Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

sabato 28 settembre 2013

LA MUSICA AFROAMERICANA DI LARRY FRANCO

Larry Franco è uno dei più apprezzati jazzisti italiani. Insegna al Conservatorio di Taranto, Istituto Superiore di Studi Musicali G. Paisiello, dove è docente della cattedra di “Canto Jazz”. Una strepitosa carriera musicale, una quantità notevole di concerti in quasi tutto il mondo e spettacoli in televisione, fanno del signore del Jazz pugliese il numero uno della musica afroamericana.

Elencare la tua lunghissima carriera musicale è impossibile. Da dove vuoi iniziare?

Io inizierei dalla mia permanenza a Los Angeles tra il 1994 e il 1995 dove sono entrato in contatto con un mondo nuovo che mi ha dato tanto. Da lì in poi ho girato praticamente tutto il mondo tranne il sud America (ma non per scelta … è che non è mai capitata l'occasione) eseguendo concerti per Festival Internazionali di Jazz, di Cinema, suonando per Ambasciate, Consolati ed Istituti Italiani di Cultura … Los Angeles non mi ha mai abbandonato, è sempre con me nel cuore e mi stimola a pensare all' americana … oltre che a cantare all' americana. Poi ci fu l'incontro con Nicola Arigliano che ha segnato l'altra faccia della medaglia della mia carriera, quella dedicata al repertorio Swing Italiano. Grande Nicola.

Il Jazz, la musica afroamericana e Larry Franco. Che mi dici?

E' tutto dentro di me e cerco di tirare fuori il meglio nei miei concerti per il mio pubblico. Il ritmo, la poliritmia, le armonie, lo Swing, Larry Franco è un concentrato di tutto questo.

Qual’ è il tuo cantante jazzista preferito nel panorama internazionale?

Amo Nat King Cole, ma anche “papà” Sinatra, Tony Bennett, Mel Tormè tra i cantanti classici, poi adoro Eddie Jefferson, George Benson, e fra i più giovani Michael Bublè, Peter Cincotti, tra le donne ovviamente Ella Fitzgerald, poi Diana Krall.
-->


Se dico Jazz a Taranto cosa mi rispondi?

Per bacco (Jazz Club), l'unico vero Jazz Club che abbiamo a Taranto.

Ai lettori che seguono la rubrica, perché consiglieresti un tuo concerto?

Meglio vedere un bel concerto in compagnia che stare a casa a rompersi da soli (Massimo Catalano).

Un tuo breve resoconto sul fare musica in Italia, tra eventi e congressi.

Il lavoro parallelo ai concerti, cioè quello dei congressi, fiere è molto importante per avere visibilità anche in altri settori e per diffondere la musica il più possibile. Esiste un sottobosco di attività che è sicuramente più remunerativo dei Jazz Club dove il musicista deve svolgere un ruolo da orchestrale e suonare musica di intrattenimento. Chiaramente meglio lo si fa, e più si è richiesti.

Il futuro musicale di Larry Franco?

Tanti concerti, tanti congressi, tante soddisfazioni è quello che mi auguro, cercando di andare controcorrente rispetto alla crisi che ci attanaglia e poi di riuscire a far crescere musicalmente tutti i miei allievi del Conservatorio di Taranto (Istituto Superiore di Studi Musicali G. Paisiello) dove sono docente della cattedra di “Canto Jazz” . Il futuro dei miei ragazzi è il mio futuro, se canteranno bene grazie ai miei insegnamenti, vivrò più a lungo ripagato dalla soddisfazione di aver dato loro qualcosa che non si impara sui libri, ma solo dalla vita vissuta e dall' esperienza che certo a me non manca. Quindi mi auguro un futuro di Concertista sempre più richiesto e di Docente ai massimi livelli e all' avanguardia per sintetizzare direi :

Vai Larry continua così.

MASSIMILIANO RASO

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv