Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

domenica 3 novembre 2013

LA HERMES ACADEMY PRESENTA "cinematinèe'"

Lunedì 4 novembre, presso la sede in Via Oberdan #71, ritorna il ciclo “CineMatinèe”, che, tutte le mattine dal lunedì al venerdì, a partire dalle 10.00, prevede cineforum con proiezioni di corti di produzione internazionale, tra cui i titoli premiati nell’ultima edizione dell’ “International Summer Corto Cafè Festival”, ideato da Raffaele Battista, e, a seguire, dibattiti con autori e interpreti.
Il corto previsto per lunedì è “Il Circo della Farfalla” di Joshua Weigel, meravigliosa parabola sulla diversità e sulla capacità di far diventare le nostre debolezze punti di forza.
Molto emblematiche alcune battute: “Ciò di cui ha bisogno questo mondo è un po’ di stupore!” “Più grande è la lotta tanto più glorioso sarà il trionfo.”

“L’allegra compagnia di un circo, spostandosi verso la sua prossima meta, si imbatte in un altro circo. Le (tristi) attrazioni che vi si possono contemplare sono la donna barbuta, le gemelle siamesi, la donna più grassa del mondo (con uno strano appetito per polli interi) e, per finire, l’essere umano “rigettato dallo stesso Dio”: l’uomo senza arti (interpretato dal grande Nick Vujicic). E tutti a ridere, a divertirsi. Gli unici a non trovare la cosa molto spiritosa sono gli stessi fenomeni da baraccone, loro che ogni giorno mostrano le loro deformità al pubblico entusiasta. Ma non sono i soli, anche i protagonisti della storia non colgono il grande divertimento degli astanti. Il “mostro” senza arti, grazie ad un equivoco, decide di scappare per stare con “Il circo della farfalla”, a cui crede appartengano gli uomini dell’allegra compagnia iniziale. È così che scopre che il loro circo è diverso, non fa mostra delle deformità, ma sfrutta le potenzialità dei suoi componenti per offrire spettacoli allegri e che diano significato al loro lavoro: troviamo il contorsionista, i trampolieri, l’uomo più forte del mondo, il vecchietto acrobata. Insomma, un mondo diverso in cui non si è più degli oggetti messi in mostra, bensì degli esseri umani che portano divertimento e bontà fra le genti. Troverà anche il nostro uomo senza arti la sua dimensione all’interno della nuova combriccola? A voi scoprirlo vedendo il bellissimo corto di Joshua Weigel (il video è sottotitolato in italiano).” Barbara Picci

-->

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv