvedimento come decreto-Taranto e non come decreto-Ilva lasciando passare l’idea concreta che Taranto non è, e non deve essere, votata alla monocultura dell’acciaio.
L’attenzione dedicata, poi, alla salute dei tarantini con l’investimento nel settore dell’oncologia ospedaliera, alla opportunità di sviluppo turistico per gli interventi nel polo museale ed in Città Vecchia fino alla possibilità di crescita offerta con le ulteriori risorse poste a disposizione del porto cominciano finalmente a far ascoltare ai tarantini note più piacevoli rispetto a quelle stridenti del passato.
Pur avendo notato con piacere che stavolta sarà il Governo a farsi garante del rispetto dei tempi di attuazione degli interventi, dopo i tanti cronoprogrammi sottoscritti e mai puntualmente e/o completamente rispettati, sarò vigile , conclude Massimiliano Stellato, insieme agli amici di Centro Democratico, sui tempi di attuazione e sulla disponibilità/esigibilità delle risorse di cui il decreto-Taranto fa esplicita menzione.
                                

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv