Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

domenica 17 febbraio 2013

TARANTO - BATTIPAGLIESE 3-2

Prosegue la striscia positiva del Taranto. I rossoblù battono in rimonta la Battipagliese vincendo per 3-2 allo "Iacovone" al termine di una partita scoppiettante e ricca di emozioni per tutti i novanta minuti di gioco. Non manca nulla: rigori, espulsioni, eurogol. Ingredienti che regalano agli uomini di Pettinicchio tre punti contro un avversario di spessore e che non ha reso la vita facile a Prosperi e compagni, sotto per ben due volte e per due volte bravi a reagire tenendo vivo il match trascinati da un reparto avanzato in stato di forma: Mignogna, El Ouazni e Molinari, tutti e tre gli attaccanti sono andati in gol. E l'argentino ha messo il sigillo al match nella ripresa siglando un gran gol che ha completato la rimonta. Onore alla Battipagliese che anche con un uomo in meno fin dal primo tempo ha tenuto testa ad un Taranto che ha fatto prevalere la voglia di vincere e il carattere di un gruppo ormai coeso e consapevole dei propri mezzi. Si torna in campo sabato, quando i rossoblù saranno ospiti nell'anticipo in casa dell'Internapoli Puteolana.

PRIMO TEMPO Partita dai ritmi piuttosto lenti in avvio, con le due squadre intente a studiarsi. Il Taranto colleziona due calci d'angolo nei primi minuti, ma senza fruttare occasioni da gol. Inaspettatamente la Battipagliase trova il gol del vantaggio al dodicesimo, quando su azione d'angolo in mischia Volzone, approfittando di una corta respinta della difesa rossoblù, trova il tocco vincente sotto porta. La risposta dei padroni di casa arriva subito, con una conclusione di Molinari che mette in imbarazzo Carotenuto, il quale non trattiene. Ci pensa la difesa campana, poi, a liberare l'area di rigore. Il gol subito sembra scuotere gli uomini di Pettinicchio, che ci provano ancora con Molinari che, però, spreca una buona opportunità calciando a lato. Al diciannovesimo la Battipagliese potrebbe raddoppiare, con Sorrentino bravissimo a penetrare in area superando in rapida successione un paio di difensori. La posizione dell'attaccante è defilata e il tiro a giro finisce troppo lontano. Al ventitreesimo Vicedomini su punizione mette al centro area una palla al bacio per la testa di El Ouazni, che incorna anticipando il portiere ed infila, ma l'arbitro aveva già fermato l'azione per fuorigioco. E' questione di minuti però, perchè al ventiseiesimo Cordua, intento a concludere a rete, viene steso in area campana da Sasso. L'arbitro non ha dubbi e assegna un calcio di rigore al Taranto. Nell'occasione viene ammonito Odierna per proteste. Dal dischetto Mignogna non sbaglia: palla da una parte e portiere dall'altro. Galvanizzata dal gol la squadra di Pettinicchio sfiora subito il raddoppio con una bordata da fuori ancora di Mignogna su cui Carotenuto è bravo a respingere. Al trentaduesimo Vicedomini ci prova dalla distanza con un tiro a spiovere che si abbassa velenosamente, ma l'estremo difensore ospite blocca sulla linea. Nel miglior momento del Taranto è, però, la Battipagliese a trovare ancora il gol: al trentatreesimo affondo di Sorrentino che mette in area una bella palla per Cammarota, bravissimo a controllare e girare a rete alle spalle di Costantino. Tre minuti dopo i bianconeri restano in dieci per l'espulsione di Odierna, per somma di ammonizioni. Termina la pioggia ma non le emozioni allo "Iacovone": al trentanovesimo il Taranto perviene ancora al pareggio. Molinari perde il tempo per la conclusione a rete allargandosi, complice una deviazione di Carotenuto. L'attaccante, però, mantiene la palla in gioco e la getta nel mezzo, trovando una corta respinta della difesa campana che favorisce l'inserimento di El Ouazni, bravo a non perdere l'equilibrio e incrociando un sinistro debole che sorprende retroguardia e portiere e si infila in rete. Prima dell'intervallo c'è tempo per un'ultima emozione: al quarantasettesimo Molinari si libera ed esplode un tiro dal limnite che centra il palo.

SECONDO TEMPO Buona combinazione ad inizio ripresa: al quinto traversone di Mignogna a centro area, El Ouazni fa sponda per l'accorrente Vicedomini, che calcia in spaccata ma trova la presa di Carotenuto. Al settimo Catalano stende in area Sorrentino e l'arbitro assegna il calcio di rigore alla Battipagliese. Dal dischetto lo stesso Sorrentino centra in pieno il palo (Costantino, comunque, era sulla traiettoria), poi ci pensa Cordua a spazzare in angolo. Rischia ancora il Taranto al minuto numero undici, quando un azzardato retropassaggio di Prosperi con Costantino fuori dai pali, per poco non genera un clamoroso autogol. La palla fortunatamente termina in angolo. Al tredicesimo si rivede in campo Fumai: l'attaccante torna in campo dopo due mesi di stop, al posto di Cordua. Un minuto dopo bella combinazione proprio tra Fumai e Mignogna, ma la conclusione di quest'ultimo è alta. Al diciannovesimo cartellino giallo per il campano Magliano, fallo su Molinari. Sugli sviluppi della punizione la palla arriva a Prosperi, che calcia a botta sicura trovando la presa a terra di Carotenuto. Al ventitreesimo ammonito anche Sorrentino, per un fallo ai danni di Rosato. Qualche istante dopo primo giallo nel Taranto, all'indirizzo di Catalano. Secondo cambio nel Taranto al ventottesimo, con Gnoni dentro al posto di Catalano. Alla mezz'ora esatta il Taranto passa in vantaggio. E lo fa con una strepitosa rete di Molinari, che spalle alla porta raccoglie un traversone dalla destra di Mignogna, stoppa di petto e in girata scaraventa in rete sotto l'incrocio alle spalle di Carotenuto. Al trentaquattresimo Fumai riceve palla e calcia sfiorando di poco il palo alla sinistra del portiere ospite. Un minuto dopo primo cambio nella Battipagliese: Barra rileva Pivetta. Al trentaseiesimo esaurisce i cambi Pettinicchio mandando in campo Biondo al posto di Molinari. Al trentanovesimo ancora un cambio negli ospiti, con Botta dentro al posto di Sasso. Fino al termine della partita il Taranto amministra senza grossi grattacapi e porta a casa tre punti meritatissimi.

Tabellino
TARANTO-BATTIPAGLIESE 3-2
Reti: pt 12' Volzone (BA), 27' Mignogna (rig.) (TA), 33' Cammarota (BA), 39' El Ouazni (TA); st 30' Molinari (TA)
TARANTO (4-3-3): Costantino; Rosato, Terrenzio, Prosperi, Stigliano; Catalano (28' st Gnoni), Cordua (13' st Fumai), Vicedomini; Mignogna, El Ouazni, Molinari (36' st Biondo). A disp.: Maraglino, Grieco, Bongermino, Brancato. All.: Giacomo Pettinicchio.
BATTIPAGLIESE (4-4-2): Carotenuto; Sparano, Magliano, Itri, Fariello; Pivetta (35' st Barra), Cammarota, Sasso (39' st Botta), Odierna; Volzone, Sorrentino. A disp.: Primadei, Merola,Di Vece, Picarone, Lamberti. All.: Emilio Longo.
Arbitro: Claudio Castello di Chivasso (Leonardo De Palma di Termoli – Giovanni Mascilongo di Termoli)
Ammoniti: Magliano (BA), Sorrentino (BA), Catalano (TA)
Espulsi: Odierna (BA), al 36' pt, per somma di ammonizioni.
Corner: 7-5
Recupero: pt 3', st 4'
Note: Sorrentino (BA), al 7' st, manda sul palo un calcio di rigore; Spettatori circa 800.
 
FONTE: BLUNOTE.IT

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv