Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

giovedì 10 gennaio 2013

PRESI I PIROMANI DELLA NOTTE DELLA BEFANA

Una bravata che non aveva altro scopo se non quello di un danneggiamento fine a se stesso. Cosi' hanno riferito alla Polizia di Stato le tre persone che hanno confessato di essere i responsabili degli incendi avvenuti a Taranto la notte dell'Epifania. Domenico Colella, 23 anni, il fratello Salvatore Colella, 27, e Nicola De Savino, 24, sono stati sottoposti da agenti della Squadra Mobile della Questura a fermo di indiziato di delitto per concorso in incendio continuato aggravato.


Gli episodi hanno interessato vari obiettivi nelle zone del centro e anche in altre zone periferiche tra le quali via Consiglio e viale Cannata. In centro sono stati incendiati e danneggiati gli androni e gli arredi dei vani ascensori di alcuni edifici condominiali in via Berardi e via Pupino. Inoltre sono state incendiate alcune auto parcheggiate lungo via Viola e alcune cabine Enel situate in via Cavallotti. In diversi casi il fuoco appiccato ad un veicolo, a causa del vento, si e' propagato ai veicoli parcheggiati li' vicino.


In totale sono andati distrutti 13 veicoli. I tre, a carico dei quali sono state trovate prove consistenti, interrogati ieri sera dal sostituto procuratore della Repubblica Antonella De Luca, hanno ammesso da subito le loro responsabilita'. In seguito ai danneggiamenti il prefetto di Taranto Claudio Sammartino ha convocato il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica nel corso del quale sono state adottate misure per coordinare l'acquisizione di notizie di rilievo ed intensificare il controllo del territorio nelle aree in questione da parte di carabinieri e Guardia di Finanza

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv