Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

lunedì 28 gennaio 2013

BASKET FEMMINILE. LA GOLDBET BATTE PRIOLO 63 - 47


Quinta vittoria consecutiva e secondo piano conquistato al fianco di Lucca e Parma a -4 dalla vetta occupata da Schio, che sarà il prossimo avversario. Questa è la “verità” derivata dal +16 della GoldBet Taranto sulla Trogylos Priolo. Una partita difficile con le siciliane che sono state protagoniste sino al 30’, poi la resa, merito del break rossoblù piazzato negli ultimi 13 minuti del match pari a 25-7.
LA PARTITA. Primo parziale sofferto della GoldBet, soprattutto in difesa. Dall’altra parte Priolo mette invece sul parquet idee chiare, toccando il +6 al 5’ e chiudendo a +4 il primo parziale.
Più arrovellato il secondo parziale, con la GoldBet, che insegue le siciliane che restano appiccicate all’attacco rossoblù con una difesa mista uomo-zona, con una “museruola” applicata a Mahoney. Priolo resta davanti sino all’ultima azione del match, quando una penetrazione di Cohen regala il primo vantaggio di Taranto: +1 dopo un break di 16-11 in 10 minuti.
Priolo conferma la sua natura fastidiosa nella ripresa. Taranto ha alti e bassi, non attacca con continuità. Gatti scalda la squadra al 27’ con la tripla che vale il +3. Ma Priolo (un paio di canestri importanti di Bonfiglio) resta guardingo e cala il 6-1 che vale il +2 al 27’. Ricchini chiama la squadra in panchina, dove affila la difesa. La risposta (aggressività che rilancia il contropiede) arriva sostanziosa a cavallo tra terzo e ultimo atto: 15-0 e +13 al 33’. Il parzialone di Taranto viene spezzato dal primo canestro di Priolo dopo 5 minuti di digiuno: Veselovskij da lontano: +10 jonico al 34’. Taranto rifiata un attimo e poi riparte: Mahoney firma il +14 al 36’ ed il +16 al 39’. E’ questo il massimo vantaggio di Taranto, che lo ricalca al 40’. Tiro di sollievo e sguardo convinto al prossimo match.
RICCHINI: “LA GIUSTA MENTALITA’”. Coach Ricchini aveva avvertito le sue giocatrici alla vigilia: “Priolo è avversario fastidioso. Serve concentrazione”. Il pensiero si è riflettuto nel match, in un andamento duro per le joniche, con la squadra siciliana tagliente in difesa, “davanti alla quale – commenta il tecnico – abbiamo inizialmente patito delle difficoltà. Contestualmente, per fortuna, abbiamo tenuto bene in difesa limitando i danni. Dalla ripresa in poi la squadra è cresciuta, sfruttando il gap di cambi patito da Priolo e alzando la propria forza offensiva, che ci ha permesso di vincere”.
Dopo cinque vittorie di fila l’allenatore piemontese parla della “giusta mentalità della mia squadra. Il match è stato duro, ma alla lunga è emersa la nostra compattezza”. Domenica prossima, il quinto turno di ritorno riserva il big match Schio-GoldBet. E’ la sfida infinita che ritorno. “Per noi è un match normale – commenta Ricchini – che ci servirà a testare la nostra crescita. Vogliamo fare bene per continuare sulla buona via del campionato. E’ Schio, al massimo, che potrebbe scendere in campo con spirito vendicativo per via delle sconfitte della passata stagione, dopo aver aperto con una doppia vittoria il nuovo confronto con la nostra squadra”.
GATTI: “MERITO DELLA NOSTRA FORZA”. Un segno pesante sul match lo ha messo Giulia Gatti. Il play lombardo ha chiuso con 11 punti (il 60% nel tiro da due) in venti minuti di gioco. “E’ stata una partita difficile, visto che Priolo l’ha ben interpretata in maniera ottimale sotto il profilo difensivo nei primi tre parziali. Ma alla lunga è emerso il nostro maggior peso tecnico ed il fattore panchina, godendo di più cambi di loro”.
Il bilancio sulla GoldBet dopo 9 vittorie su 12 partite: “Il gruppo è cresciuto, ora ci conosciamo decisamente di più tra noi. L’effetto è il miglioramento del gioco e l’acquisizione di un atteggiamento tattico giusto nel corso dei match. E lo si è visto anche oggi”.
CRIPPA: “L’UNIONE DEL GRUPPO”. La guardia Martina Crippa, l’ultima arrivata di casa Cras, esprime il suo pensiero sul match: “Inizialmente eravamo ansiose – dice la giocatrice di 24 anni – davanti ad un Priolo che invece ha ben impattato la sfida, difendendo aggressivo e attaccando i maniera pulita. Ma con il tempo siamo cresciute, sfruttando la nostra compattezza”. La vittoria della GoldBet è anche un segnale inviato al campionato: “Stiamo attraversando un momento importante – conferma Crippa – e vogliamo crescere ancora. Partita dopo partita”. La prossima ha un valore speciale? “Schio è l’avversario da battere in questa stagione, dovremo andare lì con convinzione e concentrazione. Tutto può accadere”.
LA GOLDBET AL PALAPENTASSUGLIA. Domani sera, in occasione del posticipo della serie A maschile di basket Enel Brindisi-Montepaschi Siena, una rappresentanza della squadra della GoldBet Taranto, capitanata da Valentina Siccardi, assieme allo staff tecnico-dirigenziale, ed un gruppo del settore giovanile, sarà presente sulle tribune del PalaPentassuglia per assistere al match. Il Cras Basket Taranto ringrazia la società brindisina per questo sodalizio che si rafforza col tempo nel nome della pallcanestro di alto livello.
Taranto-Priolo 63-47
Taranto: Cohen 6, Siccardi 6, Mahoney 9, Wabara 2, Petronyte 10; Gatti 11, Crippa 2, Zanoni ne, Giauro 2, Antibe 15. All. Ricchini
Priolo: Eric 4, Donvito 11, Veselovskij 5, Seino 8, Radunovic 8; Bonfiglio 9, Guerri ne, Milazzo, Bestagno 2, Cain ne. All. Coppa
Arbitri: Volpe di La Spezia e Tallon di Bologna
Parziali: 10-14, 26-25, 43-40, 63-47
Note: T2 GoldBet 22/36, Priolo 17/20; T3 GoldBet 2/13, Priolo 2/15; TL GoldBet 13/18, Priolo 7/9
Fonte: UFFICIO STAMPA CRAS BASKET TARANTO

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv