Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

sabato 17 dicembre 2016

MOTTOLA. TUTTO PRONTO PER IL PRESEPE VIVENTE



Una manifestazione senza tempo e fortemente evocativa, simbolo per eccellenza del periodo natalizio: è il Presepe Vivente di Mottola che, domenica 18 dicembre (dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 22), si apre ai visitatori. Dopo lunghissimi preparativi, è tutto pronto per la prima giornata dedicata alla Natività. In uno scenario unico, quello del Santuario della Madonna delle Sette Lampade, ritorna l’attesissimo appuntamento che si rinnova da diciassette anni. Migliaia di visitatori e un centinaio di figuranti: sono i numeri di questa edizione. Un percorso emozionale e di fede, tra grotte e ulivi, odori e oggetti della civiltà contadina. La Betlemme di 2000 anni fa, scene quotidiane e il momento della nascita di Gesù ricostruiti nei minimi dettagli. È così che tornano in vita gli antichi mestieri, le case si illuminano quasi a ricordare il valore della famiglia, i bambini giocano e la natura abbraccia l’intera rappresentazione e i tantissimi visitatori che – ogni anno- arrivano da tutta la Puglia e non solo. Grandi numeri, infatti, nel Presepe Vivente di Mottola, organizzato dal Gruppo Folkloristico "Motl la Fnodd", con il patrocinio della locale amministrazione comunale. Il Comune sarà presente all’inaugurazione con il sindaco Luigi Pinto e gli assessori alla cultura Annamaria Notaristefano e al turismo Pietro Notaristefano.
Un plauso al lavoro dei volontari è stato espresso anche dal consigliere provinciale Raffaele Ciquera. Un appuntamento, insomma, che coniuga fede, cultura e turismo. Oltre alla possibilità di vivere la magia della Notte Santa, il presepe è anche occasione per conoscere un territorio straordinario: quello rupestre, le cui bellezze- più di una volta- sono diventate anche set per riprese televisive e cinematografiche. Tutto questo senza dimenticare lo spirito più vero che anima gli instancabili organizzatori, convinti che l’iniziativa possa anche donare un momento di pace e serenità, attraverso lo stare insieme e la riscoperta dei valori più semplici. Da qui anche il coinvolgimento dei piccoli della scuola dell’infanzia Dante Aligheri che saranno impegnati come comparse. Infine, il 5 gennaio (dalle 18 alle 22) si replica, con la tradizionale Calata dei Magi.

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv