Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

domenica 22 giugno 2014

TARANTO FC. I POSSIBILI SCENARI PER IL FUTURO

I due 'soci forti' hanno espresso la volontà di cedere le proprie quote perchè delusi da tifosi e Fondazione Taras. A poche ore dal Cda di martedì, sono rimaste in piedi tre ipotesi per il futuro del sodalizio jonico: Cerruti, i fratelli Campitello e la coppia Bongiovanni-Zelatore
Come un fulmine a cielo... già nuvoloso. Nardoni e Petrelli, nella giornata di ieri, hanno annunciato la volontà di cedere le proprie quote alla Fondazione Taras, assegnando al "supporters' trust del sodalizio jonico il compito di trovare nuovi soci.
Un addio non senza veleni, quello dei due massimi dirigenti, con Nardoni che ha giustificato la sua scelta a causa di una, a suo modo di vedere, "campagna 'contro' su webzine o social network" e di una mancanza di fiducia da parte di tifosi e della stessa Fondazione Taras. Quest'ultima, interpellata successivamente nella persona di Armando Casciaro, rappresentante dell'ente in seno al Consiglio di Amministrazione del Taranto, ha ammesso che non era a conoscenza della scelta degli alti vertici dirigenziali.
-->
Ed allora, adesso, quale futuro per il Taranto? A poche ore dal Consiglio d'Amministrazione, gli scenari sembrano essere rimasti tre.
La prima, in ordine cronologico, è la proposta formulata, anche se in modo indiretto, da Domenico Cerruti: quella di rilanciare il calcio jonico attraverso una forte sponsorizzazione per un ingresso in società graduale con il completo controllo della gestione dell'area tecnica che verrebbe affidata all'uomo di fiducia Francesco Montervino.
L'ex atleta tarantino potrebbe figurare nella nuova società anche se ad subentrare fossero i fratelli Campitello, che nonostante le ultime vicissitudini hanno confermato la proposta d'acquisto dell'82% delle quote sociali.
L'ultima e terza ipotesi riguarda la coppia Bongiovanni - Zelatore che, spalleggiati dall'imprenditore lucano Nicola Benedetto e da uno sponsor tecnico di livello internazionale, e già presenti in società con quote significanti, avrebbero le garanzie economiche per sostenere un futuro roseo per il sodalizio rossoblu. Dalla loro, la grande esperienza in ambito sportivo in terra jonica con i successi ottenuti in A1 con la Prima Volley.
Tutte e tre le ipotesi hanno un minimo comune denominatore: la domanda di ripescaggio. Perchè la crisi economica e le ferree regole della Lega Pro hanno già spinto diverse società a rinunciarci ufficialmente ed abbandonare questa pista avrebbe il sapore di un suicidio sportivo.
Sarà tutto più chiaro dopo il Cda, che deliberà l'esborso di circa 200mila euro per "chiudere" la stagione in corso, e l'Assemblea dei soci, prevista per il 30 giugno.
FONTE: TUTTOSPORTTARANTO
-->

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv