Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

martedì 21 maggio 2013

IL MILAN IN CHAMPIONS A 3 MINUTI DALLA FINE. MA IL CALCIO E' VERO?


di Paolo Paoletti
L’Italia del calcio è una Repubblica fondata sull’imbroglio.
E’ un imbroglio la qualificazione del Milan ai preliminari con un rigore inventato dall’arbitro Bergonzi all’84°. Ed un rigore macroscopico negato al Siena nel primo tempo.
E’ un imbroglio l’addio di Mazzarri al Napoli, il quale si permette di dire che solo da domani cercherà una nuova squadra. Il suo avvocato-manager Bozzo sta trattando a destra e a manca da mesi.
E’ un imbroglio che Galliani dica in televisione che con Allegri va tutto bene e che Berlusconi non ha niente da ridire sul tecnico. Appunto…, non ha niente da dirgli.
E’ un imbroglio che la FIGC, cioè Abete, consenta arbitraggi come quello di Bergonzi a Siena.
E’ un imbroglio che ci siano 4-5 presidenti (Juve, Milan, Inter, Napoli, Lazio) che determinano tutto ciò che accade nel calcio italiano.
E’ un imbroglio che Sky permetta a questi ‘signori’ del calcio di prendere in giro in modo così spudorato tutta l’Italia!
Attenzione. Anche il calcio è oltre tutti i limiti di guardia. Come di dice del Pd, molti hanno strappato e continuano a strappare gli abbonamenti. E i decoder delle pay-tv sono in picchiata.
E’ indegno ciò che è stato fatto alla Fiorentina.
Sono uno scandalo tutti i punti regalati al Milan, che si vanta di averne fatti 42 nel girone di ritorno come ha fatto la superJuve.
Questo calcio è quindi uno schifo.
-->

La Juve ha vinto lo scudetto bis con pieno merito ma è distante anni luce dalle concorrenti europee di Champions League.
Il Napoli ha raschiato il fondo…un secondo posto ‘drogato’ dai 29 gol di Cavani. Evento da valutare se confermato. Ma chi perde tecnico, bomber, i due migliori gregari come Campagnaro e Zuniga, chi ha distrutto un giocatore come Inler, ha bruciato milioni per Vargas, Fernandes, sconoasciuti come Fideleff eccetera eccetera deve accendere un cero permanente a San Gennaro. Vedremo il prossimo anno come andrà a finire…tutti i nodi vengono al pettine e De Laurentis deve giustificare tante cose.
Il livello di attrattività del Napoli è bassissimo: chi ha rifiutato il Napoli ha vinto titoli ovunque…Quagliarella, Vargas, Vucinic, Criscito, Asamoha, perfino Lavezzi. Qualcuno spieghi perchè.
Ma tante sono le cose da spiegare nel calcio italiano.
Gli arbitri sono stati pessimi, sono una piaga del nostro calcio: scarsi e conniventi. Assuefatti ad un Sistema bacato.
I club bruciano centinaia di milioni e decide di persone: Zamparini dovrebbe essere radiato da ruoli federali. E’ un ‘assassino’ del calcio, la serie B per lui è anche troppo. Spiace per Palermo, dove l’unica colpa dei tifosi è sopportare un presidente impresentabile. Bisognerebbe cacciarlo a calci dalla Sicilia.
E l’assurdità delle sentenze disciplinari sempre cancellate dal TNAS è solo la goccia che fa traboccare i poteri dei club.
Per fortuna favole come quella del Sassuolo danno una boccata d’ossigeno.
E basta con la storia dei soldi, non fanno la vera differenza.
Altrimenti chi ci spiega perchè Verona può avere due squadre in serie A?
Verona come Torino, Milano, Genova e Roma…ma si può?
Accade solo dove la palla è ancora rotonda. Non nei Palazzi del calcio.. O meglio non nel campionato che decide a tavolino chi deve prendere i soldi dell’Europa. E quindi la classifica.
La Lega è un covo di serpenti e di imbroglioni: il merchandising dei club italiani è il costoso d’Europa, non parliamo del costo dei biglietti e questi presidenti hanno ancora il coraggio di chiedere meno tasse sugli incassi e soldi pubblici per gli stadi. Da ridere, anzi da galera!
E finita, per fortuna. Una delle sofferenze più grandi degli ultimi anni.
Ci salva solo la Nazionale, anzi Prandelli.
Vedremo cosa accadrà dal 15 al 30 giugno nelle prove del Mondiale brasiliano. Ma la Confederation Cup portò male già in Sudafrica.
Come disse Mario Monti, al calcio italiano servirebbero due anni di stop assoluto.
Con questo Governo ladro, il calcio come può esimersi dal rubare?
Standard Image Banner 468 x 60

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv