Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

sabato 2 marzo 2013

AMMAZZANO 2 BAMBINI E CHIEDONO SCUSA

La forze Nato in Afghanistan si sono scusate per l'uccisione accidentale di due bambini afghani di sette e otto anni, colpiti a morte il mese scorso nella provincia di Uruzgan, nel corso di un'operazione nel sud del Paese.

Il comandante Isaf, il generale americano Joseph Dunford, ha offerto "le sue personali scuse e condoglianze alla famiglia dei due ragazzi che sono stati uccisi", precisando che le forze della coalizione hanno sparato a quelli che credevano fossero miliziani.

"I bambini sono stati uccisi dalle truppe australiane, e' stato un incidente, non un atto deliberato", ha affermato il governatore provinciale Amir Mohammad Akhundzada, spiegando che i soldati di Canberra erano impegnati a rispondere a un attacco dei talebani.

"Mi impegno ad assicurare che faremo la cosa giusta per le famiglie di coloro che sono stati colpiti, cosi' come per la comunita' nei quale vivevano. Ci prendiamo la piena responsabilita' di questa tragedia", ha assicurato Dunford, riferendo che un gruppo di investigatori afghani e dell'Isaf si sono recati nel villaggio e hanno incontrato i leader locali.

L'annuncio odierno arriva in una situazione di forte tensione tra le forze internazionali e le autorita' afghane in merito alle vittime 'collaterali' dei raid: il 13 febbraio scorso, in un attacco aereo Nato richiesto dalle forze afghane erano morte 10 persone, tra cui cinque bambini e quattro donne, nella provincia orientale di Kunar, provocando la dura reazione del presidente afghano Ahmid Karzai che aveva ordinato alle sue forze di non richiedere piu' l'intervento aereo delle forze internazionali.

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv