Sostieni anche tu la WEBTV di Taranto. Lavoriamo insieme per la nuova divulgazione...... TARAStv e' parte della Taranto che cambia...... Chiedi informazioni su come farne parte al 3381488022 oppure scrivi a: tarasproduzioni@libero.it TARAStv... chi la fa sei Tu !!

martedì 8 novembre 2016

SLAI COBAS. NO AL CONTRATTO SVENDITA

Lo slai cobas per il sindacato di classe ILVA appalto ilva avvia neo prossimi giorni una
inchiesta nei diversi reparti e ditte dell'appalto in cui è presenti e o
riesce ad arrivare sulle iniziative da proporre e prendere sia per la lotta sia per le vertenze legali
noi non siamo pregiudizialmente contro i contratti di solidarietà che
preferiamo alla cassa integrazione ordinaria e sopratutto straordinaria
ma non possiamo tacere che i contratti di solidarietà oggisono dentro una piano futuro di tagli, esuberi che sono previsti dalla  svendita affitto dell'ILVA, dalla ristrutturazione e dai lavori aia

nel frattempo è chiaro che con i contratti di solidarietà  si perdono soldi e i salari già taglieggiati da tasse carovitaecc sono sempre più insufficienti per mantenere la famiglia
nelle imprese dell'appalto siamo invece a puri e semplici licenziamenti,
cassa integrazione, fine lavoro che passano anche qui con il silenzio
assordante dei sindacati confederali
noi pensiamo quindi che in questa fabbrica e nell'appalto il sindacato
quello vero non c'è e che bisogna farlo rinascere e riorganizzare con la
lotta autonoma degli operai

ci sono inoltre i livelli di inquadramento che restano fermi e lasciano tanti
operai in condizione da ultima ruota del carro
c'è da dire no al contratto nazionale svendita che si preparano a firmare alla luce della situazione siderurgica e ilva in
particolare in materia di salari, turnazione, orari, carico di lavoro
per questo noi vogliamo il  contratto siderurgico
c'è il grave problema della sicurezza in fabbrica, con il mano libera a commissari e al management ilva di bypassare le
norme di sicurezza, che producono ogni giorno problemi di rischio infortuni anche mortali
e rischi salute per gli operai  sotto minacce e pressioni inaccettabili e assenza di controlli
inadeguati
'è infine - problema dei problemi all'ilva in regime di AIA e di esuberi - il bisogno di un decreto di tutela e di prepensionamento- risarcimento dei lavoratori - 25 anni bastano da imporre al governo con una lotta vera e generale le nuove RSU dovrebbero incidere su queste cose, ma non le fanno o non sono in grado di farlo, per la subordinazione a segreterie nazionali e locali che vanno considerati collaborazionisti con padroni, commissari e governo altra è la strada in termini di lotta e organizzazione da percorrere.
slai cobas per il sindacato di classe ilva – appalto ilva taranto slaicobasta@gmail.com 347-5301704

LE PIU' CLICCATE DELLA SETTIMANA

CERCA NEL SITO

SEMPRE AGGIORNATO CON TARAStv