Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

sabato 13 aprile 2013

UNA PETIZIONE ON-LINE PER CHIEDERE LE DIMISSIONI DEL SINDACO DI TARANTO IPPAZIO STEFANO


I cittadini di Taranto, firmatari della seguente petizione, visto:
la situazione di degrado sociale ed economico della città  (commercio, artigianato, P.M.I., mitilicoltura, agricoltura, allevamento) e la mancata proposizione di valide alternative alla monocultura dell'acciaio;
l'assenza, al fianco dei cittadini, per la difesa del diritto alla salute sancito dalla Costituzione («No. Il comune di Taranto è un istituzione pubblica. Non siamo una parte» cit.)
il tracollo economico e finanziario delle municipalizzate AMAT ed AMIU;
il mancato ritiro, entro il 31/01/2013, della propria firma dall'A.I.A. qualora "entro il 31 gennaio prossimo non toccheremo con mano dei risultati concreti." (cit. Stefano);
l'emissione delle ordinanze di divieto a pascolo, gioco e, più in generale, di utilizzo delle aree a verde situate a ridosso dello stabilimento industriale ILVA di Taranto, senza interdirne l'esercizio, pur avendone il dovere e l'autorità per farlo (art. 217 del R.D. 1265 del 27/07/1934)
l'ordinanza con la quale si obbliga i privati cittadini a sostenere le spese di bonifica per quei terreni privati a ridosso di quelli pubblici, già sequestrati, ignorando il principio di “chi inquina paga”, contenuto nell'articolo 1 della Direttiva 35/2004 e recepito dal Codice dell’Ambiente;

CHIEDONO le dimissioni del Sindaco di Taranto Ippazio Stefano e lo scioglimento del Consiglio Comunale.
SI PUO FIRMARE LA PETIZIONE CLICCANDO SUL LINK SOTTOSTANTE

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv