Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

lunedì 17 giugno 2013

TARANTO FC. ECCO VINCENZO MAIURI

DI: MATTEO SCHINAIA

Il Cda di domani sera, il terzo delle ultime settimane, porterà novità importanti in casa Taranto. Ormai, tutti (o quasi) i soci del sodalizio rossoblu ragionano all'unisono ed hanno scelto Vincenzo Maiuri come nuovo tecnico. Per l'attuale mister della Casertana, sorprendente finalista dei playoff di serie D, persi contro il Verona, l'arduo compito di far dimenticare ai tifosi Giacomo Pettinicchio, protagonista di un girone di ritorno da incorniciare.   Maiuri sarà "spalleggiato" dal nuovo direttore sportivo Alessandro De Solda, che è già al lavoro con importanti nomi sul suo taccuino, e da Domenico Pellegrini, che resterà ricoprendo il ruolo di direttore generale.   Il nuovo Taranto si baserà due quattro elementi cardine: Prosperi, Vicedomini, Mignogna e Molinari, con i quali si sta parlando in queste ore per la firma del rinnovo. In bilico la posizione di Maraglino, autore di una buona stagione tra i pali, e di Grieco, tra i difensori più affidabili dell'intero girone H di serie D. 
-->
Sul fronte arrivi, si registra l'interessamento per il difensore Miale, tarantino doc, ieri promosso in Prima Divisione con il Venezia, che ha già lavorato a Brindisi con Maiuri e De Solda, mentre da Caserta potrebbero arrivare i baby Pezzullo e Varsi. Previsto l'acquisto di un grande bomber da affiancare ad Hernan Molinari: si fanno i nomi di Del Sorbo, Tarallo e Pedalino, ma il sogno resta Soncin, che difficilmente continuerà a vestire la casacca dell'Ascoli, club con cui è in scadenza di contratto.   Domani si comprenderanno anche le decisioni societarie in merito alla richiesta della Fondazione Taras di accollarsi completamente gli oneri del settore giovanile: probabile una soluzione intermedia, con un monitoring diverso rispetto a quello della passata stagione.   Nelle prossime ore, inoltre, si deciderà dove effettuare il ritiro estivo: con tutta probabilità, la scelta cadrà su una sede dell'Umbria o del Trentino.

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv