Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

martedì 27 novembre 2012

INDAGARE ANCHE IL SINDACO STEFANO? IL VIDEO PARLA CHIARO

DOPO TANTISSIMI RINVII ED OSTACOLI, IL SINDACO, IN SORDINA, FISSO' LA DATA DEL REFERENDUM "ANTI-ILVA", RICHESTO DA TARANTO-FUTURA, PROPRIO NEL WEEK END DI PASQUA. UNA SCELTA CHE AVREBBE FAVORITO SICURAMENTE L'ASTENSIONISMO E IL NON RAGGIUNGIMENTO DEL QUORUM. RIUSCII A SCOVARE IL DEC
RETO E LO SBUGIARDAI. VEDETE IL VIEO ALLEGATO ED IL COMUNICATO CHE FECI ALL'EPOCA----
Fabio Matacchiera contesta il Sindaco di Taranto che firma il decreto per fare il referendum "anti-ilva" a Pasqua.
COMUNICATO STAMPA
Nel ringraziarVi della Vs. presenza, Vi rendo noto che Vi ho convocati per metterVi al corrente di un'incresciosa situazione che vede coinvolto il Sindaco di Taranto, Ippazio Stefano.
Come ben sapete, in questi giorni, si dovrà sapere la data del referendum "anti-Ilva" promosso dall'Avv. Nicola Russo, fondatore e presidente dell' Ass. TarantoFutura, referendum che io ed il Fondo Antidiossina Taranto Onlus, come altre associazioni ambientaliste, sosteniamo fortemente. Dopo i numerosi rinvii della suddetta data, causati da motivazioni varie (vedi ricorsi), sembra che si sia finalmente giunti alla fase di scelta del fatidico giorno da parte del primo cittadino. Già molti giorni fa, ho espresso i miei dubbi e le mie preoccupazioni in merito a tale scelta, ipotizzando che la data del referendum sarebbe potuta capitare in un periodo di "ponte festivo", in cui molti cittadini si sarebbero potuti trovare in vacanza fuori Taranto. Ciò avrebbe potuto influire negativamente sul raggiungimento del quorum previsto.
Ho cercato informazioni presso vari uffici comunali per avere lumi in merito, contattando diverse persone che mi hanno dato solo informazioni vaghe, asserendo che era nell'aria che il Sindaco stesse decidendo per domenica 24 aprile 2011, ma fino ad allora nessuna certezza. Calendario alla mano, verificavo che il 24 precede la festività del 25 aprile (La Liberazione)... e non solo, il 24 ed il 25 aprile corrispondono rispettivamente a Pasqua e Pasquetta e costituiscono l'UNICO "ponte" sul calendario (GUARDA CASO!!!). Neanche a farlo apposta, sono entrato in possesso di una documentazione ufficiale che allego alla presente che testimonia la volontà e la decisione del Sindaco di Taranto di indire il referendum per quella data (24 Aprile 2011). All'uopo, ieri (1 settembre alle ore 9.28) mi mettevo in contatto telefonico con il Capo Servizio del Gabinetto Sindaco, Dr. Rosalba Danese, la quale mi confermava quella data, ma si proponeva di chiedere al Sindaco di modificarla, anticipandola a marzo. Provvedevo subito ad informare la stampa di quanto sopra.
La cosa sconcertante è che ieri mattina, presso la Sala degli Specchi del Municipio, nel corso di una conferenza stampa, tenuta dal dott. Stefàno, alla domanda a lui rivolta da parte di alcuni giornalisti in merito al 24 aprile, come data del referendum, lo stesso rispondeva di non sapere nulla ed in particolare dichiarava "E' PURA FANTASIA".
Leggete il documento che vi allego e traete le Vs. conclusioni in merito alla "SINCERITA'" del Sindaco.
N.B. Qualcuno ha avanzato l'ipotesi che votare nel giorno di Pasqua avrebbe potuto portare vantaggi per il raggiungimento del quorum, in quanto molti studenti ritornano dalle Università che frequentano in altre città. In realtà, non è così. Da fonti della Questura di Taranto, risulta che nei giorni di Pasqua e Pasquetta la città si spopola letteralmente, tant'è che le autorità, in quel periodo, invitano la gente a prestare la massima attenzione a causa dei rischi di furto negli appartamenti. Senza contare che a Pasqua e a Pasquetta, le persone che rimangono in città hanno altro a cui pensare!
Taranto, 2 settembre 2010 Prof. Fabio Matacchiera

QUESTO IL VIDEO.

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv