Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

venerdì 22 novembre 2013

ANGELO BONELLI "INCREDIBILI LE PAROLE DI ASSENNATO"

"Siamo fortemente stupiti dalle parole del direttore dell'Arpa Puglia Assennato: per noi è incredibile che si possa arrivare a sostenere che se l'Ilva chiude non si possono fare le bonifiche. "In Europa e nel mondo (ad esempio Pittsburg) ci sono tanti esempi di siti in cui le bonifiche si sono fatte mentre si avviavano procedimenti di conversione da modelli industriali inquinanti ad altri puliti. In Italia bisogna eliminare la corruzione e il malaffare che hanno provocato disastri ambientali e impedito le bonifiche".

"Intanto è bene ricordare che se non ci fosse stato l'intervento della Procura non ci sarebbero stati interventi a tutela della salute e dell'ambiente e che l'Aia del 2011 che consentiva all'Ilva di fare quasi tutto, sottoscritta dalla anche dalla Regione Puglia a cui risponde l'Arpa diretta da Assennato, non sarebbe stata modificata . Per le bonifiche sono necessarie delle risorse? Bene, il governo faccia un decreto che destina a questo i diversi miliardi di euro sequestrati ai Riva. Ricordo ad Assennato che le bonifiche sono urgenti , possibili e necessarie e senza Ilva"
-->
"Infine mi preme ricordare al professore Assennato che anche con l'Aia attuale i rischi sanitari legati all'attività dell'area a caldo, che non può essere ambientalizzata, dell'Ilva non verrebbero affatto eliminati ma, come si legge nella Valutazione del danno sanitario della stessa Regione Puglia verrebbero solo "dimezzati" Cosa significa? Che invece di 30 morti all'anno se ne possono accettare 15? Per noi questo è totalmente inaccettabile perché a Taranto bisogna chiudere i rubinetti dell'inquinamento perché l'unica cosa che conta è la salute dei tarantini".
ANGELO BONELLI

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv